Carte conto aziendali: la classifica delle migliori carte per il business

Le carte conto aziendali sono molto utili per separare le spese personali da quelle legate al business. Ma quali scegliere? Ecco la classifica delle migliori.

Carte conto aziendali: la classifica delle migliori carte per il business
  • Le carte conto aziendali rendono più semplice la gestione dei pagamenti relativi al business.
  • Alcune carte offrono tassi di cambio vantaggiosi, ideali per chi viaggia spesso per lavoro.
  • Vi sono carte conto internazionali completamente gratuite nel piano base, con funzionalità avanzate per il business.

Le carte conto aziendali sono una valida alternativa al classico conto corrente, e offrono interessanti vantaggi sia in termini di prezzo che di funzionalità avanzate.  

Hai una partita Iva e cerchi una soluzione per gestire al meglio i pagamenti? Allora le carte conto possono rappresentare la scelta più comoda, per te e per i tuoi collaboratori.

Infatti, le carte conto, così come i tradizionali conti correnti, sono dotate di Iban ma offrono strumenti avanzati per il business e costi competitivi. Ma vediamo quali sono le migliori carte conto aziendali del momento.

Carta Qonto

  • Canone: da €9 al mese;
  • Caratteristiche: conto multiutente e multicarta.

La carta conto aziendale con iban italiano di Qonto è pensata per PMI, startup e professionisti che vogliono gestire i flussi di entrata e di uscita in modo comodo e veloce.

Qonto offre ben sei piani tariffari, con funzionalità e vantaggi differenti. I piani per professionisti sono i conti Basic, Smart e Premium, a partire da €9 al mese. Invece, i piani per PMI, startup e associazioni sono: Essential, Business ed Enterprise, a partire da €29 al mese.

Qonto

I conti proposti da Qonto sono pensati per offrire una carta prepagata aziendale per dipendenti, con la possibilità di richiedere fino a 15 carte One Mastercard Business.

Gestire le finanze è estremamente semplice grazie all’app user-friendly e alla piattaforma web molto intuitiva.

Dall’app e da web si possono comodamente effettuare bonifici multipli, pagare gli stipendi, controllare le carte prepagate fisiche e virtuali del team, tenere in ordine le fatture e tanto altro.

In più, Qonto permette di collegare al conto i principali software CRM per una migliore gestione della contabilità oltre che per offrire un accesso dedicato al commercialista.

Nel conto sono, inoltre, inclusi fino a 1000 bonifici e addebiti diretti SEPA, la gestione avanzata dei ruoli e degli accessi, una copertura assicurativa sulle spese di viaggio e fino a 25 conti con Iban italiani separati.

Carta N26 Business

  • Canone: a partire da €0 al mese;
  • Caratteristiche: cashback, assicurazione viaggi, spazi per risparmiare.

Se cerchi una carta prepagata aziendale senza conto corrente facile da usare e internazionale, la carta N26 è un’ottima soluzione. Con questa carta non solo si può risparmiare sul canone, ma si possono anche ottenere interessanti cashback sugli acquisti effettuati con la carta fisica o virtuale.

N26 business propone ben quattro piani tariffari per il business: Standard, Smart, You e Metal. Ogni piano prevede costi e vantaggi differenti come la carta aggiuntiva o i prelievi gratuiti da qualsiasi sportello in Italia e nel resto del mondo.

Incluso nel canone, in base al piano scelto, è anche prevista una copertura assicurativa sui viaggi e sulle attività quotidiane, rendendola la carta conto business ideale per chi viaggia spesso.

Tra i vantaggi Premium ci sono anche gli spazi condivisi per gestire le spese legate all’attività, ma anche sconti e offerte da partner selezionati oltre alle statistiche che offrono una panoramica dettagliata sulle spese mensili suddivise per categorie.

I bonifici Sepa istantanei sono gratuiti, ma si può anche scegliere di utilizzare TransferWise per effettuare trasferimenti di denaro in valuta estera.

Il canone delle carte conto N26 dedicate al business parte da €0 al mese per la versione Standard, arrivando a €16,90 al mese per la carta N26 Business Metal. Si tratta, quindi, di carte conto aziendali molto economiche sia per i costi fissi che per quelli variabili.

Carta Revolut Business

  • Canone: a partire da €0 al mese;
  • Caratteristiche: pagamenti internazionali gratuiti, pagamenti in blocco, multiutente.

