Prestito per ditta individuale online: soluzioni per finanziare un’impresa

Un prestito online per ditte individuali permette l’accesso immediato a una somma di denaro finalizzata o liquida, utile per le attività in fase di avviamento o in difficoltà. Scopri quali sono le soluzioni più convenienti.

di Gennaro Ottaviano

Adv

Prestito online
  • Un prestito per una ditta individuale, online, è un finanziamento che puoi richiedere come professionista o partita IVA, finalizzato a un preciso acquisto o per ottenere una somma liquida.
  • La domanda può essere fatta con una procedura direttamente online, oppure con un’istruttoria ibrida, fissando un appuntamento sul web e sottoscrivendo il contratto in filiale.
  • Tra gli istituti di credito che permettono di richiedere un prestito online per privati e partite IVA puoi considerare Compass Business e Younited Credit.

Se hai aperto una nuova partita IVA come professionista, o già possiedi un’attività individuale da tempo, e ti trovi in difficoltà, l’accesso al credito può essere essenziale al fine di sviluppare il tuo business e ritornare competitivo. In quest’ottica sono sempre di più le banche e le finanziarie che hanno sviluppato prodotti specifici come il prestito per ditte individuali online.

Potrai fare la richiesta sul web e, in alcuni casi, completando l’istruttoria direttamente in modo digitale, mentre in altri con l’assistenza di un consulente in filiale. A seguito dell’incremento delle partite IVA, le offerte si sono moltiplicate, ognuna con delle proprie caratteristiche.

Siamo andati a confrontare le soluzioni più convenienti e che ti permettono di richiedere un prestito online, in modo immediato e con una procedura di istruttoria semplificata. Infine, abbiamo valutato anche tutte le altre alternative a cui puoi accedere da Internet.

Disclaimer Partitaiva.it seleziona le migliori offerte in maniera indipendente. Tuttavia, se fai un acquisto passando da un nostro link, potremmo ricevere una commissione.
|
Aggiornato al: 23 Maggio 2024
1.
4.5/5
Qonto
  • Prestito per PMI: fino a 6 milioni di euro
  • Prestito per professionisti: fino a 100.000 euro
  • Durata del prestito: 36-120 mesi
  • Tasso d'interesse: 3-12%
  • 100% online
Conto con finanziamento
12.245 recensioni su
2.
4.5/5
Tot
  • Canone mensile: da 7€ +IVA
  • Prestito per PMI: da 50.000 a 6 milioni di euro
  • Prestito per professionisti: fino a 50.000 euro
  • Esito in 72 ore
  • Durata del prestito: fino a 120 mesi
  • 30 giorni di prova gratis
Conto con finanziamento
78 recensioni su
3.
4/5
Compass
  • Prestito per aziende: da 15.000 a 50.000 euro
  • Durata del prestito: da 24 a 84 mesi
  • TAN massimo: 12,75%
  • TAEG massimo: 14,67%
  • Online o in filiale
Preventivo online o in filiale
10.611 recensioni su
4.
4/5
X Instant Banca AideXa
  • Prestito per aziende: da 5.000 a 1.000.000 euro
  • Durata del prestito: da 12 a 60 mesi
  • Ottieni il denaro anche in 15 giorni
  • 4 linee di prestiti e finanziamenti
Finanziamenti entro pochi giorni
725 recensioni su
5.
4/5
MrFinan
  • Prestito per aziende: da 100 a 75.000 euro
  • Durata del prestito: fino a 84 mesi
  • Online in 24 ore
Preventivo gratuito
1 recensione su

Prestito per ditta individuale: definizione

Un prestito per ditte individuali è un finanziamento che puoi richiedere se hai aperto una partita IVA per svolgere attività professionali, commerciali o legati all’artigianato. Si differenzia dalle altre forme di credito per le imprese, perché viene richiesto da categorie di lavoratori autonomi come avvocati, commercialisti, parrucchieri e artigiani.

Per questo spesso si parla di prestiti per partite IVA o per professionisti. Il prestito può essere una soluzione utile al fine di ottenere una somma di denaro per l’avvio del tuo business, oppure per modernizzarlo. Infatti, un prestito per una ditta individuale può essere:

  • finalizzato;
  • per liquidità.

