Come scaricare il CUD: guida aggiornata alla procedura e tutte le casistiche

Come scaricare il CUD per pensionati, lavoratori dipendenti e freelance? La guida alle procedure da seguire

di Ilenia Albanese

Adv

Come scaricare cud
  • L’INPS mette a disposizione il CUD a partire dal 16 marzo di ogni anno e per scaricare il modello bisogna andare sui sito dell’Istituto oppure procedere con l’Agenzia delle Entrate.
  • Il CUD, Certificato Unico Dipendente, oggi Certificazione Unica, è un documento che attesta i redditi percepiti dal lavoratore o dal pensionato.
  • Il CUD si può scaricare dal sito ufficiale dell’INPS accedendo con SPID, PIN, CIE o CNS.

La Certificazione Unica è un documento che serve a lavoratori dipendenti, freelance e pensionati per la dichiarazione dei redditi, ma come scaricare quello che una volta si chiamava CUD?

Poiché la dichiarazione dei redditi è obbligatoria, lavoratori dipendenti e autonomi, ma anche i pensionati, ricevono annualmente il documento dal proprio sostituto d’imposta.

A partire dal 16 marzo generalmente è disponibile online la Certificazione Unica dell’anno precedente, relativa ai redditi percepiti. Continua a leggere la guida per sapere come scaricare il CUD online.

Cos’è il CUD

Il CUD, oggi Certificazione Unica, o Certificazione Unica INPS, ex Certificato Unico Dipendente, è un documento ufficiale che attesta i redditi percepiti dal lavoratore dipendente, dal freelance o dal pensionato, necessario per la dichiarazione dei redditi.

Questo può essere il proprio datore di lavoro, nel caso dei lavoratori dipendenti, i clienti di un lavoratore autonomo o, nel caso dei pensionati, l’ente di previdenza, come l’INPS.

La Certificazione Unica INPS viene messa a disposizione dallo stesso Istituto nazionale della previdenza sociale a partire dal 16 marzo per i pensionati e i lavoratori dipendenti.

Si tratta di un documento molto importante per chi lavora e deve dichiarare i propri ricavi, per cui è necessario verificare di ricevere tutto correttamente.

Il CUD, o Certificazione Unica, è disponibile anche per i lavoratori freelance titolari di Partita Iva. In questo caso, il documento non è messo a disposizione dall’INPS, ma dai clienti (o dal soggetto che funge da sostituto d’imposta) oppure dall’Agenzia dell’Entrate.

Non vanno trascurate alcune novità sulla CU per il 2024: in particolare secondo le ultime disposizioni del governo, vengono esonerati da quest’obbligo coloro che si avvalgono della collaborazione di soggetti freelance con partita Iva forfettaria.

nordvpn

Chi può richiedere il CUD

Il CUD è disponibile per tutti i cittadini che hanno ricevuto redditi da lavoro, prestazioni pensionistiche, previdenziali, assistenziali o di sostegno al reddito. Di conseguenza, gli interessati possono essere:

  • disoccupati;
  • pensionati;
  • lavoratori dipendenti;
  • lavoratori autonomi;
  • cassa integrati.

Il CU, o Certificazione Unica, è disponibile quindi anche per i lavoratori freelance titolari di Partita Iva, ma il documento non è messo a disposizione dall’INPS, ma bensì dai clienti e dal soggetto che funge da sostituto d’imposta.

Di conseguenza, la Certificazione Unica deve essere presentata dalle imprese, dalle pubbliche amministrazioni e dai liberi professionisti.

Come scaricare il CUD 2024: la guida

La Certificazione Unica si può ottenere in diversi modi:

Nei primi due casi, per fare l’accesso nella propria area personale, è necessario utilizzare:

  • lo SPID (qui una guida su come ottenerlo);
  • il PIN (solo per cittadini residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano);
  • la Carta di identità elettronica o CIE;
  • la Carta Nazionale dei Servizi o CNS;
  • le credenziali di Fisconline/Entatel.

Vediamo nel dettaglio quali sono i passaggi da seguire.

soldo business

Come scaricare il CUD dal sito INPS

Come scaricare il CUD INPS

Per ottenere la Certificazione Unica dall’INPS bisogna accedere al servizio dedicato sul portale INPS, ovvero partendo da www.inps.it.