Tra le migliori carte prepagate con iban c’è anche la carta Revolut Business, ideale per chi gestisce un’attività a livello internazionale. Infatti, all’interno della carta si possono conservare fino a 30 valute diverse e, a seconda del piano scelto, Revolut mette a disposizione un certo numero di pagamenti internazionali e locali gratuiti.

I piani proposti da Revolut sono quattro per le società: Free, Grow, Scale ed Enterprise. Invece, per i professionisti i piani tra cui scegliere sono tre: Free, Professional e Ultimate.

Dall’app o dalla piattaforma web si gestisce comodamente la carta conto, e si possono anche effettuare operazioni come pagamenti ricorrenti (o automatici), pagare fatture e stipendi e tanto altro.

L’Iban della carta conto Revolut non è italiano, ma inglese. Si possono richiedere fino a 200 carte virtuali per ogni membro del team oppure ordinare fino a 3 carte fisiche in plastica.

Per le società, la carta conto Revolut consente di impostare budget, modificare e impostare le autorizzazioni e i livelli d’accesso e monitorare le operazioni effettuate del team.

Direttamente dall’app si possono, inoltre, creare ed inviare fatture professionali senza dover utilizzare ulteriori software o piattaforme. Anche ricevere pagamenti è ancora più semplice inviando i codici QR da scansionare per ottenere il pagamento immediato.  

Invece, con il piano Personalizzato sarai tu stesso a creare il conto in base alle tue esigenze.

Visa Business Prepagata – Banca Sella

  • Canone: a partire da €1,25 al mese;
  • Caratteristiche: gestione delle spese del team.

La Visa Business Prepagata di Banca Sella è la carta prepagata per srl e per società, ideale per gestire e monitorare le spese del team.

Economica e flessibile, la carta prepagata di banca Sella pensata per il business permette di effettuare acquisti in tutto il mondo presso i negozi con circuito Visa, ma anche tramite strumenti digitali come Google Pay e Apple Pay.

La gestione delle spese è semplice e trasparente, sia per l’azienda che per i dipendenti. Il controllo delle spese e delle operazioni è sempre garantito attraverso l’app mobile Sella o sull’internet bancking.

La carta prepagata business può essere ricaricata fino a 50.000 euro all’anno. Con le notifiche push MemoShop si monitorano le spese ricevendo un messaggio gratuitamente sullo smartphone o sul tablet per ogni acquisto effettuato o per ogni prelievo di contante presso gli sportelli.

In qualunque momento si può scegliere di attivare o sospendere l’utilizzo della carta su Pos, e-commerce o ATM.

Il canone della carta è di €1,25 al mese ma è prevista una spesa una tantum di €5 per la sua attivazione. Per quanto riguarda i costi variabili, i prelievi di contante presso gli ATM del gruppo Sella sono totalmente gratuiti, e fino a 1.000 euro al giorno.

Carta ViaBuy Business

  • Canone: da €19,90 annui;
  • Caratteristiche: Iban lussemburghese e tedesco.

La carta ViaBuy aziendale con Iban è una carta conto aziendale che non richiede un reddito dimostrabile o controlli sul merito creditizio, non trattandosi di una carta di credito. Offre, però, interessanti vantaggi, pur non essendo collegata ad alcun conto corrente tradizionale.

Si tratta, infatti, di una carta ricaricabile richiedibile da società, ditte individuali e liberi professionisti titolari di partita Iva.

Pur essendo dotata di Iban estero, la carta prepagata aziendale ViaBuy permette di effettuare le operazioni come acquisti, prelievi e bonifici in tutto il mondo.

I limiti relativi alle ricariche, ai pagamenti e ai prelievi variano in base al livello di identificazione, o IDV. Per l’IDV 1 il limite di ricarica annuale  di 1.000 euro, per l’IDV 2 è di 15.000 euro, mentre per l’IDV 3 non vi è alcun limite.

La carta prepagata è disponibile nelle versioni oro o nere, con i numeri in rilievo.

L’emissione della carta prevede un costo una tantum pari a €69,90 euro, mentre il canone annuo della prepagata è di €19,90. Viene, inoltre, applicato un canone mensile di €9,95 dal tredicesimo mese dalla richiesta se non vengono effettuate operazioni nei precedenti 12 mesi.

Viabuy carta conto online

La carta si può ricaricare tramite bonifico bancario o in contanti. Tuttavia, le spese previste per il prelievo di contante sono di €5 ad operazione mentre per i pagamenti in valuta estera sono pari al 2,75%.

Carta Wise

  • Canone: massimo €24 una tantum;
  • Caratteristiche: gruppi di pagamenti, fatture intelligenti dall’app, carta conto internazionale.

