Assicurazione per liberi professionisti: cos’è, quando è obbligatoria e a chi rivolgersi

Cos’è l’assicurazione per liberi professionisti? Come funziona? Chi deve sottoscriverla? Scopri le risposte nella nostra guida, con la recensione ai migliori broker online.

Adv

assicurazioni per liberi professionisti
  • L’assicurazione per liberi professionisti è una polizza che permette di tutelare il proprio patrimonio in caso di danni causati durante l’attività professionale.
  • La polizza è obbligatoria solo per i professionisti iscritti a un albo professionale, mentre è opzionale per gli altri.
  • Sono previste diverse tipologie di coperture: dalla Rc professionale alle polizze infortuni e per malattia.

Aprire una partita IVA come professionista richiede un’attenta valutazione di quelli che sono gli aspetti burocratici, fiscali ed economici. In particolare, tra i costi da affrontare devi considerare anche quelli collegati all’assicurazione per i liberi professionisti.

Questa è una polizza obbligatoria per alcune categorie di lavoratori autonomi, mentre per altre diventa accessoria, ma indispensabile al fine di tutelare il tuo patrimonio. Oggi l’universo assicurativo professionale è davvero ampio, con la possibilità di scegliere e sottoscrivere una polizza anche direttamene online.

Conoscere come funziona diventa utile, al fine di valutare quella più adatta alla tua professione, con un adeguato rapporto tra premio e coperture assicurative. In questa guida troverai le informazioni necessarie per comprendere cos’è un’assicurazione professionale, quali sono le coperture e dove sottoscriverla online.

axieme rc professionale
8.5
RC ONLINE IN EVIDENZA

Vitanuova (ex Axieme)

  • A partire da: 12,50 euro al mese
  • Coperture per: professionisti, imprese e privati
  • Consulente dedicato
  • Forbes TOP100 Insurtech
  • 100% online
lokky rc professionale
8.5

Lokky

  • A partire da: 140 euro
  • Coperture per: professionisti e imprese
  • RC personalizzata grazie all'Ai
  • 100% online
Se effettui un acquisto passando su uno di questi link, potremmo ricevere una commissione dalla società partner. Disclosure

Cos’è l’assicurazione per liberi professionisti

L’assicurazione per liberi professionisti è una tipologia di polizza realizzata per questa categoria di soggetti al fine di tutelarli da richieste di risarcimento danni.

Il funzionamento è molto simile a quelle di altre forme di assicurazioni: verrà stipulato un contratto, in base al quale il professionista si impegna al versamento di un premio. In cambio al verificarsi dell’evento preventivato, sarà l’assicurazione ad intervenire, tutelando il patrimonio del professionista.

Infatti, quando si fa riferimento a un’attività di un lavoratore autonomo, qualunque sia la sua professione, sono principalmente due gli aspetti che devono essere tutelati:

  • responsabilità collegata alla sua attività professionale;
  • eventuali conseguenze che vanno a limitare la sua capacità di reddito.

Nel primo caso, il libero professionista potrà essere chiamato a pagare con il proprio patrimonio eventuali danni a cose o persone inerenti alla sua attività professionale. Invece, con una polizza professionale, sarà la compagnia assicurativa a intervenire.

L’altra condizione prevede il presentarsi di infortuni o di malattie. Anche in questo caso l’assicurazione subentrerà al fine di coprire eventuali spese mediche o in alcune situazioni con un sostegno economico necessario per il proprio sostentamento e per quello familiare.

definizione di assicurazione
tot business

Polizza per liberi professionisti: quando è obbligatoria

Per rispondere a questo domanda devi prendere come riferimento il DPR 137/2012, in base al quale dal 14 agosto 2013, per alcune categorie di attività professionali è richiesta l’obbligatorietà di un’assicurazione professionale e in particolare della sottoscrizione di una copertura RC professionale.

Le categorie di lavoratori autonomi obbligati sono quelli che hanno una professione regolamentata. Questo termine va a identificare quella attività che prevedono:

  • diploma di laurea specialistico per svolgere l’attività;
  • iscrizione a uno dei 26 albi o collegi professionali presenti in Italia.

