Partite Iva, per pagare le tasse c’è tempo fino al 31 luglio

Per alcune Partite Iva è stato deciso uno slittamento delle tasse da pagare al fisco, al 31 luglio 2023. Tutti i dettagli nell'articolo.

Adv

partite iva tasse slittamento
  • Per le Partite Iva viene disposta una proroga dei termini di pagamento delle tasse, a fine luglio 2023.
  • La proroga ai versamenti prende in considerazione due date, ovvero il 20 luglio e il 31 luglio.
  • Lo slittamento coinvolge le Partite Iva forfettarie e quelle soggette a pagelle fiscali.

Il pagamento delle tasse per chi ha Partita Iva subirà uno slittamento dei termini, previsto per luglio, come annunciato dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera.

Questa decisione è stata presa per questioni di cassa relativamente ai versamenti estivi, ma può essere un sostegno ulteriore per le Partite Iva nel pagamento delle imposte, con più tempo a disposizione. Vediamo nel dettaglio chi è coinvolto da questo slittamento del pagamento delle tasse, e come funziona.

Proroga versamenti delle imposte per le Partite Iva

La proroga dei termini di pagamento delle tasse per le Partite Iva riguarda principalmente le scadenze fiscali e contributive. Di seguito, un elenco delle principali misure adottate:

  • estensione dei termini di pagamento delle imposte;
  • proroga dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali;
  • posticipo delle scadenze per il versamento relativo alle dichiarazioni fiscali.

Questa decisione è stata presa dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera, per cui sono stati valutati gli effetti di cassa sulle finanze pubbliche. Le nuove date da tenere in considerazione sono le seguenti:

  • entro il 20 luglio 2023: versamenti per le dichiarazioni dei redditi 2023, in riferimento all’anno di imposta 2022;
  • entro il 31 luglio 2023: versamenti con maggiorazione dello 0,40% con calcolo per singolo giorno, per cui l’importo dovuto complessivamente sarà meno pesante.

Inoltre viene prorogata anche la scadenza del versamento dell’imposta sostitutiva per le criptovalute, dal 30 giugno 2023 al 30 settembre 2023.

nordvpn

Impatto della proroga sulle Partite Iva

L’estensione dei termini di pagamento delle tasse per le Partite Iva può essere un sostegno per i lavoratori autonomi che hanno subito perdite economiche nell’ultimo periodo, tuttavia può anche trattarsi di un problema nel caso in cui più scadenze vadano ad accumularsi nello stesso periodo.

Grazie a questa misura, le Partite Iva comunque avranno più tempo per organizzarsi e far fronte ai loro obblighi fiscali e contributivi.

Sono coinvolte dalla proroga le Partite Iva soggette a pagelle fiscali e quelle che aderiscono al regime fiscale forfettario, che avranno più tempo per gli adempimenti estivi.

Inoltre, è importante sottolineare che questa proroga non comporta l’annullamento delle tasse, ma solamente uno slittamento dei termini di pagamento. Pertanto, le Partite Iva dovranno comunque far fronte ai loro obblighi fiscali e contributivi entro le nuove scadenze stabilite.

Di fatto lo slittamento dei versamenti dei pagamenti riguarda anche chi ha scelto di dilazionare le imposte tramite un pagamento a rate, per cui la prima e la seconda rata saranno piuttosto ravvicinate.

Partite Iva pagamento tasse 31 luglio – Domande frequenti

A quando slitta il pagamento delle tasse per le Partite Iva?

Per le Partite Iva soggette a pagelle fiscali e forfettarie, slitta il pagamento delle tasse al 31 luglio 2023: tutti i dettagli della misura.

Come funziona la proroga ai pagamenti fiscali per le Partite Iva?

La proroga prevede uno slittamento dei pagamenti al 21 luglio 2023 per queste Partite Iva, oppure al 31 luglio con maggiorazione dello 0,40%.

A quando slitta il pagamento delle tasse sulle criptovalute?

Il fisco ha deciso uno slittamento del pagamento dell’imposta sostitutiva sulle criptovalute dal 30 giugno al 30 settembre 2023.

Autore
Foto dell'autore

Redazione

Redazione editoriale PartitaIva

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.