Ideale per le aziende che fanno affari anche all’estero, la carta Wise può essere richiesta per effettuare pagamenti in tutto il mondo. Infatti, anche i costi sono molto vantaggiosi così come i tassi di cambio per trasferimenti di denaro in valuta estera.

Con questa carta si possono effettuare trasferimenti di denaro in oltre 54 valute differenti.

In più, direttamente dalla piattaforma si possono creare fatture intelligenti, effettuare gruppi di pagamenti e collegare i conti in valuta a Xero o QuickBooks in tempo reale per risparmiare tempo sull’amministrazione manuale. Ma oltre al conto, si possono integrare anche altre piattaforme per tenere sotto controllo la contabilità in modo ancora più semplice.

Carta conto Wise

La carta Wise non prevede alcun canone mensile, perciò possiamo considerarla una delle soluzioni più economiche della classifica, soprattutto per i pagamenti verso l’estero grazie alle basse commissioni di conversione per le spese in valuta estera.

Il conto per effettuare i trasferimenti di denaro internazionali è gratuito, mentre per ottenere la carta e gli estremi del conto come l’Iban è prevista una spesa una tantum di €24.

Carta Soldo

  • Canone: a partire da €0 al mese;
  • Caratteristiche: multicarta, impostazione di budget e regole di utilizzo per il team.

Un’altra interessante carta prepagata aziendale senza conto corrente è quella si Soldo, la carta conto business italiana per l’azienda e i suoi dipendenti, oltre che per freelance.

Con questa carta, i collaboratori possono effettuare acquisti con i soldi aziendali, sia in negozio che online. Il titolare mantiene, tuttavia, il completo controllo sulle operazioni.

Per i pagamenti online si possono emettere carte virtuali, mentre per gli acquisti in negozio sono disponibili carte di plastica.

Carta conto soldo

Le carte per i dipendenti di plastica o virtuali permettono di effettuare pagamenti, come trasferte o acquisti, con un monitoraggio in tempo reale e la possibilità di abilitare o meno i pagamenti.

Invece, le carte aziendali, virtuali o fisiche, consente le spese dipartimentali o legate ad un progetto secondo le esigenze del business. Questa carta, al contrario di quella per i dipendenti, non è nominativa.

Più carte aziendali possono essere collegate al medesimo Wallet Principale o Aziendale in modo tale da condividere i fondi. In alternativa possono essere collegate a Wallet riservati con fondi dedicati alla singola carta.

Carte di credito aziendali: American Express

  • Canone: a partire da €75 annui;
  • Caratteristiche: coperture assicurative, voucher viaggi.

Oltre alle carte conto aziendali, anche le carte di credito aziendali rappresentano una valida alternativa, soprattutto quando il business necessità di una certa flessibilità sulle spese.

Tra le migliori carte di credito aziendali non si può non pensare all’American Express nelle tre versioni: Business, Carta Oro e Carta Platino.

La carta di credito American Express Business, o Amex Business, si collega ad un conto corrente e per essere rilasciata bisogna dare prova di un reddito dimostrabile con una valutazione del merito creditizio.

Con la carta di credito aziendale Amex si hanno a disposizione 40 giorni per saldare le spese. In più, Amex offre una copertura assicurativa sui viaggi ed un programma fedeltà che permette di accumulare punti per ogni euro speso con la carta.

Il canone cambia in base alla versione richiesta, e può andare da un minimo di €75 annui fino ai €720. Sono, inoltre, disponibili le carte Alitalia Business American Express e Alitalia Business Oro American Express.

Carte conto aziendali – Domande frequenti

Come funziona la carta conto aziendale?

Le carte conto aziendali permettono di tenere separata la gestione delle finanze personali da quelle professionali. Inoltre, consentono anche ai membri del team di spendere entro un determinato budget.

Quali sono le migliori carte conto per freelance?

Se sei un libero professionista o un freelance, dai un’occhiata ai conti business N26, Revolut ma anche le funzionalità avanzate previste con le carte Qonto. Scopri di più nella nostra guida.

Qual è la migliore carta prepagata aziendale per dipendenti?

Per condividere le spese con il team sono tante le carte prepagate pensate per collaboratori e dipendenti. Tra queste ci sono la carta Soldo, Visa Business Prepagata, Revolut e Qonto.

Autore
Foto dell'autore

Ilenia Albanese

Esperta di finanza personale e lavoro digitale

Copywriter specializzata nel settore della finanza personale, con esperienza pluriennale nella creazione di contenuti per aiutare i consumatori e i risparmiatori a gestire le proprie finanze.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.