Imprenditoria femminile 2024: cos’è, bandi, scadenza e requisiti

Per sostenere l’imprenditoria femminile sono stati indetti bandi dedicati alle imprese guidate da donne o a prevalenza femminile. Leggi la guida con le iniziative in corso dedicate all’imprenditoria rosa, con requisiti, vantaggi e scadenze.

di Ilenia Albanese

Revisione a cura di Giovanni EmmiDottore CommercialistaSu PartitaIva.it ci impegniamo al massimo per garantire informazioni accurate. Gli articoli vengono costantemente revisionati da professionisti del settore.

Adv

Imprenditoria femminile
  • Negli ultimi anni sono stati indetti numerosi bandi, sia a livello nazionale che regionale, dedicati all’imprenditoria femminile.
  • Le misure previste dal PNRR per sostenere l’occupazione femminile hanno introdotto finanziamenti agevolati, sostegno al credito e contributi a fondo perduto.
  • I fondi possono essere destinati a finanziare sia imprese da costituire o appena costituite, sia quelle attive da più di un anno.

In Italia le imprese femminili, condotte da donne imprenditrici, rappresentano solamente il 22% del totale di quelle attive e per incentivare lo sviluppo e la creazione di nuove aziende in rosa sono stati introdotti diversi bandi per l’Imprenditoria femminile.

Tali bandi, nazionali e regionali, puntano ad agevolare le iniziative delle donne che vogliono affermarsi nel mondo dell’imprenditoria. Le iniziative promosse a seguito del PNRR e dedicate all’imprenditoria in rosa hanno previsto:

  • contributi a fondo perduto;
  • finanziamenti agevolati;
  • sostegno al credito.

In questa guida analizzeremo tutti i bandi attivi dedicati all’Imprenditoria femminile 2024 con scadenze, requisiti e caratteristiche.

Imprenditoria femminile 2024: cos’è

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, noto come PNRR, ha previsto negli scorsi anni un fondo di 400 milioni di euro destinati all’occupazione femminile.

Il 40% dei fondi è stato destinato a progetti da realizzare nelle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Ma oltre a queste iniziative, sono stati indetti anche bandi nazionali dedicati all’imprenditoria femminile.

Il Fondo Impresa Femminile ad esempio è andato a sostenere tutte le attività condotte dalle donne. I sostegni sono stati rivolti principalmente a:

  • società e cooperative in cui almeno il 60% di soci è femminile;
  • società di capitali con quote composte per almeno due terzi da donne;
  • imprese individuali con titolare donna;
  • lavoratrici autonome con una Partita Iva.
Impresa femminile bandi

Per il 2024 il DDL Made in Italy ha destinato nuovi fondi per l’imprenditoria femminile, per 10 milioni di euro1. Si parla di sostegni per finanziamenti agevolati a tasso zero, con durata massima di 10 anni e a copertura del 75% delle spese ammissibili. In alcuni casi questa percentuale può essere del 90%.

Inoltre all’interno del portale Incentivi.gov.it vi è un catalogo da cui si possono visionare le novità sull’imprenditoria femminile, per avere una panoramica dei bandi attivi e di quelli chiusi. Tra i bandi presenti attualmente per favorire l’imprenditoria ricordiamo anche:

  • ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero;
  • Smart&Start.

Entriamo, quindi, nel dettaglio analizzando tutti gli aspetti più importanti dei singoli bandi.

tot bonifici istantanei

Oltre Nuove imprese a tasso zero

imprenditoria femminile Invitalia

L’iniziativa Oltre Nuove imprese a tasso zero è una misura prevista in attuazione del Titolo I, Capo 0I, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 185 e il bando è attivo anche nel 2024.

Si tratta di un incentivo che mira a sostenere la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile in base a specifici requisiti, su tutto il territorio nazionale. L’agevolazione consiste in un prestito, un contributo a fondo perduto con una spesa massima ammissibile fino a 3 milioni di euro.  

Il bando si rivolge a:

  • micro e piccole imprese costituite da meno di 60 mesi dalla data di presentazione della domanda;
  • persone fisiche che vogliono costituire una nuova impresa.

I costi ammessi sono:

  • costi di personale;
  • formazione professionale;
  • costi e spese generali;
  • Diritti Di Brevetto, Licenze, Marchi;
  • immobili;
  • impianti, macchinari, attrezzature;
  • progettazione, studi, consulenze, materie prime, di consumo e merci, servizi.

