Nuove Partite IVA: +2,8% di nel Terzo Trimestre 2023

I dati MEF del terzo trimestre 2023 segnano un aumento di nuove partite IVA rispetto all'anno scorso.

di Redazione

Revisione a cura di Giovanni EmmiDottore CommercialistaSu PartitaIva.it ci impegniamo al massimo per garantire informazioni accurate. Gli articoli vengono costantemente revisionati da professionisti del settore.

Adv

nuove partite iva 2023
  • Nel terzo trimestre 2023 sono state registrate 97.145 nuove partite IVA in Italia;
  • La Lombardia è la regione con il maggiore numero di nuove partite IVA;
  • Dominano le persone fisiche (70%), seguite dalle società di capitali (22%).

Il dipartimento delle Finanze ha pubblicato il report sulle nuove Partite IVA aperte nel terzo trimestre del 2023, rivelando un netto aumento del 2,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Dopo un secondo trimestre in calo, il MEF ha registrato un totale di 97.145 attivazioni, alimentato da variazioni significative nelle regioni e nei settori economici.

Analizziamo i dati diffusi dal Ministero un po’ più nel dettaglio.

Persone Fisiche in Testa

La natura giuridica delle nuove Partite IVA pone al primo posto le persone fisiche, responsabili del 70% delle nuove attivazioni, di cui la metà sono giovani sotto i 35 anni.

Le società di capitali rappresentano il 22%, mentre le società di persone rimangono al di sotto del 3%.

Non residenti e altre forme giuridiche costituiscono complessivamente il 5,3%.

tot business

Lombardia in Testa, Puglia in Calo

La ripartizione territoriale mostra che il 49,2% delle nuove aperture si localizza al Nord, il 21,1% al Centro e il 29,3% al Sud e Isole.

Gli aumenti più significativi si osservano in Lombardia (+11,2%), Provincia di Trento (+9,7%) e Sardegna (+8,6%), mentre Puglia (-7,7%), Veneto (-4,3%) e Molise (-3,1%) segnano contrazioni.

Commercio in Vetta, Agricoltura in Calo

Il settore commercio si conferma il più dinamico, rappresentando il 19,2% delle nuove Partite IVA (seppure in calo del -2%), seguito da attività professionali (16,4%) ed edilizia (10,1%).

Incrementi notevoli nell’istruzione (+128,3%), alloggio e ristorazione (+10,6%), e nei servizi residuali (+7,6%).

Calano invece le aperture di partite IVA nei settori agricoltura (-21,8%) ed attività manifatturiere (-8,8%).

tot business

Uomini in Maggioranza, cresce la fascia 36-50 anni

La ripartizione per genere mostra che il 61% delle nuove aperture è attribuito agli uomini.

La metà del totale è richiesta da giovani sotto i 35 anni, con un aumento più evidente nella fascia 36-50 anni (+5,7%).

Nota interessante: il 22,2% dei nuovi avvii è stato conferito a soggetti nati all’estero, dato in linea con il 2022.

Un dato rilevante è che 48.192 nuovi imprenditori, pari al 49,6% del totale, hanno aderito al regime fiscale forfettario.

Argomenti Trattati:

Autore
Foto dell'autore

Redazione

Redazione editoriale PartitaIva

Fact-Checked
Avatar di Giovanni Emmi
Giovanni Emmi
Dottore Commercialista
Revisione al 22 Maggio 2024
Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

2 commenti su “Nuove Partite IVA: +2,8% di nel Terzo Trimestre 2023”

  1. buongiorno, è possibile sapere gentilmente quali sono i numeri delle partite iva nuove aperte nel 2023? Mi occorrerebbe saperlo per lavoro,
    vi ringrazio per la cortese attenzione,
    un saluto cordiale

    Rispondi
    • Buonasera,
      ancora il dato non è definitivo, a breve sarà comunicato dalla agenzia delle entrate. Seguendo il nostro sito sarà informato tempestivamente.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.