Nel primo caso potrai richiedere una somma di denaro con il fine di acquistare un bene specifico, come un veicolo, un macchinario, oppure effettuare una ristrutturazione. Invece, con il prestito per liquidità otterrai un importo che potrai gestire liberamente in base alle tue necessità.

Prestito ditte individuali online

Come funziona un prestito per ditte individuali online

La ditta individuale è la forma giuridica più semplice per la costruzione di un’attività d’impresa, dato che non esiste separazione tra l’azienda e la figura dell’imprenditore: una condizione che permette di rendere la procedura di istruttoria per un prestito semplificata.

Tuttavia, diventa essenziale dimostrare la tua capacità reddituale al fine di restituire l’importo ottenuto. Infatti, può capitare che le entrate di un libero professionista o di un’attività artigianale siano discontinue.

In linea di massima, se hai una ditta individuale già in essere e che si trova in difficoltà economica, devi presentare la dichiarazione dei redditi, con il relativo Modello Unico dell’ultimo anno, o in alcuni casi anche degli ultimi 3 anni. Inoltre, può essere necessario allegare la ricevuta di consegna e il versamento dell’F24 con riferimento ai versamenti IRPEF.  

Un discorso diverso è per le partite IVA aperte da poco. In questo caso viene meno la cronistoria reddituale necessaria a farti ottenere il prestito. Puoi avere comunque diverse opportunità di accedere al credito:

  • richiedere un prestito personale non finalizzato se possiedi un reddito alternativo, come una busta paga o una pensione, e utilizzarlo per finanziare le tue attività professionali;
  • accedere a finanziamenti agevolati come quelli previsti per le start-up o a fondo perduto;
  • presentare garanzie reali aggiuntive, come può essere l’accessione di un’ipoteca su un immobile, oppure la fideiussione di un garante.


Quali sono i migliori prestiti per ditta individuale online

I prestiti per una ditta individuale erogati online offrono il vantaggio di velocizzare le procedure di istruttoria, dato che puoi avere accesso a tutte le informazioni direttamente sul web, oltre alla possibilità di fare richiesta direttamente dal sito di una banca o di una finanziaria. Da questo punto di vista puoi distinguere due tipologie di finanziamenti per ditta individuale:

  • prestito con forma online;
  • prestito con richiesta online e firma presso un istituto bancario.

Nel primo caso, la procedura di richiesta e valutazione del prestito viene fatta completamente su Internet. Anche l’accettazione del contratto avviene sul web attraverso una firma digitale. Ciò permette di rendere l’istruttoria molto veloce, offrendoti l’opportunità di ottenere un finanziamento anche nel giro di 48/72 ore se la tua attività d’impresa possiede i requisiti reddituali e creditizi.

Invece, nel secondo gruppo rientrano quei prestiti che prevedono una prima fase di richiesta online e la successiva valutazione e sottoscrizione del contratto da svolgere nella sede dell’istituto di credito.

Oggi, sono diverse le opportunità per ottenere un prestito per ditta individuale online. Siamo andati a confrontare quali sono quelle concrete, che ti permettono di ottenere un finanziamento senza garanzie accessorie e con una procedura veloce.
Consigliamo anche la lettura dell’articolo: “Prestiti per aziende“.

1. Prestito Compass Business

Compass prestito business

La società Compass nasce nel 1951 da un progetto del Gruppo Mediobanca, fornendo un servizio di consulenza dedicato a privati ed imprese per l’accesso al credito. Dal 2015 è diventata una banca indipendente sempre rimanendo focalizzata sui servizi finanziari finalizzati e per liquidità.

Ciò ha permesso lo sviluppo di questo istituto di credito che prevede 300 sedi in tutta Italia, oltre alla creazione di prodotti innovativi e dedicati alle diverse necessità dei privati e delle imprese. Un esempio è il prestito Business Compass, nato nel 2019.

Questo è un finanziamento per rendere la tua attività professionale, ditta individuale o impresa competitiva e moderna. Puoi richiedere dai 15.000€ ai 50.000€ senza necessità di cambiare banca o di creare un conto dedicato e con un piano di ammortamento personalizzato. Ecco quali sono le principali caratteristiche del prestito Business Compass:

  • non sono richieste garanzie reali, ma basterà presentare il Modello Unico e la visura Camerale;
  • non dovrai presentare un piano di sviluppo o progetto;
  • le tempistiche di istruttoria sono veloci.