Ad oggi il bando risulta ancora attivo. La domanda può essere inoltrata sulla piattaforma informatica di Invitalia. Le agevolazioni vengono erogate per stati avanzamento lavori (SAL) fino a 5 quote, comprendenti quella del saldo.

Imprenditoria 2024: Smart&Start

L’iniziativa Smart&Start Italia è uno strumento istituito con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico il 24 settembre 2014. Gli obiettivi dell’iniziativa sono:

  • promuovere la diffusione di nuova imprenditorialità;
  • sostenere le politiche di trasferimento tecnologico;
  • sostenere la valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

La misura consiste in un prestito, un contributo a fondo perduto rivolto a:

  • startup innovative iscritte nell’apposita sezione speciale del registro imprese costituite da non più di 60 mesi;
  • imprese straniere che intendono istituire una sede operativa sul territorio italiano;
  • persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa.

I settori interessati dall’iniziativa sono:

  • agroalimentare;
  • moda e tessile;
  • chimica e farmaceutica;
  • metallurgia;
  • elettronica;
  • meccanica;
  • autoveicoli e altri mezzi di trasporto;
  • mobili, legno e carta;
  • edilizia;
  • fornitura energia;
  • acqua e gestione rifiuti;
  • commercio;
  • servizi di trasporto;
  • alberghiero e ristorazione;
  • ICT;
  • cultura e turismo;
  • salute;
  • artigianato.
imprenditoria femminile agevolazioni

Le agevolazioni sono ammissibili per piani di impresa che hanno ad oggetto la produzione di beni e l’erogazione di servizi per le seguenti spese:

  • immobilizzazioni materiali: attrezzature e impianti in linea con l’impresa;
  • immobilizzazioni immateriali: brevetti, marchi, certificazioni e conoscenze tecniche specifiche;
  • servizi per la progettazione e lo sviluppo dei piani di impresa;
  • costi per il personale dipendente e per le collaborazioni di diverso tipo;
  • spese per le materie prime, con limite di liquidità al 20% dei costi totali.

Il finanziamento è riconosciuto per i piani di impresa di importi compresi tra i 100 mila euro e 1,5 milioni di euro. Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste l’agevolazione Smart&Start.

Smart&Start: le agevolazioni

La misura prevede tra diverse agevolazioni. La prima di queste è un finanziamento agevolato senza interessi per importi fino all’80% delle spese ammissibili; la percentuale può arrivare al 90% se la startup è interamente costituita da donne o da giovani di età non superiore a 35 anni.

Il finanziamento prevede una durata massima di 10 anni. Per le startup innovative con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, il finanziamento è restituito solo per il 70% dell’importo di finanziamento agevolato concesso.

La seconda agevolazione riguarda servizi di tutoraggio: le startup innovative costituite meno di 12 mesi possono usufruire di servizi di tutoraggio tecnico-gestionale per un valore di 15.000 euro nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia e di 7.500 euro per le altre zone.

La terza agevolazione consiste nella conversione di una quota del finanziamento agevolato ottenuto in contributo a fondo perduto: le start up innovative destinatarie di investimenti nel proprio capitale di rischio da investitori terzi possono richiedere la conversione del finanziamento agevolato in contributo a fondo perduto, fino a un importo pari al 50% delle somme apportate.

La gestione del fondo e delle domande è affidata all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A., o Invitalia, e le domande si possono presentare per via elettronica sul sito internet Invitalia.it.

Per l’iniziativa Smart&Start non è prevista una scadenza. Infatti, si tratta di una misura a sportello, di conseguenza le domande possono essere presentate fino a esaurimento delle risorse stanziate. L’incentivo è quindi ancora attivo per l’anno 2024.

nordvpn

Contributi a fondo perduto per l’imprenditoria femminile

Per l’imprenditoria femminile, Invitalia mette a disposizione anche dei contributi a fondo perduto grazie all’apposito Fondo Impresa Femminile2. Grazie a questa iniziativa è possibile sviluppare un’impresa condotta da donne in 24 mesi ed è rivolta alle libere professioniste o alle attività avviate da meno di 12 mesi.