Quindi, l’obbligatorietà di un’assicurazione per liberi professionisti include quelle attività come medici, infermieri, psicologi, architetti, geometri, ingegneri, avvocati, commercialisti e periti.

Tuttavia, è importante precisare due cose:

  1. non si fa differenza tra attività pubblica e privata;
  2. l’assicurazione diventa obbligatoria solo nel momento in cui inizi a svolgere la tua attività.

Chiariamo quest’ultimo punto. Se sei registrato all’Ordine dei Geometri, non sei tenuto a sottoscrivere una polizza per liberi professionisti. Invece, se apri una partita IVA, oppure sottoscrivi un contratto professionale con una società, allora sei obbligato a una copertura con una polizza professionale.

Assicurazione professionale non iscritti all’albo: è necessaria?

Le professioni non organizzate derogano i termini di obbligatorietà del DPR 137/2012. Vengono definite anche non regolamentate, dato che il legislatore non ha previsto forme di tutela specifiche attraverso la creazione di appositi albi professionali.

Quindi in questa categoria si includono tutte quelle attività di lavoro autonomo svolte in proprio, comprese quelle di nuova generazione legate al mondo digitale, e che non prevedono le seguenti caratteristiche:

  1. iscrizione a un albo professionale;
  2. qualifica specifica prevista per legge necessaria per svolgere la professione.

È importante precisare che alcune di queste attività oggi sono riunite sotto associazioni di categorie, da non confondere con gli albi professionali previsti per legge. Il loro fine è quello di offrire una tutela dal punto di vista legale e deontologico a un soggetto, favorendo anche l’accesso al lavoro.

Tuttavia, non vi è obbligatorietà a questa tipologia di adesione per svolgere la professione, come invece è richiesto per i lavoratori autonomi iscritti a un albo.

In Italia sono circa 3 milioni i soggetti che rientrano tra i professionisti non organizzati, dalle guide turistiche alle attività digitali come freelance, copywriter o i digital manager, fino alle attività di fotografo o di osteopata. In tutti questi casi non viene richiesto l’obbligo di dotarsi di un’assicurazione professionale.

Se da un alto una polizza per liberi professionisti non è prevista per legge, dall’altro può essere comunque utile valutare di sottoscriverla. Infatti, il costo aggiuntivo che si andrà a sommare a quelli fiscali e contributivi di una Partita IVA ti permette comunque di avere una tutela del tuo patrimonio in caso di eventuali richieste di danni da parte di terzi.

Inoltre, dal punto di vista delle tasse, l’assicurazione è deducibile del 100% nella dichiarazione dei redditi, salvo se hai adottato il regime forfettario.

hype business

Cosa copre un’assicurazione per liberi professionisti

Una polizza per liberi professionisti prevede due tipologie di coperture:

  • polizza obbligatoria per legge;
  • coperture assicurative opzionali.

Nel primo gruppo si fa rientrare la Rc professionale. Invece, nel secondo sono previste delle polizze integrative, quindi da aggiungere al tuo premio, con una maggiore tutela in caso di eventi particolari. Ovviamente ogni assicurazione prevede pacchetti specifici. Ecco alcune delle coperture più utilizzate:

  • responsabilità verso i dipendenti;
  • tutela legale;
  • infortuni e malattia;
  • cyber risk.

Vediamo nel dettaglio cosa comprendono.

1. RC professionale

L’RC professionale è una polizza che tutela il tuo patrimonio da eventuali richieste di risarcimento danni a terzi, collegati alla tua attività professionale, causati da:

  • negligenza: comportamento superficiale o mancata informazione da parte del professionista che porta a trascurare specifiche direttive o norme per svolgere un preciso compito;
  • imperizia: quando non sono presenti le competenze necessarie per eseguire una specifica attività
  • imprudenza: si determina quando l’attività professionale viene svolta senza un’adeguata valutazione preliminare del lavoro da eseguire.

I danni possono essere riconducibili a colpa grave o a un comportamento involontario. Inoltre, si andranno a considerare sia quelli materiali e patrimoniali, sia eventuali conseguenze, non tangibili, ma quantizzabili, collegate all’immagine di un’azienda o di un individuo.

