Calcolo Fattura Avvocato

Calcolo Fattura Avvocato

Onorari €
Spese Esenti €
Spese Imponibili €
Spese Generali
Ritenuta d'acconto
Iva per cassa (art. 32 bis, D.L. 83/2012)
Split Payment (art. 17-ter, DPR 633/72)
Regime Semplificato
Addebito bollo al cliente (art. 32 bis, D.L. 83/2012)

Calcolo fattura per avvocati

Se sei un avvocato, e hai la necessità di calcolare correttamente le cifre per una fattura da emettere, questo tool gratuito può aiutarti: si tratta di uno strumento con cui puoi inserire tutta una serie di dati specifici relativi alla fattura che vuoi creare, e che ti aiuterà nel calcolo finale corretto.

Con questo strumento puoi infatti calcolare la fattura da emettere nel caso in cui il tuo cliente sia un privato, oppure un’impresa, oppure la Pubblica Amministrazione. Potrai infatti inserire i dati che riguardano gli onorari, le spese esenti, le spese imponibili, e potrai liberamente spuntare alcune opzioni in base al caso specifico, come ad esempio:

  • ritenuta di acconto;
  • Iva per cassa;
  • Split Payment;
  • regime semplificato;
  • addebitare il bollo al cliente.

La contabilità per un professionista avvocato può risultare anche piuttosto complessa, tuttavia con uno strumento online semplice e veloce come questo, è possibile ottenere un risultato preciso con un click.

Calcolo con il regime Iva per cassa

Il regime fiscale Iva per cassa garantisce al professionista di posticipare il versamento dell’imposta sulle cessioni di servizi, dal momento in cui viene effettuata l’operazione al momento in cui viene incassata la rendita. In questo modo è possibile detrarre l’Iva anche nel momento del pagamento di eventuali fornitori.

Per semplificare, il regime Iva per cassa, a differenza del regime fiscale ordinario, consente il pagamento di questa imposta solamente al momento in cui il pagamento viene incassato dal professionista. Questa regola vale sia per le prestazioni di beni e servizi che per gli acquisti da fornitori, ed è una tutela in più per il professionista.

I professionisti avvocati possono richiedere il regime Iva per cassa, purché non abbiano superato nell’anno precedente una rendita di due milioni di euro, e non cedano beni o servizi verso committenti che a loro volta agiscono nell’esercizio di impresa, arti o professioni.

Per emettere correttamente una fattura va indicato anche il regime Iva per cassa, anche se si tratta di una fattura elettronica, e con questo tool puoi facilmente effettuare il calcolo tenendo in considerazione questo aspetto.

Calcolo con Split Payment

Il calcolatore permette di tenere conto anche dello Split Payment, ovvero del regime di pagamento fiscale dovuto in particolari casi, quando è l’acquirente a versare l’Iva direttamente allo stato. Questo è il caso della scissione dei pagamenti dovuta per esempio alle prestazioni effettuate dal professionista verso enti pubblici e similari.

Questo calcolatore gratuito tiene conto anche dello Split Payment, e garantisce al professionista una rendicontazione veloce della fattura anche con regime fiscale semplificato, con ritenuta di acconto o con bollo addebitato al cliente.

Altri strumenti e calcolatori

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.