Aumento pensioni 2024: rivalutazione, tabella INPS e simulazione

Scopri la tabella con gli importi sugli aumenti delle pensioni 2024 disposti dall'INPS: ecco chi coinvolgono e come funzionano.

Adv

Aumento delle pensioni 2024
  • L’aumento delle pensioni per il 2024 si applica dal 1° gennaio al 31 dicembre con una riqualificazione del 5,4%.
  • Il calcolo dei nuovi importi avviene secondo una percentuale decrescente, calcolata con un nuovo criterio a fasce, prendendo come riferimento il valore del trattamento minimo (TM).
  • Gli aumenti riguardano anche le pensioni minime, salite a 614,77€ e quelle di invalidità, in cui sono stati riqualificati gli importi di reddito massimi e quelli mensili.

Il 27 novembre 2023, con il comunicato stampa n° 174 del Ministero dell’Economia e delle Finanze1, è stato confermato il Decreto-legge per l’aumento delle pensioni per il 2024, che porta ai pensionati, dal 1° gennaio 2024, un incremento dell’erogazione pari al 5,4%.

Questa procedura viene effettuata ogni inizio anno dall’INPS per adeguare gli importi pensionistici al costo della vita, così come rilevato dai dati ISTAT. Si attribuisce un maggior potere di acquisto ai pensionati, necessario per far fronte all’aumento dei costi al consumo legati all’inflazione.

L’adeguamento riguarda le pensioni di vecchiaia, anticipate, fino a quelle di invalidità e le prestazioni di accompagnamento. Tuttavia, l’incremento non avverrà in ugual misura.

La nuova Legge di Bilancio ha introdotto diversi cambiamenti, rispetto al Governo Draghi, su come verranno rivalutate le pensioni e sul calcolo delle tasse. L’INPS ha recentemente confermato l’applicazione della rivalutazione Istat agli importi delle pensioni.

Aumento pensioni 2024: ultime novità

Le novità sul sistema pensionistico sono state inserite nella Legge di Bilancio 2024 attraverso la “Perequazione automatica delle pensioni” entrata in vigore il 1° gennaio 2024. Ecco quali sono alcuni dei cambiamenti:

  • anticipo conguaglio pensioni al 1° dicembre 2023;
  • aumento pensioni per il 2024 in base alla rivalutazione ISTAT;
  • modifica del sistema di riqualificazione;
  • riduzione della quota IRPEF per i redditi più bassi.

Come riportato da una circolare INPS2, per sostenere il potere di acquisto delle pensioni, il conguaglio si è applicato già nei cedolini pensionistici del primo dicembre 2023 con un valore del +0,8% aggiunto al 7,3% di inizio anno.

calcolo pensione novita

Dal primo gennaio 2024, l’art 2 del decreto stabilisce un aumento delle pensioni in correlazione alla rivalutazione Istat del +5,4%, confermato in via definitiva dall’INPS

Una delle novità rispetto al Governo Draghi, che prevedeva un aumento a scaglioni, è stata quella di inserire un calcolo a fasce, prendendo come riferimento il trattamento minimo pensionistico (TM). Ad ogni fascia corrisponde una precisa percentuale. Ciò garantisce un aumento del 100% degli assegni pensionistici delle fasce più basse fino ai 2.200€, mentre per quelle più alte, si avrà una percentuale di adeguamento ridotta.

Infine, dal 1° gennaio 2024, l’aumento della pensione è anche maggiore grazie all’introduzione dei nuovi scaglioni IRPEF, con un ridimensionamento delle tasse per i redditi medio bassi.

revolut business

Aumento pensioni 2024: a chi spetta

La rivalutazione delle pensioni si applica per tutti quei soggetti già in pensione e per quelli che, raggiunta la quota contributiva e di età per la pensione di vecchiaia o anticipata, entreranno in pensione nel corso dell’anno. Si applica in modo automatico sulle diverse forme contributive:

  • pensione di vecchiaia e anticipata;
  • pensione minima;
  • pensione di invalidità.

L’adeguamento verrà calcolato direttamente sull’importo complessivo percepito a fine mese. Lo stesso vale per eventuali conguagli con riferimento all’adeguamento applicato dal 1° dicembre 2023.

