POS virtuali: cosa sono, come funzionano e quali scegliere

I POS virtuali sono una soluzione ideale per gestire i pagamenti di un e-commerce o effettuare operazioni commerciali con un sito Internet. Infatti, è un servizio di pagamento innovativo, sicuro, veloce e soprattutto completamente online. Queste caratteristiche li hanno resi una valida opzione alle versioni tradizionali.

POS virtuali: cosa sono, come funzionano e quali scegliere
  • POS Virtuali sono applicazioni online attraverso cui è possibile completare la procedura di pagamento da parte del cliente.
  • Si disporrà di una versione per e-commerce e di una definita M.O.T.O che permette il pagamento attraverso un link predeterminato.
  • L’offerta è ampia, ma tra i migliori POS virtuali si possono considerare, Axerve, myPOS e Sumup.

Facendo spesa o lavorando nel settore commercio ti sarà capitato di sentire il termine POS virtuale, anche definito virtualization POS o terminale online. Se sei curioso di scoprire come questi strumenti possano contribuire ad ampliare la tua attività imprenditoriale, ti basterà continuare a leggere.

Di seguito andremo a scoprire cosa sono i POS virtuali, come funzionano e tutte le loro caratteristiche. Un sistema che ha rivoluzionato i pagamenti online offrendoti l’opportunità di concludere le vendite di prodotti e di servizi in modo sicuro e in pochi passaggi.

Se non disponi di un negozio fisico, oppure vuoi potenziare il tuo e-commerce o la tua attività, i POS online sono la soluzione perfetta.  

Oggi, grazie all’innovazione tecnologica sono presenti diverse tipologie di offerte. Per questo nella nostra guida abbiamo messo anche a confronto quelli che sono considerati i migliori POS virtuali.

Cosa sono i POS Virtuali

Questa tipologia di POS è l’espressione delle nuove realtà Fintech, in cui la tecnologia si applica alla finanza, permettendo di semplificare alcune delle attività di un’impresa. Infatti, avrai a disposizione un terminale, che però sarà virtuale, ovvero composto da un software capace di eseguire le transazioni di pagamento direttamente online.

pos virtuale cos'è

Un qualcosa di innovativo, dato che permette di semplificare gli acquisti su un e-commerce. Inoltre, avrai l’opportunità di trasformare il tuo sito Internet, da semplice vetrina a un sistema di vendita. In base alla tipologia di tecnologia applicata si distinguerà tra due versioni di POS virtuali:

  • POS per e-commerce;
  • M.O.T.O (mail order telephone order).

Nel primo caso è una tecnologia che permettere di completare il pagamento del carrello all’interno di un e-commerce. Invece, Il M.O.T.O è un sistema attraverso il quale sarà possibile effettuare un incasso utilizzando un ordine di pagamento inviato attraverso un link, un’e-mail o un numero di cellulare.

Migliori POS virtuali in commercio

Oggi, sono presenti diverse opportunità di POS virtuali offerte da banche e istituti di moneta elettronica. Le offerte sono tante e anche molto concorrenziali fra di loro.

Come noti scegliere non è semplice. In questa prospettiva, nella tabella seguente abbiamo inserito quali possono essere considerati i migliori POS online. Andiamo ad analizzare le loro caratteristiche e i vantaggi.

POS VirtualiTipologiaAttivazioneCanoneCommissioni
Axervee-commerce/M.O.T.ODa 16€ a 166€Da o a 19,90€ al mese3%
myPOSM.O.T.O.Non presente1% su ogni transazione1,69% a 2,89%
Sumupe-commerceAcquisto terminalegratuito1,75%

1. Axerve

axerve logo

Axerve è un’azienda collegata al Gruppo banca Sella, nata con il fine di offrire alle attività imprenditoriali piccole, medie e grandi, soluzioni di pagamento sicure e affidabili. In questa prospettiva, si collocano i diversi servizi di POS tra i quali uno che ha riscontrato un particolare successo è la versione virtuale.

