Codice Fiscale Inverso

Risali alle informazioni contenute nel CF con il calcolatore del codice fiscale inverso. Data, luogo di nascita e sesso della persona.

Decodifica Codice Fiscale

Codice Fiscale:

Calcolo codice fiscale inverso

Il codice fiscale è una sequenza alfanumerica rilasciata dall’Agenzia delle Entrate a tutti i cittadini italiani, e viene utilizzato per un grande numero di funzioni. Il calcolo del codice fiscale inverso permette di verificare se questo codice è corretto, e anche di risalire ai dati relativi al soggetto a cui è collegato.

Con questo tool gratuito puoi effettuare il calcolo del codice fiscale inverso, nel caso in cui devi verificare:

  • La validità del codice fiscale;
  • Quali sono i dati anagrafici essenziali (data di nascita, luogo di nascita e sesso) della persona a cui appartiene il codice.

Questo codice può essere utilizzato per diversi scopi: è un documento necessario per esempio per aprire un conto corrente, oppure per nel momento dell’acquisto di un veicolo, o per accedere a sostegni fiscali e di tipo sanitario. Il documento ha comunque una scadenza, ovvero deve essere rinnovato dopo 5 anni.

Come si compone il codice fiscale

Il codice fiscale è composto da 16 caratteri e numeri consecutivi, da cui è possibile ricavare alcune importanti informazioni anagrafiche del proprietario. In particolare, ogni carattere ha un significato preciso:

  • Le prime tre lettere del codice fiscale fanno riferimento al cognome;
  • Le seconde tre lettere del codice fiscale fanno riferimento al nome;
  • Seguono le ultime due cifre dell’anno di nascita;
  • Segue una lettera che sta a indicare il mese di nascita;
  • Segue un numero che indica le informazioni sul giorno di nascita;
  • Sono presenti 4 caratteri per il codice del Comune di nascita;
  • L’ultimo è un carattere di controllo utile per verificare l’esattezza di tutto il codice.

La lettera che va ad indicare il mese di nascita viene stabilita con una tabella di corrispondenze:

MeseLettera
GennaioA
FebbraioB
MarzoC
AprileD
MaggioE
GiugnoH
LuglioL
AgostoM
SettembreP
OttobreR
NovembreS
DicembreT

Questo codice alfanumerico viene garantito alla nascita, dall’Agenzia delle Entrate, ed è sempre diverso per ciascun cittadino. Nel caso di codici identici, questi vengono automaticamente modificati, in modo da non incorrere in errori. Alla scadenza, gli enti competenti provvedono a inviare nuovamente il documento aggiornato.

Codice fiscale non valido: cosa fare

Se tramite il calcolo del codice fiscale inverso viene rilevato un errore, può trattarsi di una sequenza alfanumerica non valida, scaduta o bloccata. Se ciò accade, è possibile rivolgersi direttamente all’Agenzia delle Entrate, per chiedere la correzione, oppure ad un ente come l’INPS.

Escludendo l’errore di compilazione, questo documento può risultare non valido principalmente per due problemi:

  • Blocco tecnico: nel caso in cui per esempio stiate presentando il codice fiscale in un portale web, potrebbe trattarsi di un semplice errore, risolvibile in breve tempo ritentando l’inserimento;
  • Blocco legale: in questo caso il documento è stato bloccato da un provvedimento di natura legale. Può trattarsi per esempio della conseguenza della ricezione di un sostegno economico da parte dell’INPS non dovuto, per cui l’ente previdenziale chiede il blocco del codice. In questo caso è possibile risolvere riferendosi all’Agenzia delle Entrate o all’INPS, e versare gli importi dovuti, se sussistono.

Altri strumenti e calcolatori

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.