Se vuoi conoscere tutte le caratteristiche, leggi la nostra recensione sul prestito Compass Business. Di seguito andremo ad analizzare brevemente come richiederlo.

La procedura avviene in due passaggi:

  • prenotazione appuntamento online;
  • scelta e sottoscrizione del prestito presso la filiale.

Il primo step è quello di fissare un appuntamento direttamente dall’home page Compass, valutando la filiale più adatta alle tue esigenze. Una volta recatoti in sede, avrai a tua disposizione un consulente Compass con cui valutare le esigenze della tua attività imprenditoriale e stabilire il piano di ammortamento.

Scopri Compass prestito Business


2. MrFinan

mrfinan

Tra le soluzioni vantaggiose per richiedere un prestito per una ditta individuale direttamente sul web vi è la piattaforma online MrFinan. Si tratta di una realtà italiana che si occupa di comparazione fra prodotti finanziari attualmente disponibili e assistenza nell’accesso ai prestiti.

Questo servizio permette a privati e partite Iva di accedere ad un prestito da 100 ad un massimo di 75.000 euro, da restituire in 7 anni. MrFinan semplifica tutti i passaggi per l’ottenimento della somma di denaro specifica ed è una piattaforma particolarmente indicata per le realtà di piccola dimensione, come le ditte individuali.

L’utente deve quindi collegarsi al sito ufficiale MrFinan, inserire le motivazioni della richiesta di prestito e l’importo desiderato. Una volta compilato il form online, riceverà una risposta in breve tempo con le indicazioni sull’opzione più vantaggiosa per la situazione specifica.

Il servizio online è del tutto gratuito, per cui la ditta individuale deve sostenere i costi relativi alle somme prestate e ai relativi tassi di interesse specifici. Il vantaggio di questo servizio consiste nello snellire le procedure per richiedere il prestito, con accesso diretto online e senza burocrazia.

Per questo motivo è possibile accedere ad una somma di denaro da qualsiasi luogo in Italia, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, salvo giorni festivi.

Scopri MrFinan


3. Creditis Servizi Finanziari

Logo Creditis

Tra le opportunità di ottenere un prestito come professionista o partita IVA puoi valutare l’istituto di credito Creditis Servizi Finanziari S.p.A.

Questa è una realtà Made in Italy, nata nel 2006 come società dell’ex Gruppo Carige, specializzata sulla cessione del credito al consumo per i clienti della banca.

Trasparenza delle informazioni, rapidità delle procedure e attenzione nel valutare le esigenze del cliente hanno contribuito allo sviluppo di questa società, portandola nel 2017 a renderla indipendente. Oggi Creditis è regolarmente iscritta all’Albo degli Intermediari Assicurativi, sotto la vigilanza della banca d’Italia.

L’offerta di questa finanziaria si basa su tre tipologie di prodotti:

  • prestiti per privati;
  • finanziamenti per dipendenti pubblici e pensionati;
  • carte di credito.

Il comparto dei prestiti per privati, che prende il nome di “prestiti Mysura“, prevede una vasta gamma di prodotti standard. Come libero professionista o ditta individuale potrai quindi accedere a un finanziamento non finalizzato e utilizzare la somma liberamente per le tue necessità personali o professionali.

L’importo è variabile da un minimo di 1.500€ fino a un massimo di 60.000€, e in alcuni casi anche raggiungendo i 75.000€. Il TAN è tra i più convenienti con un range dal 7% all’8,01% e un TAEG dall’8% al 12,3%. Il piano di ammortamento è personalizzabile dato che in base alla somma richiesta avrai la possibilità di chiedere dalle 12 alle 120 rate.

Inoltre, è tra le prime finanziarie a prevedere un comparto dedicato ai prestiti finalizzati al risparmio energetico e all’ecosostenibilità.

Potrai valutare subito online l’importo necessario e la rata di riferimento, attraverso il pratico simulatore e richiedere il prestito con una procedura completamente online.

Altri prestiti per ditte individuali online

Negli ultimi anni le aperture di partite IVA sono aumentate esponenzialmente. In base a un report di Legacoop, il 63% delle forme imprenditoriali sono collegabili al mondo del lavoro autonomo: partite IVA professionali e ditte individuali, per un totale di 2.730.000 attività.