Con Axerve disporrai sia del servizio di pagamento per gli e-commerce, sia di quello M.O.T.O con l’invio di una e-mail o di un link per il pagamento.

Sicurezza e sistemi di pagamento 

Axerve viene considerata tra i migliori POS virtuali grazie a una serie di caratteristiche. In primo luogo, disporrai di una piattaforma di gestione del tuo POS virtuale attraverso cui potrai visualizzare le transazioni e modificare i vari parametri. Inoltre, sono presenti più di 250 metodi di pagamento tra i quali scegliere e da inserire sul tuo sito. Disporrai di una tecnologia affidabile da offrire ai tuoi clienti, dato che ogni operazione richiede il 3D Secure code, con la certezza che i dati finanziari e quelli personali sono tutelati dagli ultimi sistemi di crittografia.

Axerve: costi

Disporrai di tre piani di pagamento che si adattano alle tue esigenze:

  • Start: non è presente un canone mensile, ma un costo di attivazione di 16€ e l’applicazione di una commissione del 3% su ogni transazione;
  • Professional: l’attivazione prevede un costo di 166€, con un canone mensile di 19,90€ e una commissione del 3%.
  • Enterprice: è un pacchetto che potrà essere completamente personalizzato per il tuo e-commerce.

2. MyPOS

mypos logo

Tra i migliori POS virtuali può essere inserito anche il servizio MyPOS. È un istituto di moneta elettronica con sede nel Regno Unito e autorizzato ad effettuare transazioni finanziarie.

Negli anni l’azienda si è specializzata nel creare terminali POS sempre più innovativi ed efficienti, adatti ai professionisti e alla PMI. In questa prospettiva si colloca la versione di POS Virtuale.

Come funziona il servizio virtuale: l’app MyPOS Mobile

Ti basterà accedere alla home page del sito e creare un tuo account personale scegliendo tra le diverse offerte quelle del POS M.O.T.O. Avrai accesso a un’interfaccia online, che potrai utilizzare da qualunque dispositivo e che ti permette di verificare e gestire tutte le transazioni del pos in tempo reale.

Inoltre, potrai creare dei sotto-account a quello principale, in modo da permettere l’accesso ai dipendenti. Infine, il sistema di pagamento presenta l’opportunità di invio di una e-mail, di ordine telefonico, oppure l’utilizzo di un link di pagamento.

MyPOS: servizi aggiuntivi e vantaggi

Perché scegliere l’offerta myPOS? L’azienda è tra quelle che prevedono un rapporto costi-servizi tra i più elevati. Basta considerare che per la richiesta della versione virtuale non è presente un canone, ma pagherai una commissione per ogni transazione e per l’impiego del software. Inoltre, non vi sono costi di attivazione. Infine, avrai accesso a una serie di servizi aggiuntivi come:

  • conto corrente business con IBAN;
  • carta di debito VISA.

3. POS virtuale Sumup

sumup pos virtuale

POS Sumup sono tra gli strumenti di pagamento più utilizzati sia per le attività di impresa fisiche, sia per quelle online. Un istituto di moneta elettronica autorizzato dalla Banca d’Irlanda, che ti offre soluzioni convenienti, semplici e soprattutto adattabili anche se sei un libero professionista o un lavoratore autonomo. Rispetto ad altri modelli di POS virtuale, quelli Sumup richiedono la presenza di un terminale fisico a cui si potrà collegare la funzionalità di pagamento virtuale.

Come funziona Sumup

Ti basterà accedere sulla home page del sito per valutare quale modello di POS disponibile è il più adatto alla tua attività di e-commerce:

  • Sumup Air: prevede un costo di 29€ per l’acquisto del lettore che si collega al tuo cellulare e permette di essere gestito attraverso un’app digitale;
  • Sumup Solo: la spesa iniziale è di 99€, ma disporrai di un lettore digitale gestibile attraverso il web o app mobile;
  • Versione 3G con stampante: con un costo di 149€ è il modello più completo, con la possibilità di stampare la ricevuta cartacea.