Il fondo viene garantito dal Ministero dello Sviluppo Economico con 290 milioni di euro di risorse. Nonostante l’esaurimento dei fondi, è ancora possibile per alcuni beneficiare del sostegno, in caso di ricollocamento delle risorse. I contributi a fondo perduto cambiano in base alle dimensioni del progetto:

  • l’agevolazione copre l’80% delle spese fino a un massimo di 50.000 euro, per progetti complessivi fino a 100.000 euro. La percentuale sale al 90% per donne disoccupate;
  • l’agevolazione copre il 50% delle spese fino a un massimo di 125.000 euro, per progetti complessivi fino a 250.000 euro.

Il sostegno non è destinato solamente alle imprese nascenti, ma anche a quelle nate di recente, con meno di 12 mesi. In questo caso l’aiuto consiste in un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso zero a coprire fino all’80% delle spese, con un limite massimo di 320.000 euro.

Imprenditoria femminile, requisiti 2024

Per accedere alle diverse iniziative rivolte alle imprese femminili, ci sono specifici requisiti da rispettare. Tuttavia cosa si intende nello specifico per imprese femminili? Generalmente si tratta di tutte le attività che sono condotte da una maggioranza di donne.

Ad esempio per il Fondo Impresa Donna è necessario dimostrare che l’impresa abbia una significativa presenza femminile al suo interno, con almeno il 60% di donne socie.

Ogni specifica iniziativa come abbiamo visto prevede poi alcune indicazioni da rispettare in base al regolamento dei bandi. Si parla tuttavia di imprenditoria femminile ogni qual volta ci sia una maggiore componente di donne.

soldo business

Imprenditoria femminile Invitalia: le iniziative

Invitalia garantisce, oltre ai singoli bandi e agevolazioni, una serie di iniziative per supportare l’imprenditoria femminile. Si tratta di orientamento e formazione, in partnership con Unioncamere, anche tramite la manifestazione organizzata “Giro d’Italia delle donne che fanno impresa“.

Vengono inoltre disposti punti informativi sul territorio, oltre ad una formazione specifica all’interno di alcune università con un focus su innovazione aziendale su sostenibilità, transizione digitale o energetica. 

Al Ministero delle Imprese e del Made in Italy è stato istituito anche un apposito Comitato impresa donna, con il fine di monitorare l’andamento dell’imprenditoria femminile nel paese e contribuire alla partecipazione delle donne all’economia.

Ogni Regione specifica poi mette a disposizione diverse iniziative mirate a incentivare l’imprenditoria delle donne in specifiche zone d’Italia, anche con l’obiettivo di rafforzare l’economia di questi territori. L’elenco completo si può visionare sul catalogo messo a disposizione dal governo.

Imprenditoria femminile 2024 – Domande frequenti

Cosa finanzia imprenditoria femminile 2024?

Le iniziative di imprenditoria femminile 2024 finanziano il sostegno alla nascita, allo sviluppo e al consolidamento delle imprese guidate da donne o a prevalenza femminile.

Quali sono i bandi dedicati all’imprenditoria femminile 2024?

Oggi i bandi disponibili dedicati all’imprenditoria femminile 2024 sono: il fondo Oltre Nuove imprese a tasso zero e il fondo Smart&Start.

Quali sono i settori coinvolti dai finanziamenti dell’imprenditoria femminile?

I fondi si rivolgono alle imprese dei settori di industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, servizi, commercio e turismo.

  1. DDL Made in Italy, Unioncamere, sni.unioncamere.it ↩︎
  2. Fondo Impresa Femminile, Invitalia, invitalia.it ↩︎
Autore
Foto dell'autore

Ilenia Albanese

Esperta di finanza personale e lavoro digitale

Copywriter specializzata nel settore della finanza personale, con esperienza pluriennale nella creazione di contenuti per aiutare i consumatori e i risparmiatori a gestire le proprie finanze.
Fact-Checked
Avatar di Giovanni Emmi
Giovanni Emmi
Dottore Commercialista
Revisione al 15 Settembre 2022
Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

126 commenti su “Imprenditoria femminile 2024: cos’è, bandi, scadenza e requisiti”

  1. salve sono Winnie , ho intenzioni di aprire una attività sarebbe di Stampa Digitale e personalizzata, stampa in sublimazione stampa per abbigliamento , stampe in ceramica, e attività pubblicitarie .

