Password aziendali: ecco come gestirle correttamente

Nell'era digitale in cui la sicurezza informatica è di primaria importanza, la corretta gestione delle password aziendali diventa fondamentale per proteggere i dati sensibili e migliorare la cybersecurity dell'azienda.

di Francesca Di Feo

Adv

gestione password aziendali
  • La gestione sicura delle password aziendali è un elemento chiave per migliorare la cybersecurity di un’azienda.
  • Una disattenzione interna può mettere a rischio l’intera rete aziendale e i dati sensibili.
  • Esistono software specifici per la gestione delle password aziendali, come NordPass.

Le password aziendali svolgono un ruolo cruciale, consentendo l’accesso alla rete aziendale e ai dati sensibili. È quindi essenziale che tutti coloro che lavorano all’interno di un’azienda sappiano proteggere le proprie credenziali e gestirle in modo sicuro.

La sicurezza informatica è una preoccupazione fondamentale per qualsiasi azienda. Spesso si tende a concentrarsi sulle minacce esterne, come virus e malware, ma non bisogna sottovalutare il rischio che una disattenzione interna possa mettere in crisi l’intera rete aziendale.

In questo articolo, approfondiremo l’importanza della gestione sicura delle password aziendali e forniremo consigli pratici su come scegliere password robuste e proteggerle da occhi indiscreti.

Password aziendali e privacy

Le password aziendali sono le credenziali utilizzate dai dipendenti di un’azienda per accedere a computer, software o dati importanti. La loro funzione principale è prevenire l’accesso non autorizzato a informazioni sensibili.

Ogni azienda fornisce ai propri dipendenti dei sistemi di autenticazione che consentono loro di accedere ai dispositivi, ai servizi e ai dati necessari per svolgere le attività lavorative. Tuttavia, non tutti i dipendenti hanno accesso a tutte le aree, poiché gli account possono avere diversi livelli di privilegi.

Questa suddivisione degli accessi consente di mantenere il pieno controllo su chi può accedere a determinate informazioni e aumenta la sicurezza dei dati aziendali. Tuttavia, se i dipendenti non gestiscono correttamente le proprie password e le condividono o le scrivono in modo non sicuro, il rischio di essere vittime di minacce informatiche aumenta considerevolmente.

Alcuni sintomi di un’eventuale breccia di sicurezza potrebbero essere:

  • modifiche non autorizzate ai documenti;
  • spostamenti di file;
  • invii sospetti di email.

In questi casi, è consigliabile cambiare immediatamente la password, anche solo sospettando un furto.

gestione password aziendali

Criteri per una password aziendale sicura

L’utilizzo di password sicure è una pratica che dovrebbe essere adottata non solo in ambito aziendale, ma anche nella vita privata. Spesso, per pigrizia o per mancanza di informazioni corrette sull’argomento, si scelgono password estremamente vulnerabili e facilmente individuabili da terzi.

In un contesto aziendale, utilizzare password semplici significa lasciare socchiusa una porta che, se attraversata da persone con intenzioni malevole, potrebbe portare a conseguenze disastrose. Pertanto, quando si crea una password aziendale, è fondamentale assicurarsi che essa abbia le seguenti caratteristiche:

  • lunghezza adeguata: una password dovrebbe avere una lunghezza minima di 8 caratteri. Più la password è lunga, più è sicura. Si consiglia di utilizzare parole chiave composte da almeno 15 caratteri alfanumerici. È ancora meglio se si includono anche caratteri speciali come trattini, segni di interpunzione e asterischi, in quanto rendono la password ancora più difficile da decifrare;
  • varietà di caratteri: è importante utilizzare una combinazione di caratteri alfanumerici e speciali nella password. L’uso di lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri speciali rende la password più complessa e quindi più sicura;
  • evitare parole comuni o correlate all’azienda: è consigliabile evitare l’uso di parole di uso comune o parole direttamente correlate all’azienda. Le parole comuni possono essere facilmente individuate da programmi automatizzati che provano combinazioni di parole di uso frequente. Allo stesso modo, l’utilizzo di parole correlate all’azienda potrebbe rendere più facile per un potenziale attaccante indovinare la password;
  • considerare l’autenticazione a due fattori: per i dati estremamente delicati che richiedono un livello di protezione più elevato, è possibile optare per l’utilizzo dell’autenticazione a due fattori (2FA). Questo sistema richiede un ulteriore passo di verifica oltre alla password, ad esempio un codice inviato via SMS o un’applicazione di autenticazione. L’autenticazione a due fattori rende molto più difficile superare le difese e accedere agli account.

Se si trova difficile inventare nuove parole o combinazioni originali, è possibile adottare uno schema per la creazione delle password. Le password più importanti dovrebbero seguire un criterio più complesso e difficile da individuare, mentre per le password meno critiche può essere adottato un criterio più intuitivo. L’importante è assicurarsi che tutte le password siano robuste e sicure.


Gestire le password aziendali: consigli pratici

Creare password complesse e lunghe è solo il primo passo per proteggere la privacy dei processi e delle informazioni aziendali. È fondamentale lavorare anche sulla gestione corretta delle password all’interno dell’azienda.