Si escludono dalla riqualificazione le pensioni integrative a carico di assicurazioni o di altri fondi e quelle a carattere sociale per le vittime di atti di terrorismo. Infine, non sono soggette ad aumento le prestazioni a carattere assistenziale e le prestazioni di accompagnamento a pensione, ambedue non rivalutate per tutto l’arco della loro decorrenza.

Tabella aumento pensioni 2024 al netto

Indice perequazioneFasce di trattamentoAumentoLimite minimo importoLimite massimo importo
100%Fino a 4 volte il TM5,4%2.271,76€
85%Oltre  4 e fino a 5 volte il TM4,590%2.271€2.839,70€
53%Oltre 5 volte e fino a 6 volte il TM2,862%2.839,70€3.407,64€
47%Oltre 6 e fino a 8 volte il TM2,538%3.407,65€4.543,52€
37%Oltre 8 e fino a 10 volte il TM1,998%4.543,53€5.676,40€
22%Oltre 10 volte il TM1,88%5.679,41€In base al valore della pensione

Una delle novità della legge di Bilancio 2024 è stato il nuovo meccanismo  di riqualificazione che si basa su una percentuale che partirà dal 100% della riqualificazione ISTAT (5,4%), fino ad arrivare al 22%. Il criterio prende come riferimento delle fasce di importo definite sul valore del trattamento di pensione minimo (TM).

Fasce di garanzia

Per una maggiore equità, vengono inserite delle fasce definite di garanzia, ovvero un importo minimo che comunque verrà percepito se, applicando la percentuale di aumento, la somma complessiva risulta inferiore al limite indicato dalla fascia. Ecco quali sono le fasce di garanzia INPS.

FasciaPercentualeImporto garantito
Fino a 4 volte il TM100%2.394,44€
Oltre  4 e fino a 5 volte il TM85%2.970,04€
Oltre 5 volte e fino a 6 volte il TM53%3.505.17€
Oltre 6 e fino a 8 volte il TM47%4.658,83€
Oltre 8 e fino a 10 volte il TM37%5.792,87€
Oltre 10 volte il TM22%
soldo business

Simulazione aumento pensione 2024

Vediamo cosa comporta nella pratica l’aumento della pensione nel 2024 sul totale degli importi percepiti mensilmente e annualmente, secondo i nuovi criteri.

Immaginando una pensione iniziale lorda, percepita nel 2023 di 1.500€, (inferiore a 4 volte il TM) l’aumento sarà applicato del 100% con un +5,4%. Quindi riceverai un incremento di 81€ con una pensione lorda di 1.581€.

Invece, se la tua pensione supera di 5 volte il valore del TM rientrerai nella fascia con percentuale dell’85%. In questo caso immagina di percepire un assegno di 2.500€ mensili. L’incremento non sarà del 5,4% e quindi pari 135€, ma si applicherà una percentuale ridotta al 4,590% (85% di 5,4%) equivalente a 114,75€, per un totale di 2.614,75€.

Simulazione aumento pensioni 2024

Infine, prendiamo il caso in cui la tua pensione sia tra le 6 e le 8 volte il TM, con un importo di 3.500€. La percentuale di aumento scenderà ulteriormente al 47%, con un adeguamento corrispondente al 2,538% (rispetto al 5,4%). Quindi, la rivalutazione della pensione sarà pari a 88,89€ per un totale di 3.588,83€.

La simulazione indicata è solo un esempio. Se vuoi conoscere il totale dell’aumento per la pensione che già percepisci o quella che andrai a ricevere nei prossimi mesi, ti consigliamo di rivolgerti a uno studio di commercialisti.

Aumento pensione minima 2023

Il trattamento delle pensioni minime era stato già oggetto di rivalutazione con decorrenza del 1° gennaio 2023 con un incremento di 1,5 punti a cui si era aggiunto un ulteriore 0,8% per l’adeguamento all’inflazione del 2023, portando la quota minima prima a 567,94€ e successivamente a 598,61€.

Per il 2024, è stato previsto un ulteriore adeguamento con un incremento pari al 2,7%. Quindi  al trattamento minimo si aggiungono ulteriori 16,16€ mensili portando la quota minima a 614,77€ mensili.