Questo dato ha spinto sempre più banche tradizionali e istituti di credito a creare prestiti al consumo specifici per i professionisti e le partita IVA individuali.

Dal punto di vista bancario, puoi valutare con interesse l’offerta di UniCredit e Intesa Sanpaolo, ma anche quella di Poste italiane e di Banca Sella. Invece nel settore delle finanziarie puoi considerare anche i prestiti Findomestic.

Come richiedere un prestito online


Come richiedere un prestito per partita IVA individuale

Oltre a verificare i requisiti reddituali, il primo passo per ottenere un prestito per una ditta individuale online è quello di controllare la tua cronistoria creditizia.

Questa operazione puoi svolgerla tramite una visura presso il CRIF, (Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria), un database che viene consultato da tutte le banche per l’approvazione di un prestito.

Infatti, al suo interno sono presenti le operazioni finanziare degli ultimi cinque anni: carte di credito business in tuo possesso, eventuali finanziamenti richiesti e il pagamento delle rate. Tutte le operazioni economiche positive e negative vanno a creare la tua cronistoria creditizia.

Ad esempio, se hai saltato più rate o sei inadempiente e rientri tra i cattivi pagatori, ottenere l’accesso al credito diventa più complicato e richiederà delle garanzie aggiuntive. Vediamo nella pratica come fare a ottenere un prestito per ditte individuali. Oggi le alternative sono due:

  1. richiesta presso uno sportello bancario o una finanziaria;
  2. richiesta online.

Nel primo caso, la procedura di istruttoria dovrà essere fatta presso una filiale, alla presenza di un consulente dedicato. Quindi, dovrai fissare un appuntamento e presentare i seguenti documenti:

  • carta d’Identità e codice fiscale;
  • partita IVA e registrazione in Camera di Commercio;
  • documento reddituale.

Le tempistiche sono leggermente più lunghe, anche perché dovrai prima fissare un appuntamento, consegnare le carte, attendere le verifiche sulla documentazione e ritornare in sede per la stipula del contratto. L’alternativa è quello di richiedere un prestito per ditta individuale online.

Prestito per ditta individuale agevolato

Un discorso a parte riguarda i prestiti agevolati online per le ditte individuali. Infatti, negli ultimi anni sono diverse le iniziative del Governo italiano al fine di supportare la nascita di nuove attività d’impresa sia semplificando le procedure di apertura di una partita IVA, attraverso il sistema telematico, sia permettendo un accesso al credito anche per le ditte individuali nuove e che non hanno garanzie.

In questo contesto puoi valutare di richiedere un finanziamento a fondo perduto partecipando a uno dei bandi di Invitalia, oppure a quelli regionali.

Inoltre, se hai un’attività ad alto contenuto tecnologico o che rientra tra i comparti strategici, puoi aderire anche alle iniziative collegate al mondo delle start-up. In questo caso puoi valutare di fare domanda al Fondo Nazionale Innovazione, oppure rientrare in un progetto collegato agli incubatori di start-up, ovvero società specializzate nella creazione, sviluppo e sostegno delle imprese innovative.

Prestito ditte individuali online – Domande frequenti

Come finanziare una ditta individuale?

Oggi le soluzioni per chiedere un prestito per una ditta individuale sono diverse sia rivolgendoti a un istituto finanziario, sia accedendo ai finanziamenti agevolati. Scopri tutte le opportunità nella nostra guida.

Chi ha la partita IVA come ditta individuale può richiedere un prestito?

Sì, se hai aperto partita IVA come ditta individuale puoi richiedere un prestito online, presso una finanziaria che preveda un finanziamento dedicato.

Come ottenere un prestito per ditta individuale?

Per richiedere un prestito per una ditta individuale, devi possedere specifici requisiti reddituali e creditizi. Scoprili nella nostra guida.

Argomenti Trattati:

Autore
Foto dell'autore

Gennaro Ottaviano

Esperto di economia aziendale e gestionale

Laurea in Economia Aziendale presso il Politecnico di Lugano, appassionato di borse, mercati e investimenti finanziari. Ho competenze di diritto e gestione societaria, con esperienze amministrative. Scrivo di diritto, economia, finanza, marketing e gestione delle imprese.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.