L’accesso deve essere fatto utilizzando le credenziali CIE, SPID o CNS, da cui è possibile visualizzare o scaricare e stampare il modello. 

Atterrando sul sito ufficiale www.inps.it e accedendo ai Servizi Fiscali, occorre andare nella propria area personale MyINPS”. seguendo il percorso: “Prestazioni e servizi”> “Servizi”> “Certificazione unica (Cittadino)”> “codice fiscale e credenziali“.

Per i pensionati, invece, la CU INPS è disponibile anche dal servizio online “Cedolino pensione”, da cui verificare anche gli importi mensili corrisposti.

Come scaricare il CUD 2024 dall’Agenzia delle Entrate

Per scaricare il documento dal sito dell’Agenzia delle Entrate bisogna prima di tutto andare sul sito ufficiale dell’Agenzia, www.agenziaentrate.gov.it e cliccare sul pulsante “Area riservata“, situato in altro a destra.

Basta, quindi, cliccare su “Accedi alla nuova area riservata” e poi effettuare l’accesso con SPID, CIE oppure CNS. Una volta effettuato l’accesso si atterra sulla home dell’area riservata. A questo punto si clicca su “Cassetto fiscale“, presente sia tra i “Servizi più richiesti” e sia nel menu “Servizi”.

Selezionato il Cassetto fiscale personale bisogna cliccare su “Certificazione Unicaper visualizzare tutte le CU inviate dai vari sostituti d’imposta.

Cliccando sulla singola certificazione, l’utente ha a disposizione il dettaglio di ogni singolo quadro e la possibilità di stampare l’intero documento. In più, cliccando sulla lente d’ingrandimento, posta sul lato destro di ogni sostituto d’imposta, è possibile visualizzare i dati del soggetto che ha emesso la CU.

revolut business

Come scaricare il CUD da NoiPA

Anche chi lavora nella Pubblica Amministrazione può scaricare il proprio CUD ogni anno. Per farlo è necessario accedere allo strumento apposito NoiPA, ovvero andare sul sito ufficiale. Anche in questo caso è necessario avere a disposizione delle credenziali digitali per accedere.

Si può utilizzare quindi lo SPID, oppure la CNS o la CIE o ancora le credenziali di accesso specifiche NoiPA. Nella sezione “I miei documenti” è possibile trovare la propria CU e scaricarla. Lo stesso si può fare accedendo dall’applicazione smartphone, andando su “Altri servizi NoiPA“.

Il CAF può scaricare il CUD?

Il CAF, Centro di Assistenza Fiscale, può procedere a scaricare il CUD per conto del contribuente? Premesso che questo passaggio deve essere fatto tramite modalità telematiche, la legge italiana consente, ed è utile soprattutto ai pensionati, di scaricare il CUD chiedendo il supporto di un centro CAF.

Dal 2014 infatti è possibile avvalersi dell’assistenza in questo passaggio di un Centro di Assistenza Fiscale, ma anche di un patronato o professionista incaricato. Per poter procedere in questo modo, il centro deve essere abilitato all’assistenza fiscale.

Inoltre il contribuente deve acconsentire in modo esplicito all’accesso alle piattaforme online da parte del centro CAF, tramite un’apposita delega, consegnando alcuni dati rilevanti per effettuare il passaggio.

edenred ticket restaurant

Come richiedere il CUD via email

Una terza opzione è quella di scaricare il CUD via email. I cittadini pensionati, in alternativa al fascicolo previdenziale del sito dell’INPS, possono richiedere la Certificazione Unica tramite patronati, CAF e professionisti abilitati, oppure tramite email.

La richiesta con una email può avvenire via PEC o via posta elettronica ordinaria, ai seguenti indirizzi:

  • posta elettronica certificata (PEC): all’indirizzo [email protected] allegando copia del documento di identità;
  • posta elettronica ordinaria (email): per soggetti non titolari all’indirizzo email [email protected].

Come ricevere il CUD INPS a casa

Per ricevere la CU a casa è anche possibile chiamare il Contact Center al numero 803 164 gratuito da rete fissa, o 06 164 164 a pagamento da rete mobile. È stato, inoltre, creato un numero verde dedicato 800 434320 con risponditore automatico, abilitato alle chiamate sia da rete fissa che da rete mobile.

