Fusione tra Axerve e Fabrick: tutti i servizi finanziari per le imprese

Axerve e Fabrick si fondono per offrire alla propria clientela una vasta scelta di soluzioni fintech per la gestione aziendale. Ecco tutti i servizi disponibili.

Adv

  • Axerve è una società italiana che si occupa principalmente di proporre soluzioni digitali finanziarie, rivolgendosi alle imprese con servizi dedicati al pagamento online, sistemi POS e una dashboard per monitorare la contabilità.
  • Fabrick è un’azienda nata in Italia che si rivolge sempre più spesso a realtà internazionali, che offre soluzioni di open finance a imprese, banche e compagnie assicurative.
  • Nel 2024 Axerve si fonde con Fabrick: questa sinergia porterà ad una maggiore offerta di servizi per aziende, professionisti e istituti di credito, con un approccio sempre più internazionale.

Axerve, società italiana specializzata nell’erogazione di servizi su misura per i pagamenti digitali, si fonde con Fabrick, anch’essa italiana, che si occupa di più ampie soluzioni di open banking. Entrambe queste realtà si concentrano sull’innovazione in ambito finanziario, proponendo servizi specifici per le imprese.

Fabrick in particolare nell’ultimo periodo ha portato avanti diverse acquisizioni con l’obiettivo di aumentare l’offerta di servizi rivolti agli operatori economici. Oggi per le imprese avere a disposizione strumenti di pagamento e gestione della contabilità basati sul digitale è un vantaggio non indifferente e la richiesta è sempre più alta.

Le due realtà si uniscono per rivolgersi ad un pubblico sempre più vasto e internazionale, unendo le funzioni di Open Payments di Axerve con gli strumenti Open Banking di Fabrick. Ma andiamo a conoscere nel dettaglio queste due realtà e i servizi proposti.

Cosa offre Axerve

Axerve è una realtà tutta italiana che fa parte dell’ecosistema del Gruppo Sella e che propone diverse soluzioni di pagamento per sostenere il business di imprese e professionisti. Si rivolge attualmente a più di 100.000 clienti, con partner importanti come Armani, Kiko Milano, Zurich, Admiral e Mr Porter.

Questa fintech si è concentrata soprattutto sull’evoluzione degli strumenti di pagamento, arrivando ad offrire soluzioni in linea con le nuove tecnologie. Propone quindi strumenti di gestione finanziaria rivolgendosi soprattutto a negozi fisici e virtuali, ovvero gli e-commerce.

In quest’ultimo caso Axerve si pone l’obiettivo di semplificare i pagamenti e snellire i passaggi, per limitare così il fenomeno dell’abbandono dei carrelli, diffuso presso i negozi online.

cosa offre axerve

Presentiamo qui le principali soluzioni offerte da Axerve ai propri clienti:

  • Axerve POS Easy: offerta specifica per piccole e medie imprese con un prezzo vantaggioso per il POS e per le commissioni di pagamento. Lo strumento proposto per i pagamenti dispone di connettività 4G e Wi-Fi con una SIM dedicata e accetta pagamenti da smartphone con Apple Pay, Samsung Pay, Google Pay e Hype;
  • Axerve Cashin: si rivolge a punti vendita e catene Retail, offrendo un prodotto per la digitalizzazione del denaro contante, che viene cumulato all’interno di specifiche casseforti e con l’apposito servizio di ritiro. In questo modo è possibile gestire il denaro in sicurezza senza doversi recare alla banca per i versamenti;
  • Axerve Ecommerce Solution: in collaborazione con Fabrick, propone servizi specifici per accettare pagamenti veloci online tramite e-commerce. Si possono in questo modo ricevere versamenti di denaro a livello internazionale, gestendo in modo semplice i pagamenti ricorrenti e eventuali sottoscrizioni.

Axerve rimane in costante aggiornamento rispetto alle esigenze delle imprese e delle attività commerciali offrendo servizi in linea con le evoluzioni del digitale. Permette inoltre un elevato livello di personalizzazione ai propri clienti, che possono scegliere quali sono le soluzioni più adatte al caso specifico.

finom business

Cosa offre Fabrick

Fabrick, anch’essa realtà italiana, offre delle soluzioni per integrare, attraverso l’uso di API, servizi di pagamento o bancari all’interno della propria offerta. L’obiettivo è quello di semplificare sempre di più i pagamenti, andando incontro alle esigenze specifiche di aziende, banche e istituti finanziari.

Offre poi servizi specifici alle imprese e alle banche di Business Financial Management, ovvero soluzioni per affrontare delicate criticità come il rischio legato al credito. I servizi possono contribuire a prevedere le entrate e le uscite dell’impresa, anche in base all’IVA e ai flussi di cassa.