    Rispondi
  2. Buongiorno sono una ragazza di 32 anni , mi piacerebbe avviare un’attività di noleggio gommoni in Sardegna. Ci sono contributi a fondo perduto per imprese femminili?

    Rispondi
  3. Vorrei avviare una nuova attività creando un nuovo brand di abbigliamento.
    Vorrei informazioni sui fondi ed incentivi per imprenditoria femminile.

    Rispondi
  4. Buongiorno sono Francesca, io e la mia socia 38 e 30 anni vorremmo aprire un’attività di ristorazione in Puglia. Ci sono agevolazioni 0er l’imprenditoria femminile che ci possano dare una mano inizialmente?

    Rispondi
  5. Buongiorno,
    vorrei aprire un’agenzia di comunicazione al femminile e un giornale online dedicato alla questione di genere. Sto per fare trent’anni e sarei affiancata da un’altra under 40. Mi piacerebbe sapere se esistono delle agevolazioni e soprattutto dei contributi a fondo perduto.
    Grazie

    Rispondi
  6. salve , vorrei vorrei rilevare un’attività commerciale (bar) in una nota località balneare in liguria. l’attività è ben avviata e si trova in una contesto a forte vocazione turistica. esistono possibilità di finanziamenti per imprenditoria femminile?

    Rispondi
    • Buonasera,

      se è residente in una regione del Sud può presentare una richiesta a Invitalia con la misura specifica per gli aspiranti imprenditori meridionali, se ne ricorrono i presupposti. In alternativa o in concomitanza potrebbe verificare se ci sono misure di agevolazione previste dalla finanziarie regionali.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  7. Buongiorno per attività impresa individuals donna anni 60 con negozio abbigliamento da 37.. C’è qualche contributo per rinnovo locali e attedsmenti

    Rispondi
  8. Buonasera,

    Mi piacerebbe un giorno realizzare un sogno: aprire un’azienda agricola! scrivo dalla Sicilia, sono una donna di 34 anni prossima ai 35. C’è qualche bando o misura adatta a me? Grazie per la disponibilità, cordialmente.

    Rispondi
  9. Buonasera
    Ho 50 anni
    Reggio emilia
    Vorrei aprire un piccolo negozio di artigianato.
    Vorrei info.
    Esiste qualche fondo?
    Grazie

    Rispondi
  10. Salve sono Adela ho 51 anni e vorrei aprire o rilevare un’attività commerciale (pub) in provincia di Ravenna esistono possibilità di finanziamento?
    Vorrei maggiori informazioni se possibile. Grazie

    Rispondi
  11. Buongiorno sono tiziana ho 37 anni ho dei terreni dove vorrei avviare un azienda mi potreste dare delle informazioni più dettagliate?

    Rispondi
  12. Buongiorno,
    sono una ragazza di 27 anni, in merito ai finanziamenti e agevolazioni per l’imprenditoria giovanile, vorrei avviare un’attività di vendita farine particolari naturali soprattutto siciliani (grani antichi ) e derivati con annesso la lavorazione delle stesse per ottenere prodotti da forno ( quali pizze di alta qualità ) e pasta fresca lavorati artigianalmente.
    Vorrei maggiori informazioni e sulla fattibilità del progetto.
    Grazie

    Rispondi
  13. Buongiorno
    Ho mia figlia che vuole investire nel Turismo ,Sardegna,ha un capitale di circa€100.000
    Vorrebbe fare nel sotto tetto ,circa 160 m2,con misure abitabili 40m2, 4 open space da affittare ,fare un campo da Tennis e sistemare altre 3 stanze grandi esisistenti oltre attrezzatura per la piscina esistente (costruita l’anno scorso) e attrezzatura varia per le degustazioni

    Rispondi
  14. Buongiorno, vorrei aprire un piccolo pastificio, produzione e vendita al dettaglio. Ho 50 anni e vorrei aprirlo a Crema. È possibile accedere ai finanziamenti a fondo perduto? È possibile coinvolgere nel progetto persone diversamente abili per dare un aiuto a chi ha difficoltà? Grazie

