Calcolo Fattura Professionisti

In questa pagina potrai calcolare il totale di una fattura attraverso il calcolo automatico di IVA, ritenuta d'acconto, contributo previdenziale e spese forfettarie.

Calcolo Fattura Professionisti

Importo €
Spese Esenti (art. 15, DPR 633/72) €
Spese Imponibili €
IVA
%
Ritenuta d'acconto
Contributo Previdenziale
Spese Forfettarie
Iva per cassa (art. 32 bis, D.L. 83/2012)
Split Payment (art. 17-ter, DPR 633/72)
Regime Semplificato
Addebito bollo al cliente (art. 32 bis, D.L. 83/2012)

Calcolo fattura professionisti e scorporo

Lo strumento presente in questa pagina permette di calcolare la fattura di un professionista o un lavoratore autonomo, calcolando anche la cosiddetta fattura inversa, che prevede lo scorporo dell’importo indicato. 

Nella pratica, si dovranno indicare l’importo della fattura, le spese esenti e le spese imponibili. Nel caso in cui l’importo avesse delle cifre decimali, si dovranno separare con il punto e non con la virgola. 

Il tool permette di inserire nel calcolo, a seconda della tipologia di fattura da calcolare:

  • l’IVA al 22%;
  • la ritenuta d’acconto al 20%;
  • il contributo previdenziale al 4%;
  • le spese forfettarie al 15%. 

È bene ricordare che:

  1. i professionisti con cassa professionale nella quale versano i contributi sono soggetti all’IVA, ma non alla ritenuta d’acconto;
  2. i lavoratori autonomi che sono invece iscritti alla Gestione separata INPS, sono soggetti anche alla ritenuta d’acconto. 
soldo business

Fattura professionisti: altre voci di calcolo

Lo strumento per il calcolo della fattura di un professionista permette di selezionare anche le voci:

  1. IVA per cassa;
  2. Split Payment;
  3. Regime Semplificato. 

L’IVA per cassa è un regime fiscale introdotto dall’art. 32 bis, D.L. 83/2012, mentre il meccanismo dello Split Payment, in vigore dal 1° luglio 2017, non è più valido soltanto per la Pubblica Amministrazione, ma anche per alcune società che sono controllate da soggetti pubblici e per quelle quotate in borsa.

I liberi professionisti non rientrano più nello Split Payment dal 14 luglio 2018. 

Il regime semplificato, invece, prevede:

  • l’obbligo dell’applicazione dell’IVA sulle fatture;
  • il versamento della ritenuta d’acconto;
  • IRAP e IRPEF;
  • addizionali regionali e comunali;
  • la fatturazione elettronica;
  • l’obbligo di tenere i registri IVA, incassi e pagamenti;
  • imposta di bollo di 2 euro per importi superiori a 77,47 euro. 

Calcolo parcella professionisti

La base imponibile per calcolare l’IVA per i professionisti che hanno un Ordine o un Albo e, dunque, una cassa di previdenza di appartenenza, corrisponde alla somma di:

  • compenso professionale;
  • eventuali spese imponibili;
  • contributo previdenziale. 

La base per la ritenuta d’acconto è data invece dalla somma del compenso professionale e delle eventuali spese imponibili. 

Per i lavoratori che sono iscritti alla Gestione separata INPS la base imponibile rimane invariata. 

Quando il destinatario di una fattura è un soggetto privato, che non opera come sostituto d’imposta, vengono calcolati l’IVA e il contributo previdenziale, ma non la ritenuta d’acconto. 

Altri strumenti e calcolatori

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.