Questa possibilità, tuttavia, è prevista solamente in alcuni casi, ossia per cittadini di oltre 80 anni titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione.

Per i pensionati residenti all’estero è prevista un’ulteriore possibilità per richiedere la certificazione unica. Questi possono telefonare allo (+39) 06 59058000 o (+39) 06 59053132.

In più, la Certificazione Unica può essere anche richiesta da delegati, purché in possesso delle copie dei documenti di identità propri e del delegante, o dagli gli eredi, presentando la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e copia del documento di riconoscimento.

hype business

Come scaricare il CUD degli anni precedenti

Online è possibile ottenere le Certificazioni Uniche non solo dell’anno in corso, ma anche quelle degli anni precedenti.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate, ad esempio, una volta seguita la procedura sopra descritta, basta cliccare sull’anno che ci interessa, presente nella tabella in alto.

Invece, dall’INPS basta accedere al Fascicolo previdenziale e cliccare nella sezione “Certificazione Unica” selezionando l’anno di riferimento.

Come scaricare il CUD della disoccupazione

Anche chi riceve la disoccupazione può scaricare il proprio CUD. In particolare quei lavoratori che durante l’anno percepiscono un reddito, ma anche un’indennità di disoccupazione, riceveranno una CU dal datore di lavoro e una dall’INPS.

Per scaricare il CUD della disoccupazione bisogna quindi accedere agli strumenti telematici INPS con una credenziale digitale, ovvero inserire SPID oppure CIE o CNS nella propria area personale, “MyINPS”. A questo punto bisogna andare su “Prestazioni e servizi“, poi su “Servizi” e cliccare su “Certificazione unica (Cittadino)” con l’anno di riferimento.

La CU 2023 in particolare è disponibile dal 16 marzo 2024 anche utilizzando l’applicazione smartphone dell’INPS. Va ricordato che chi nello stesso anno ha percepito sia un reddito da lavoro dipendente che la Naspi deve scaricare due CU ed è obbligato a fare la dichiarazione dei redditi.

Come scaricare il CUD di una persona deceduta

Esiste la casistica in cui sia necessario avere a disposizione la CU di una persona deceduta. Secondo quanto stabilito dall’INPS, è possibile richiedere questo documento da parte degli eredi o tramite una delega. Si può procedere direttamente alla richiesta all’INPS con una PEC oppure rivolgendosi ad un ufficio INPS.

In alternativa si può ottenere assistenza in questi passaggi da un centro CAF oppure ad un patronato presente sul territorio.

Come scaricare CUD – Domande frequenti

Dove posso trovare il CUD online?

Il CUD 2024 si può scaricare sul sito dell’INPS, www.inps.it, accedendo ai Servizi Fiscali, all’interno della propria area personale “MyINPS”, oppure dal sito dell’Agenzia delle Entrate, nel cassetto fiscale.

Come scaricare il CUD online dal sito dell’Agenzia delle Entrate?

Una volta cliccato su “Accedi” alla nuova area riservata bisogna fare l’accesso con SPID, CIE o CNS e cliccare su “Certificazione Unica” e l’anno di riferimento. Cliccando sulla lente, si accede ai dati del soggetto che ha emesso la CU.

Come richiedere il CUD via email?

I cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica ordinaria possono inviare la domanda del CUD all’Istituto previdenziale all’indirizzo [email protected], oppure tramite PEC all’indirizzo [email protected].

Autore
Foto dell'autore

Ilenia Albanese

Esperta di finanza personale e lavoro digitale

Copywriter specializzata nel settore della finanza personale, con esperienza pluriennale nella creazione di contenuti per aiutare i consumatori e i risparmiatori a gestire le proprie finanze.

8 commenti su “Come scaricare il CUD: guida aggiornata alla procedura e tutte le casistiche”

    • Buongiorno,
      per richiedere il suo CUD o quello del coniuge dovrebbe rivolgersi al datore di lavoro o, in alternativa, interrogare il suo cassetto fiscale su Fisconline.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
    • Buongiorno,
      può richiedere lo SPID anche con riconoscimento via web. Può verificare sul sito dell’AGID.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
    • Buongiorno,
      nell’articolo è spiegata pedissequamente la procedura inps. In alternativa può provare a scaricarlo dal cassetto fiscale dell’agenzia delle entrate utilizzando il suo spid.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.