    Rispondi
  15. Buongiorno,
    ho 50 anni, lavoro da più di 25 come dipendente con la mansione di responsabile amministrava e contabile. Vorrei cambiare vita e con l’acquisto di un appezzamento di terreno mi piacerebbe aprire una impresa agricola semplice e produrre pellet per dare una alternativa energetica ad un fabbisogno sempre più importante. Esistono contributi a fondo perduto per le attrezzature e/o per l’avvio di un’attività agricola o di questo tipo?
    Grazie e cordiali saluti. Paola

    Rispondi
  16. Buongiorno,sono una stilista e sarta e avevo intenzione di aprire un punto vendita con il mio brand,ho 44 anni e vivo a Parma ,posso chiedere maggiori informazioni sui fondi perduto e finanziamento a tasso zero/agevolato per le nuove aperture?
    Ringrazio e auguro una buona giornata

    Rispondi
  17. Buongiorno, sono una signora di 53 anni con tanta voglia di mettersi in gioco. Vorrei aprire in provincia di Pavia un laboratorio di rosticceria tipica siciliana.
    Per accedere ai finanziamenti a fondo perduto e/o a tasso agevolato cosa bisogna fare.
    grazie

    Rispondi
  18. Buongiorno…vorrei aprire un’attività di sistemazioni Agro forestali in Veneto..ho 54 anni del Veneto….che possibilità di contributi per un’attività Green ci sono? grazie

    Rispondi
  19. buongiorno , vorremmo più informazioni per aprire dei servizi al cittadino
    siamo donne , siamo di Mantova
    per comunicazioni
    cell 3477831650

    Rispondi
  20. Buongiorno, vorrei delle informazioni in quanto vorrei avviare un’azienda agricola e se c’è qualche fondo / finanziamento per l’imprenditoria femminile. Grazie

    Rispondi
  21. Buona sera!
    Vorrei delle informazioni
    Io o 38 anni e sono Estetista da 13 (ho lavorato al estero)…
    Solo che qualifica diploma Italianca o prendo 2024 che mi permetti di aprire PIVA.
    Ciò in proprietà un locale appena comprato…
    In questo locale vorrei fare un centro estetico… e se c’è qualche fondo, finanziamento per l’imprenditoria femminile per ristrutturare locale.
    Grazie!

    Rispondi
  22. Buongiorno, vorrei avviare un’ attività per aiutare le donne vittime di violenza. Ho gia in mente il progetto, ma non saprei a chi rivolgermi per presentarlo. soprattutto vorrei sapere se c’è la possibilità di ricevere un contributo dallo stato per questo specifico settore.
    Grazie in anticipo!

    Rispondi
    • Buongiorno,
      le consigliamo di rivolgersi a una società di consulenza specializzata in finanza agevolata oppure a un ente del terzo settore.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  23. Buonasera, sono interessata ad avere più informazioni riguardo i finanziamenti x l’imprenditoria femminile.. Vorrei sapere a chi fare la richiesta, e poter poi sviluppare il progetto che ho.. Grazie

    Rispondi
  24. Buongiorno
    Ho 38 anni e vorrei prendere in gestione un’attività di cartolibreria. Avrei bisogno di capire se ci sono agevolazioni a passo zero o la possibilità di usufruire di una percentuale del costo a fondo perduto.
    Grazie

    Rispondi
  25. Buona sera, sono una donna di 59 anni,
    mi piacerebbe aprire un B§B,in provincia di Potenza (Basilicata).Volevo sapere se sono previsti finanziamenti a fondo perduto.
    Grazie

    Rispondi
    • Buonasera,
      potrebbe verificare sul portale Sviluppo Basilicata se trova un finanziamento che va al suo caso.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
    • Buonasera,
      i bandi per l’imprenditoria femminile nazionali sono chiusi, potrebbe verificare altre forma di agevolazione. Per maggiori informazioni può contattarci all’indirizzo [email protected].

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  26. Buongiorno vorrei aprire una nuova attività nella mia città si tratta di PESCHERIA DI PRODOTI FRESCHI .chiedevo posso accedere alla imprenditoria femminile e cosa è possibile chiedere che ho fatto alcuni preventivi e arriviamo a circa 450.400 mila euro troverò qualcosa .grazie saluti

    Rispondi
    • Buongiorno,
      la cifra ipotizzata per l’investimento sembra piuttosto elevata per il tipo di iniziativa. Per avere una consulenza specialistica può compilare il seguente form di raccolta informazioni.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  27. Buongiorno vorrei aprire una nuova attività nella mia città si tratta di PESCHERIA DI PRODOTI FRESCHI .chiedevo posso accedere alla imprenditoria femminile e cosa è possibile chiedere che ho fatto alcuni preventivi e arriviamo a circa 450.400 mila euro troverò qualcosa .grazie saluti anche se ci sono altri bandi .