Inoltre, nella RC professionale si includono eventuali conseguenze collegate a comportamenti da parte di collaboratori o dipendenti.

2. Rc Responsabilità verso i dipendenti

Se come professionista hai assunto dei dipendenti o collaboratori, tra le polizze opzionali puoi valutare la Rc Responsabilità verso i dipendenti.

Infatti, anche se è prevista la copertura dall’INAIL (Istituto Nazionale per le Assicurazioni), devi considerare che non tutti i danni collegati alle attività di lavoro sono inclusi.

Inoltre, le polizze INAIL non si attivano nel momento in cui si riscontrano delle violazioni, come la mancata formazione.

3. Tutela legale

Il verificarsi di un danno, anche se è presente una copertura RC da parte del professionista, può prevede delle spese legali.

La copertura di una Tutela Legale permette di far fronte ai costi di un avvocato, oltre ad essere un supporto ai fini della consulenza legale, per un’eventuale contenzioso con il soggetto che ha subito un danno.

Si prevede una somma che andrà a coprire le spese stragiudiziali, ma anche quelle inerenti a un procedimento giudiziario.

4. Assicurazione infortuni e malattia

Pe un professionista subire un infortunio sul lavoro è un evento che va a limitare la sua capacità di generare reddito. Lo stesso vale in caso di malattia.

In questo contesto si collocano le polizze Infortuni e Malattie. Ovviamente ogni compagnia assicurativa offre un particolare pacchetto. In linea di massima si possono evidenziare delle caratteristiche simili:

  • capitale in caso di decesso del soggetto;
  • copertura delle spese di ricovero fino a un preciso tetto massimo;
  • spese mediche;
  • integrazione per eventuali infortuni collegati ad attività avvenute nel tempo libero;
  • coperture mediche in caso di viaggio all’estero.

5. Cyber Risk

Il rischio informatico è tra gli eventi più frequenti che avvengono in un mondo sempre più digitalizzato. Infatti, un attacco di un hacker, un malware o un virus possono comportare danni gravi per un’attività professionale.

Si pensi al caso in cui svolgi un ruolo in ambito di sicurezza informatica, oppure un’attività che prevede la conservazione e tutela dei dati.

La violazione delle privacy con la fuga di dati sensibili può portare a gravi danni per le aziende, con la conseguenza di essere soggetti ad eventuali richieste di risarcimento.

La polizza Cyber Risk va a coprire proprio l’insieme di quegli eventi collegati all’ambito digitale, che sono riconducibili direttamente o indirettamente a un soggetto.

Come scegliere la copertura per liberi professionisti

Dal 2013, anno in cui sono diventate obbligatorie le polizze professionali, le offerte di pacchetti assicurativi per liberi professionisti sono aumentati in modo esponenziale.

Come fare a valutare quale polizza è quella più adatta alle tue esigenze? Di seguito abbiamo indicato alcuni parametri utili che puoi prendere come riferimento:

  • premio;
  • presenza di franchigia;
  • tipologia di polizza;
  • tipologia di sottoscrizione;
  • presenza di polizze integrative;
  • gestione del sinistro.

Il primo aspetto concerne il premio, ovvero l’importo che devi versare per la sottoscrizione della polizza. Può essere utile scegliere le assicurazioni che prevedono un versamento suddiviso durante l’anno in più pagamenti, in modo da ridurre i costi mensili.

Un altro parametro da prendere in considerazione è la franchigia. Questo termine identifica una somma minima entro la quale l’assicurazione non interverrà a pagare il danno.

Più alta è la franchigia e più sarà minore il costo del premio. Inoltre, può essere utile scegliere quelle compagnie assicurative che prevedono polizze Rc professionali create ad hoc per le singole attività svolte dai liberi professionisti.