Tutte le versioni Sumup offrono l’opportunità di avere accesso al sistema di POS virtuale, con la tecnologia M.O.T.O, gestibile attraverso l’app apposita. Avrai quindi la possibilità di inviare il link di pagamento al cliente ed ottenere l’acquisto anche senza la presenza fisica della carta. 

Come funzionano i POS virtuali per e-commerce

Come funziona un POS virtuale?  Disporrai di una piattaforma di pagamento definita gateway che dovrai collegare al tuo sito Web. Questa operazione è possibile utilizzando un apposito programma che ti verrà rilasciato dal servizio POS che attivi.

In alcune versioni dovrai installare un CMS, ovvero un Content Management System, un software che ti permette di gestire anche una serie di funzionalità aggiuntive, molto utili per semplificare le tue attività commerciali. Per esempio, potrai controllare gli incassi, disporre dell’estratto conto in tempo reale, valutare le percentuali di andamento per creare delle schede clienti.

Invece, altre versioni ti offrono una soluzione web, ovvero una piattaforma online a cui potrai accedere da qualunque dispositivo e attraverso la tua app. In ambedue le opzioni, una volta collegato il gateway di pagamento alla tua pagina Web, si disporranno di quegli strumenti necessari per permettere il pagamento da parte dell’utente con l’incasso del denaro.

Come si effettuano i pagamenti sui POS online

Il funzionamento di un POS tradizionale è un qualcosa che conoscerai bene. Infatti, se devi fare un acquisto, ti basterà recarti presso un esercente e avvicinare la tua carta reale o lo smartphone, se utilizzai Google Pay e Apple Pay, e completare la transazione. Ovviamente data la mancanza di uno strumento fisico, il pagamento online avverrà in modo diverso in base alle due tecnologie previste.

Pagamento tramite POS e-commerce

Il POS e-commerce si attiva nel momento in cui un cliente ha inserito una serie di prodotti nel carrello e passa alla fase finale di acquisto. A questo punto si aprirà una schermata nella quale saranno disponibili le principali soluzioni di pagamento:

  • carte VISA e Mastercard;
  • PayPal;
  • Google Pay e Apple Pay;
  • Sofort Bank;
  • Slim Pay;
  • Union Pay;
  • bonifico SEPA;
  • Ideal Pay.

Una volta scelto come effettuare l’acquisto, il cliente viene rimandato alla pagina in cui dovrà inserire le informazioni finanziarie. Per esempio, se utilizza la carta di credito o una prepagata, verrà richieste il PAN, ovvero le 16 cifre e il codice di sicurezza. Invece, se impiega un pagamento digitale dovrà utilizzare i codici di accesso per i relativi servizi.  

Servizio M.O.T.O

L’altra opzione di pagamento virtuale è quella di utilizzare il mail order telephone order, o anche conosciuto con l’acronimo M.O.T.O. Questo sistema permette di effettuare pagamenti a distanza utilizzando uno specifico link o un’e-mail. Molto utile se vuoi trasformare il tuo sito Internet in un sistema di vendita e non disponi di un e-commerce.

Come funziona? Nel momento in cui il cliente vuole effettuare un acquisto, invierai un’e-mail o un SMS in cui è contenuto un link di accesso al sistema di pagamento. Una volta cliccato, l’utente sarà condotto in una pagina in cui inserire i dati di pagamento, scegliendo lo strumento finanziario che preferisce.

POS virtuali: costi 

I POS virtuali offrono diversi vantaggi rispetto a una versione tradizionale. Infatti, non richiedono uno strumento tecnologico che può rompersi. Inoltre, possono essere gestiti direttamente online ovunque ci si trovi. Questa combinazione di aspetti li rende anche molto vantaggiosi dal punto di vista dei costi, che sono nettamente inferiori rispetto a una versione tradizionale sia per quanto concerne quelli fissi, sia per i variabili. 