    Rispondi
  28. Salve, ho provato a compilare il form , ma mi dice sempre che i campi non sono stati compilati perché mi chiede delle cose che io non possiedo. È possibile essere contattata da qualcuno tramite chiamata o whatsapp per avere una consulenza?
    Oppure un recapito telefonico dove poter contattare

    Rispondi
    • Buongiorno,
      dipende dal tipo di attività e dalla regione in cui opera, la possibilità di avere degli incentivi per la apertura della attività.
      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  29. Buongiorno sono una pedagogista con partita iva, io e le mie colleghe vorremo aprire in una località di circa 11mila abitanti nella provincia di Nuoro un centro polispecialistico riabilitativo (per minori con disturbi dello sviluppo autismo disturbi dell’apprendimento e handicap), con oltre la figura del pedagogista, altre figure specialistiche come psicologi, logopedista, neuropsicomotricista, pediatra, neuropsichiatra infantile ecc.
    Chiedo se vi sono finanziamenti per questo genere di iniziative sicuramente tutta al femminile per la regione Sardegna

    Rispondi
    • Buongiorno,
      in caso di apertura di una sede in una regione del sud, si potrebbe verificare la possibilità di accedere alla misura Resto al sud di invitalia.
      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  30. Salve, io vorrei aprire un’attività dove venderei vin e oli pregiati Italiani con anche prodotti tipici in veneto…
    Ci sarebbe molto mercato perché qui la gente spende su queste cose senza pensarci sopra e un negozio bello e fornito come ho in mente io non c’è ancora.

    Rispondi
    • Buongiorno,
      potrebbe provare alle misure agevolative specifiche per l’imprenditoria femminile di Invitalia o consultare il sito Veneto Sviluppo s.p.a.. Per maggiori ragguagli può richiedere una consulenza a un esperto.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
    • Buongiorno,
      l’agevolabilità dipende da vari fattori, importo dell’investimento, area dove si trova l’azienda, requisiti del richiedente.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  31. Buongiorno io ho 48 hanno mi chiamo ippolita e sto aprendo una tintolavanderia a bardonecchia torino vorrei sapere se ho diritto ai contributi è cosa fare per poterne usufruire grazie mille

    Rispondi
    • Buongiorno,
      nel caso dell’imprenditoria femminile, le erogazioni sono attualmente state sospese sul bando nazionale. Le consigliamo di verificare sul sito Finpiemonte se ci sono misure regionali.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  32. Vorrei capire come ottenere (se esiste) un mini finanziamento di 15.000,00 per avviare un’azienda di autoscuola gestita da 2 ragazze…3204878978…fatemi sapere qualcosa

    Rispondi
    • Buonasera,
      se è residente al Sud può provare ad accedere ai fondi Resto al Sud di Invitalia. Da valutare anche una semplice richiesta in banca, anche se attualmente i tassi di interesse sui prestiti sono molto elevati.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  33. Buongiorno, sono una donna e mamma che vuole esplorare per la prima volta il mondo dell’imprenditoria, stimolata dalle scarse opportunità lavorative che viviamo oggi.
    I miei 2 bambini piccolo sono motivo di ulteriore entusiasmo nel raggiungere una stabilità economica che ne assicuri, soprattutto per loro, un sereno futuro.
    Da tempo leggo opportunità legate ad aiuti, o meglio fondi, che promettono di semplificare e supportare chi come me decide di affrontare tale percorso.
    Vorrei avere informazioni dettagliate su come poter usufruire di tali fondi per poter realmente riuscire in questa impresa.