Anche l’aspetto pratico è un valido termine di paragone da valutare. Puoi preferire la sottoscrizione delle polizze online e quelle che prevedono una gestione del sinistro in modo digitale, attraverso la versione desktop oppure l’app mobile.

soldo business

Dove stipulare una polizza per liberi professionisti

In base ai parametri che abbiamo indicato, puoi valutare di sottoscrivere un delle migliori polizze professionali rivolgendoti alle seguenti compagnie di assicurazioni.

axieme rc professionale
8.5
RC ONLINE IN EVIDENZA

Vitanuova (ex Axieme)

  • A partire da: 12,50 euro al mese
  • Coperture per: professionisti, imprese e privati
  • Consulente dedicato
  • Forbes TOP100 Insurtech
  • 100% online
lokky rc professionale
8.5

Lokky

  • A partire da: 140 euro
  • Coperture per: professionisti e imprese
  • RC personalizzata grazie all'Ai
  • 100% online
Se effettui un acquisto passando su uno di questi link, potremmo ricevere una commissione dalla società partner. Disclosure

Ambedue prevedono una completa procedura online: dalla richiesta del preventivo alla sottoscrizione della firma digitale del contratto. Inoltre, in caso di eventuale sinistro, potrai subito segnalare l’evento attraverso l’app mobile oppure la piattaforma desktop. Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le loro particolarità.

1. Assicurazione Axieme professionale

Axieme assicurazioni

La società Axieme è una realtà Made In Italy, una start-up nata nel 2016 e che ha improntato la sua offerta combinando innovazione tecnologica e convenienza. Infatti, puoi avere accesso a oltre 40 diverse tipologie di polizze, tra le quali anche quelle per professionisti.

La particolarità di Axieme è quella di essere tra le prime assicurazioni sociali, attraverso cui puoi ottenere la restituzione di parte o tutto il premio della polizza nel momento in cui non avvengono incidenti o imprevisti.

Questa funzionalità viene definita Giveback, ovvero “ritorno indietro”. Per ciò che riguarda la Rc professionisti, puoi sottoscriverla online e integrarla con altre tipologie di coperture: dalla tutela legale a quella per i dipendenti, fino alla polizza infortuni e malattia.

2. Intermediario Assicurativo Lokky

Lokky assicurazione

Per sottoscrivere una polizza per liberi professionisti online e mantenere costi contenuti è consigliato valutare il broker assicurativo Lokky.

Questa è una società di insurtech, regolarmente iscritta all’Albo dei broker del Registro Unico Intermediari, improntata su un sistema finalizzato a semplificare la scelta e la sottoscrizione di una polizza.

Infatti, con Lokky sarai supportato da un algoritmo che sfrutta una serie di tecnologie, attraverso cui i dati che inserirai nel tuo account verranno analizzati e valutati al fine di aiutarti a scegliere la copertura più adatta alle tue esigenze.

Nel caso di una Rc Professionale questo broker si distingue per avere creato apposite coperture settoriali per le singole attività suddivise in base all’area di competenza: dall’RC professionale generica a quella specifica per ingeneri, freelance, architetti, geometri, medici ospedalieri dipendenti o professionisti e così via.

Ciò ti permette di avere una copertura con un premio adatto alle tue necessità e con una netta riduzione dei costi, individuandolo in base alle esigenze specifiche.

Assicurazione per liberi professionisti – Domande frequenti

Cosa significa assicurazione per liberi professionisti?

L’assicurazione per liberi professionisti è una polizza che prevede una copertura per eventuali danni causati durante l’attività di lavoratore autonomo.

Chi è obbligato a sottoscrivere l’assicurazione per professionisti?

È obbligatoria un’assicurazione RC per tutti i liberi professionisti regolamentati, ovvero quelli che devono iscriversi a un albo professionale. Per tutti gli altri diventa opzionale, anche se può essere molto utile.

Come funziona l’assicurazione professionale?

La polizza prevede la sottoscrizione di un contratto, in base al quale a fronte di un versamento di un premio annuale, i danni causati dall’attività professionale saranno coperti dalla compagnia di assicurazione.

Argomenti Trattati:

Autore
Foto dell'autore

Gennaro Ottaviano

Esperto di economia aziendale e gestionale

Laurea in Economia Aziendale presso il Politecnico di Lugano, appassionato di borse, mercati e investimenti finanziari. Ho competenze di diritto e gestione societaria, con esperienze amministrative. Scrivo di diritto, economia, finanza, marketing e gestione delle imprese.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.