Quando arriva l’aumento della pensione per il 2024

L’aumento delle pensioni per il 2024 decorre dal 1° gennaio, come confermato in base alla rivalutazione Istat che tiene conto dell’inflazione e del costo della vita.

I pagamenti avverranno secondo il calendario INPS a fine mese, con gli accrediti nei primi giorni di quello successivo, con valuta variabile se il pagamento avviene su Poste Italiane oppure su un IBAN bancario.

MeseGiorno del mese,
pagamento con Poste Italiane
Giorno del mese,
pagamento con banche
Gennaio33
Febbraio11
Marzo11
Aprile22
Maggio22
Giugno13
Luglio11
Agosto11
Settembre22
Ottobre11
Novembre24
Dicembre22
finom business

Aumento pensioni di Invalidità civile 2024

Nelle pensioni di invalidità le novità per il 2024 riguardano:

  • Il limite di reddito annuo personale per accedere alla pensione;
  • gli importi mensili.

Il limite reddituale per gli invalidi al 100%, ciechi e sordomuti è salito a quota 19.461,12€, rispetto ai 17.920€ del 2023. Invece, per le persone che hanno un’invalidità parziale, l’importo è a quota 5.725,46€, rispetto ai 5.391,88€ precedenti.

Per ciò che riguarda gli importi mensili, nella tabella seguente abbiamo indicato quali sono i nuovi valori in proporzione alla tipologia di invalidità.

Tipologia di invaliditàImportoReddito personale massimo
Ciechi civili360,48€19.461,12€
Ciechi Civili parziali333,33€19.461,12€
Invalidi civili al 100%333,33€19.461,12€
Pensione Sordomuti333,33€19.461,12€
Invalidi civili parziali333,33€5.725,46€
Indennità accompagnamento ciechi civili978,50€
Indennità accompagnamento invalidi e minori 100%531,76 –
Indennità di comunicazione sordomuti263,19€– 
Indennità lavoratori con drepanocitosi o talassemia major598,61€

Un’ulteriore novità rispetto all’anno precedente è di aver slegato le indennità di accompagnamento dai limiti reddituali. Inoltre, per le pensioni di invalidità civile, è stato previsto che, raggiunto il requisito dei 67 anni di età, saranno trasformate in assegno sociale, salendo da quota 507,03€ a 534,41€.

Riqualificazione pensioni e adeguamento IRPEF

A incidere sull’aumento delle pensioni vi sarà anche l’introduzione con la riforma fiscale dei nuovi scaglioni IRPEF per il calcolo delle tasse, così come stabilito dal D.lgs. del 16 novembre 2023. Ad essere avvantaggiati saranno in particolare i redditi più bassi, con l’unione dei primi due scaglioni.

Ciò determinerà un effetto positivo soprattutto per le pensioni che hanno ottenuto un aumento del 100% e dell’85%, rientrando nel primo scaglione IRPEF:

  • primo scaglione fino ai 28.000€ : 23%;
  • secondo scaglione dai 28.001€ ai 50.000€: 35%;
  • terzo scaglione dai 50.001€  in poi 43%.

Aumento pensioni 2024 – Domande frequenti

Quali sono gli aumenti delle pensioni nel 2024?

Gli aumenti delle pensioni per il 2024 partono da un adeguamento Istat del 5,4%, calcolato in base a una tabella rilasciata dall’INPS.

Come cambia l’IRPEF per i pensionati 2024?

Dal 1° gennaio 2024 decorrono i nuovi scaglioni IRPEF con una percentuale del 23% per i redditi fino ai 28.000€, contro il 25% precedente, incidendo ulteriormente sul totale dell’importo delle pensioni a fine anno.

  1. Comunicato n.174, Ministero dell’Economia e delle Finanze, mef.gov.it ↩︎
  2. Circolare n.1 del 2 gennaio 2024, INPS, inps.it ↩︎
Autore
Foto dell'autore

Gennaro Ottaviano

Esperto di economia aziendale e gestionale

Laurea in Economia Aziendale presso il Politecnico di Lugano, appassionato di borse, mercati e investimenti finanziari. Ho competenze di diritto e gestione societaria, con esperienze amministrative. Scrivo di diritto, economia, finanza, marketing e gestione delle imprese.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.