    Grazie.
    Un saluto,

    Manfredini Lillian
    [email protected]

    Rispondi
    • Buongiorno,
      l’accesso a agevolazioni pubbliche per l’imprenditoria femminile dipende da molti fattori: importo dell’investimento, composizione della compagine sociale, ubicazione dell’attività, tipo di attività esercitata, forma giuridica.
      E’ una premessa indispensabile avere chiaro il progetto imprenditoriale, prima di tentare l’accesso a misure di sostegno per imprenditoria femminile.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  34. Salve; sono una ragazza del sud di 26 anni è vorrei acquistare un bar già avviato….sa dirmi qualcosa? Se ci sono agevolazioni o altro?

    Rispondi
    • Buongiorno,
      esistono delle misure di agevolazione per creare un bar nuovo, per acquistare un bar già esistente, è più idoneo un finanziamento bancario o simili.

      Grazei per averci scritto

      Rispondi
  35. BUONGIORNO, HO 18 ANNI E VORREI RILEVARE UN NEGOZIO DI TOILETTATURA ANIMALI BEN AVVIATA , AVREI BISOGNO DI UN PRESTITO DI 40.000 € ,cosa posso fare e ,a chi rivolgermi. GRAZIE

    Rispondi
    • Buongiorno,
      per un prestito dovrebbe rivolgersi in banca. Da verificare, in base alla regione, se ci sono delle agevolazioni specifiche per le imprese giovanili e/o femminili.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  36. Buonasera, vorrei aprire una trattoria a
    Genova, sono una donna disoccupata ed ho 32 anni, c’è qualche agevolazione o fondo?
    Grazie mille

    Rispondi
  37. buongiorno mi chiamo Lorella abito a Roma ho 58 anni e vorrei aprire un negozio di estetica, vorrei sapere se ci sono finanziamenti a fondo perduto per l’imprenditoria femminile per la ristrutturazione del negozio e l’acquisto dei macchinari.

    Grazie

    Rispondi
    • Buongiorno,
      in questo momento non ci sono specifiche agevolazioni per l’attività di esteista. Dovrebbe monitorare il sito Lazio Innova.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  38. Buonasera mi chiamo Marianna vivo a Civitavecchia in provincia di Roma ha 52 anni… Vorrei aprire un negozio in franching di prodotti senza glutine c’è un fondo agevolato che posso richiedere per questo tipo di attività grazie e buona serata

    Rispondi
    • Buongiorno,
      dovrebbe verificare sul sito di Lazio Innova se esistono specifiche misure di agevolazione per questo tipo di progetti.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  39. Salve vorrei utilizzare qualche finanziamento a fondo perduto per poter realizzare un’attività di stuzzicheria a Salerno itilizzando un dispositivo innovativo mangia/bevi da me brevettato.

    Rispondi
    • Buongiorno,
      può utilizzare i fondi di Resto al Sud o Smart & Start, misure agevolative di Invitalia.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  40. Buongiorno, vorremmo un negozio di prodotti green, ecosolidali e piccolo artigianato. Saremmo due socie. CI sono delle possibilità per avere finanziamenti a fondo perduto oppure eventuali bandi?

    Rispondi
    • Buongiorno,
      potrebbe essere utile il bando ON di Invitalia, per i residenti al sud anche Resto al Sud, sempre con Invitalia. A seconda della regione di insediamento potrebbero essere previste delle misure specifiche regionali.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
    • Buongiorno,
      potrebbe valutare la misura ON di Invitalia (salvo mancanza di fondi) e le misure di agevolazione con il microcredito.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
  41. Buongiorno, sono una psicologa e lavoro in libera professione a Milano, vorrei aprire un mio studio professionale e vorrei capire se ci sono dei fondi per la formazione e la ristrutturazione dei locali, nonché qualcuno che mi supporti.
    Chi posso contattare?

    Rispondi
  42. Buona sera Vorrei avere alcune informazioni per aprire una mia attività Io vivo a Treviso ci sono nuovi bandi per avere informazioni dove e come presentare una richiesta

    Rispondi
  43. Sono Margherita della provincia di Napoli, ho una unità immobiliare e vorrei utilizzarla per “casa vacanza” affitti brevi.
    Quali sono le opportunità di finanziamento di cui potrei godere?

    Rispondi
  44. Buongiorno, siamo un team di 4 donne, dai 45 ai 24 anni, che vorrebbero aprire una agenzia di eventi, volevamo una consulenza e sapere quali fondi fossero disponibili per l’imprenditoria femminile.
    Grazie.
    Emanuela Aulenta

    Rispondi

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.