Questa responsabilità non ricade solo sui dirigenti o i responsabili della sicurezza, ma anche su ogni singolo collaboratore, che deve essere adeguatamente formato per evitare che una disattenzione innocente possa causare gravi danni all’azienda.

Le password aziendali possono proteggere diversi sistemi, database, account presso piattaforme online, dati sensibili. Ecco alcuni consigli pratici per gestire le password aziendali in modo sicuro.

1. Condividere le password solo con chi ne ha effettivamente bisogno

Non è necessario che tutti i dipendenti abbiano conoscenza di tutte le password. È importante condividere le password più importanti solo con coloro che le utilizzano e con coloro che hanno maggiore responsabilità all’interno dell’azienda.

2. Conservare le password in modo sicuro

È fondamentale non salvare le password sul computer o su altri dispositivi non sicuri. I computer possono essere oggetto di furto o attacchi hacker, o potrebbero essere temporaneamente utilizzati da terze persone.

3. Cambiare regolarmente le password

Come già menzionato, cambiare regolarmente le password è una pratica consigliata. Idealmente, si consiglia di cambiare le password ogni sei mesi. Questo intervallo di tempo offre un buon compromesso tra sicurezza e praticità operativa.

software protezione password

NordPass: la soluzione per la gestione delle password aziendali

Una scelta vantaggiosa per gestire in modo sicuro le password aziendali è l’adozione di un software professionale specializzato. Un esempio è NordPass, che a partire da 3,59€ al mese offre una serie di funzionalità volte a migliorare significativamente la gestione delle password aziendali. Tra le caratteristiche offerte da NordPass ci sono:

  • archiviazione crittografata: NordPass garantisce l’archiviazione crittografata delle password, delle passkey e di altre informazioni sensibili, proteggendo così i dati aziendali da accessi non autorizzati;
  • condivisione sicura degli accessi: il software consente la condivisione sicura degli accessi tra diversi team all’interno dell’azienda, garantendo che solo le persone autorizzate possano accedere alle password condivise;
  • onboarding e offboarding efficienti dei membri: NordPass facilita l’aggiunta e la rimozione dei membri del team, semplificando il processo di assegnazione e revoca degli accessi alle password;
  • monitoraggio delle violazioni di dati: NordPass offre un monitoraggio efficace delle violazioni di dati, avvisando gli utenti nel caso in cui le loro password siano state compromesse o siano state coinvolte in violazioni di sicurezza note;
  • individuazione di password deboli e ripetute: il software aiuta a individuare password deboli, vecchie o utilizzate più volte, suggerendo agli utenti di creare password più robuste e diverse per ogni account;
  • importazione immediata delle password: NordPass consente di importare rapidamente le password esistenti da altri gestori di password o da file CSV, semplificando il passaggio a un nuovo sistema di gestione delle password;
  • impostazioni a livello aziendale: NordPass offre funzionalità avanzate per la gestione delle password a livello aziendale, consentendo all’amministratore di impostare politiche di sicurezza, regole di accesso e autorizzazioni specifiche per i dipendenti;
  • autenticazione a più fattori (MFA): NordPass supporta l’autenticazione a più fattori, aggiungendo un ulteriore livello di sicurezza alla protezione delle password aziendali;
  • recupero degli account semplice e veloce: nel caso in cui un membro del team dimentichi la propria password, NordPass offre un processo semplice e veloce per il recupero dell’account, evitando interruzioni nel lavoro;
  • SSO per Google Workspace: NordPass offre un’opzione di accesso Single Sign-On (SSO) per Google Workspace, semplificando l’autenticazione e migliorando l’esperienza utente;
  • autenticatore NordPass: il servizio fornisce un autenticatore integrato che consente agli utenti di generare e gestire facilmente codici di autenticazione a due fattori per un’ulteriore protezione degli account.

Inoltre, NordPass offre la nuova funzionalità di registro delle attività, che consente di monitorare e tracciare le attività degli utenti relativamente alle password aziendali, contribuendo a rafforzare la sicurezza e garantire la conformità alle normative.

Adottare un software professionale come NordPass per la gestione delle password aziendali offre numerosi vantaggi, tra cui una maggiore sicurezza, efficienza operativa e controllo degli accessi.


Password aziendali – Domande frequenti

Quali sono le migliori password aziendali?

Le migliori password aziendali sono quelle lunghe, complesse e uniche, che includono una combinazione di caratteri alfanumerici e speciali, al fine di garantire una maggiore sicurezza.

Quale password manager scegliere?

NordPass è un’ottima scelta per la gestione sicura delle password aziendali, che offre archiviazione crittografata, condivisione sicura degli accessi, monitoraggio delle violazioni di dati e molte altre utili funzionalità.

A cosa serve un password manager?

Un password manager serve a memorizzare in modo sicuro e organizzato le password e le informazioni di accesso, semplificando la gestione e garantendo una maggiore sicurezza dei dati.

Autore
Classe 1994, immediatamente dopo gli studi ho scelto di intraprendere una carriera nel Project Management in ambito di progetti Erasmus+ per EPS. Questo mi ha portato ad approfondire in particolare le tematiche inerenti alla fiscalità delle PMI, anche se la mia area di expertise risulta oggi molto più ampia in questo ambito. Oggi sono copywriter freelance appassionata di scrittura e di innovazione per le piccole e medie imprese.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.