Questa realtà offre strumenti di riconciliazione automatica, di controllo e risparmio, oltre a diverse soluzioni di pagamento end-to-end, di aggregazione di conti e sistemi di pagamento Open Banking.

fabrick servizi

L’espansione di Fabrick ha coinvolto sia realtà estere, come la paytech britannica Judopay, sia italiane come Axerve. Come riporta il comunicato stampa1 Fabrick del 20 febbraio 2024, la sua espansione ha portato ad un aumento dei ricavi netti complessivi, includendo quindi le controllate, del 14,5% rispetto al 2022, arrivando a 54,7 milioni di euro.

Questa realtà oggi ha più di 500 lavoratori dipendenti, diventando una delle protagoniste a livello europeo nel settore fintech. Molto importanti sono quindi le acquisizioni, per cui tra i Producer dell’azienda troviamo: Axerve, Bitpanda, Analysis, Catapush, Centrico, Conto Lingotto, Faire.ai, Fida, Fido, Gimme 5, Kaleyra, Lokky e tante altre.

Fusione Axerve e Fabrick: i vantaggi

Axerve è una realtà in espansione, che lo scorso anno ha contato transazioni tramite POS ed e-commerce per un totale di 25,5 miliardi di euro, in aumento del +20,2% rispetto al 2022. Questa realtà vede quindi la sua evoluzione nell’ingresso nell’ecosistema Fabrick, nato dalla volontà del Gruppo Sella di apportare cambiamenti innovativi nel settore finanziario.

Il vantaggio di questa fusione è quello di portare ai clienti nuovi strumenti di gestione finanziaria in un’unica grande piattaforma, combinando tutte le funzionalità Open Payments proposte da Axerve con gli strumenti di Open Banking di Fabrick.

Queste soluzioni in particolare sono ideali per tutte quelle imprese che dispongono di piattaforme di vendita online e intendono rivolgersi ad una clientela internazionale. Si fa quindi riferimento in particolar modo a tutte quelle funzionalità utili a velocizzare e semplificare la gestione dei pagamenti con l’estero, garantendo la massima protezione dei dati con sistemi E2E.

La fusione tra Axerve e Fabrick consente al Gruppo Sella un ulteriore posizionamento nel mercato del fintech, italiano e non, in linea con gli obiettivi di internazionalizzazione portati avanti dal gruppo, rispondendo all’esigenza europea di gestire le transazioni finanziarie in modo digitale, sicuro e veloce.

pleo business

Imprese e fintech: come rimanere al passo con il mercato

Sempre più spesso le imprese di tutta Europa e del mondo scelgono soluzioni di gestione finanziaria basate su strumenti digitali e facilmente accessibili. Con l’avvento dell’e-commerce in particolare, le aziende trovano nella vendita online una soluzione indispensabile per ampliare il proprio business.

L’e-commerce è al centro di uno sviluppo enorme negli ultimi anni e spesso le aziende che ne fanno a meno rimangono indietro in termini di competitività sul mercato. Insieme agli adeguati strumenti digitali per poter vendere, le aziende hanno la necessità di accedere a soluzioni semplici e sicure per la gestione dei pagamenti online e della contabilità da essi derivata.

Tra le criticità maggiori in questo senso vi sono: l’automatizzazione dei pagamenti, la gestione dei portafogli digitali, il coordinamento di iniziative di cashback e loyalty, oltre alla necessità di garantire la massima sicurezza nella tutela dei dati e delle transazioni.

Nel periodo attuale in particolare le aziende di tutto il continente sono impegnate nell’affrontare il sempre più complesso sistema economico, oltre ai rischi derivati dall’utilizzo della rete, ad esempio nell’inserimento online di dati sensibili, come quelli relativi a conti correnti e anagrafiche. Allo stesso tempo le imprese poco alla volta si stanno adeguando alle nuove norme in materia di privacy e conservazione dei dati, in linea con le disposizioni europee.

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello fiscale: le attività europee spesso hanno la necessità di rivolgersi a consulenti esterni o aziende specifiche per il corretto versamento delle imposte in ogni stato in cui hanno sede o a cui si rivolgono, con regole specifiche che si aggiornano nel tempo.

Diverse sfide da affrontare quindi, per cui le aziende che propongono soluzioni fintech come Axerve diventano risorse essenziali per garantire efficienza nei pagamenti e semplicità nella gestione dei dati.

Rimanere in linea con l’evoluzione delle normative, con l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione dei pagamenti per le imprese non è affatto semplice, in un’epoca di cambiamenti repentini come quella attuale. Avere una realtà solida a cui affidarsi è indubbiamente un vantaggio in più per snellire queste procedure e semplificare i passaggi con clienti e fornitori.

  1. Fabrick: cresce a doppia cifra nel 2023 e apre il 2024 all’insegna del potenziamento dell’offerta“, Comunicato stampa Fabrick, landing.fabrick.com ↩︎
Autore
Foto dell'autore

Redazione

Redazione editoriale PartitaIva

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.