In linea di massima, tra i servizi di POS virtuali più economici non dovrai considerare una spesa iniziale per l’acquisto del terminale, ma può essere presente un costo di attivazione del servizio.

Inoltre, non si applicano dei canoni fissi, ma pagherai solo le commissioni collegate alle singole transazioni. Infine, se disponi di un software gestionale, potrà essere aggiunta una commissione in più equivalente all’utilizzo del sistema CMS.

Cosa serve per richiedere i POS virtuali

Ora che hai tutte le informazioni sui POS online per e-commerce e sulle versioni M.O.T.O, può essere utile valutare cosa serve per disporre di questo innovativo sistema di pagamento. Ecco quali sono gli elementi necessari:

  • partita IVA;
  • dati della società;
  • conto corrente;
  • richiesta di un POS Virtuale.

La richiesta è fatta online, semplificando molto tutte le procedure e velocizzando l’attivazione del servizio.  Per disporre di un POS online dovrai avere una partita IVA personale, come ditta individuale o collegata a una società, oltre a fornire i documenti personali o quelli riguardanti la tua attività d’impresa.

Inoltre, ti verrà richiesto un codice IBAN su cui collegare gli accrediti del POS e le eventuali spese. Sono adatti anche quelli delle carte prepagate. Infine, dovrai scegliere il servizio POS più adatto alle tu esigenze.

POS virtuali a confronto: quale scegliere?

La risposta a questa domanda è collegata alla tipologia di attività che svolgi. Infatti, se disponi di un e-commerce, ed effettui un volume medio alto di vendite online al mese, il POS Axerve può essere una valida soluzione, dato che ti offre un numero di strumenti di pagamento ampio, e soprattutto la possibilità di disporre sia delle funzionalità virtuale sia quella M.O.T.O.

Ben diversa è la situazione se hai un’attività come un Bed & Breakfast o sei un lavoratore autonomo. In questo caso la soluzione perfetta è Sumup. Infine, se vuoi disporre di un conto bancario business e la possibilità di ricevere i pagamenti anche online, allora la soluzione è valutare di impiegare la versione virtuale di myPOS.

Il mondo dei terminali di pagamento è in continua evoluzione. Ad esempio nei prossimi mesi, tra le soluzioni di POS virtuale, ci sarà anche quella di Apple. Infatti, con il nuovo aggiornamento iOS, i modelli di iPhone dall’XS in avanti avranno la funzione Tap to Pay, che permetterà di effettuare i pagamenti online per i servizi di e-commerce e quelli aziendali, integrandosi con le diverse app.

Qual è il POS più adatto a te? Confronta i vari modelli e poi decidi.

sumupSumup POSVai al sito (Senza impegno)
axerveAxerve POSVai al sito (Senza impegno)
myposMyPOSVai al sito (Senza impegno)

POS virtuali: domande frequenti

Come funziona un POS virtuale?

I POS virtuali sono software online attraverso cui sarà possibile far eseguire l’acquisto di un prodotto o di un servizio da parte del cliente, utilizzando la carta di credito o altri strumenti.

Come incassare con POS virtuale?

Gli incassi con il POS virtuale possono avvenire direttamente utilizzando il tuo sito e-commerce, oppure inviando un’e-mail, con all’interno un link di pagamento.

Come si effettuano i pagamenti a distanza con Sumup?

Tutti i terminali Sumup prevedono l’applicazione del POS virtuale che potrai adibire impiegando l’app apposita e inviando il messaggio con il link al cliente per il pagamento.

Autore
Foto dell'autore

Gennaro Ottaviano

Esperto di economia aziendale e gestionale

Laurea in Economia Aziendale presso il Politecnico di Lugano, appassionato di borse, mercati e investimenti finanziari. Ho competenze di diritto e gestione societaria, con esperienze amministrative. Ho lavorato per la testata Money.it, oggi scrivo di diritto, economia, finanza, marketing e gestione delle imprese.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.