Codice tributo 1668

  • Il codice tributo 1668 si riferisce a: “Interessi pagamento dilazionato importi rateizzabili sezione 2 del modello di versamento unitario”.
  • Per versare gli interessi corrispondenti a questo codice tributo, il contribuente utilizza il modello F24 compilando la sezione Erario.
  • In caso di ritardo nei pagamenti di imposte, solitamente si ricorre al ravvedimento operoso, ma in questo caso è sufficiente il ricalcolo degli interessi.

Il sistema tributario offre la possibilità di rateizzare il pagamento di alcuni tributi applicando un interesse. Per versare gli interessi, oltre al tributo dovuto, il contribuente utilizza il modello F24 inserendo il codice tributo 1668.

Questo codice viene utilizzato per pagare gli interessi generati, quindi, dalla rateizzazione di imposte come:

Trattandosi di un codice che fa unicamente riferimento agli interessi calcolati su un’imposta da pagare, non è previsto il ravvedimento operoso su questo codice, ma occorrerà semplicemente ricalcolare gli interessi da versare.

Codice tributo 1668: cos’è e a cosa si riferisce

L’Agenzia delle Entrate permette, in genere per tributi che superano un determinato importo, di suddividere il pagamento in versamenti più piccoli attraverso la rateizzazione dei pagamenti.

Questo sistema è vantaggioso per i contribuenti che preferiscono pagare poco alla volta un tributo che, al contrario, pagato in un’unica soluzione graverebbe sul bilancio mensile.

Per accedere alla rateizzazione, però, il contribuente deve pagare una percentuale di interesse di dilazione. Ciò significa che per poter dilazionare il pagamento è prevista una maggiorazione.

I tributi vanno versati, per la maggior parte, con il modello F24, e quando si versano imposte come IRES, IVA e IRPEF, ma anche altri tipi di tributi, suddividendo il versamento a rate, oltre al codice tributo relativo al tributo in oggetto bisogna inserire anche il codice tributo 1668.

Il contribuente può scegliere di rateizzare in tutto o in parte il pagamento di un’imposta. Infatti, può ad esempio decidere di rateizzare solamente l’acconto dell’IRES e versare il saldo in un’unica soluzione o viceversa pagare in una sola soluzione l’acconto e rateizzare il saldo. Con questo codice il contribuente paga gli interessi di dilazione calcolati sugli importi rateizzabili.

Il codice tributo e il relativo importo degli interessi da pagare costituiranno, quindi, una seconda riga nel modello F24 che si aggiunge a quella del tributo che si sta andando a pagare. Gli interessi, quindi, non vanno sommati all’importo del tributo da versare in un’unica voce ma andranno, invece, sommati alla voce TOTALE A che vedremo di seguito.

In caso di ritardi o di versamenti insufficienti, il ravvedimento operoso, necessario per regolarizzare la posizione fiscale del contribuente, si applica al tributo e non agli interessi. Di conseguenza, in tal caso nel ravvedimento il contribuente pagherà:

  • l’imposta dovuta;
  • la sanzione ridotta;
  • gli interessi ricalcolati.

La rateizzazione dei tributi: i limiti

I contribuenti possono decidere di rateizzare in tutto o in parte il pagamento di alcune imposte, e tra queste sono anche inclusi i contributi risultanti dal quadro RR relativi alla quota eccedente il minimale.

Tra le eccezioni alla rateizzazione, però, c’è l’acconto di novembre che deve essere obbligatoriamente versato in un’unica soluzione. Il pagamento rateale dell’imposta deve esser completato entro e non oltre il mese di novembre.

Nel modello F24, la rateizzazione deve essere indicata alla voce “Rateazione/Regione/Provincia”. L’interesse previsto sulla rateizzazione del pagamento è pari al 4% annuo e devono essere pagati separatamente all’imposta, con il codice tributo 1668.   

soldo business

Codice tributo 1668: compilazione modello F24

Il codice tributo 1668 si inserisce, insieme ai codici tributo relativi alle altre imposte, nel modello F24, che deve essere pagato in modalità telematica per i titolari di Partita Iva.

Le modalità per effettuare gli F24 sono le seguenti:

  • in modo diretto dall’Agenzia delle Entrate utilizzando i servizi:
    • F24 web;
    • F24 online;
    • canali telematici Fisconline;
    • canali telematici Entratel;
  • con servizi di internet banking;
  • tramite intermediari finanziari abilitati.

Per pagare gli interessi di dilazione di pagamento delle altre imposte con il codice 1668, bisogna compilare il modello inserendo le seguenti informazioni nella sezione Erario:

  • codice tributo: indicare 1668;
  • rateazione/regione/prov/mese rif: da non compilare;
  • anno di riferimento: anno d’imposta a cui si riferisce il pagamento;
  • importi a debito versati: indicare l’importo a debito;
  • importi a credito compensati: da non compilare;
  • TOTALE A: la somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario;
  • TOTALE B: la somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, non compilare se non sono presenti importi a credito;
  • SALDO (A – B): indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B);
  • codice ufficio: da non compilare;
  • codice atto: da non compilare.
Modello F24

Codici tributo con rateizzazione

I principali codici tributo dei tributi che possono essere soggetti a rateizzazione sono:

  • codice tributo 4001:  Irpef – Saldo;
  • codice tributo 4033:  Irpef – Acconto prima rata;
  • codice tributo 4034:  Irpef – Acconto seconda rata o unica soluzione;
  • codice tributo 1668:  interessi pagamento dilazionato. Importi rateizzabili Sez. Erario;
  • codice tributo 3801:  addizionale regionale Irpef;
  • codice tributo 3844:  addizionale comunale Irpef – Saldo;
  • codice tributo 3843:  addizionale comunale Irpef – Acconto;
  • codice tributo 1792:  imposta sostitutiva regime fiscale forfetario – Saldo;
  • codice tributo 1790:  imposta sostitutiva regime fiscale forfetario – Acconto prima rata;
  • codice tributo 1791:  imposta sostitutiva regime fiscale forfetario – Acconto seconda rata o unica soluzione;
  • codice tributo 1842:  cedolare secca locazioni – Saldo;
  • codice tributo 1840:  cedolare secca locazioni – Acconto prima rata;
  • codice tributo 1841:  cedolare secca locazioni – Acconto seconda rata o unica soluzione.

Codice tributo 1668 – Domande frequenti

A cosa si riferisce il codice tributo 1668?

Il codice 1668 si riferisce agli interessi relativi al pagamento dilazionato di importi rateizzabili segnati nella sezione 2 del modello di versamento unitario. Ecco come funziona e come pagare.

Come si compila il codice 1668?

Il codice tributo 1668 si inserisce nella colonna del modello F24 nella sezione Erario in cui bisogna inserire l’anno di riferimento, l’anno d’imposta a cui si riferisce l’interesse e il codice tributo dell’imposta di cui si sta pagando la rata.

Quali sono i tributi soggetti a rateizzazione?

I principali tributi rateizzabili sono l’IRPEF, l’IRES, l’IVA, ma anche l’imposta sostitutiva e altri tributi. Leggi la guida per sapere come si rateizzano le imposte.

Fact-Checked
Avatar di Giovanni Emmi
Giovanni Emmi
Dottore Commercialista
Revisione al 22 Dicembre 2022
Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.