Come fare lo SPID alle Poste: guida step by step

Lo SPID è un metodo di identificazione che ti permette di semplificare la comunicazione diretta con la Pubblica Amministrazione. Scopri come ottenerlo con le Poste Italiane, e quali sono i costi da sostenere.

Come fare lo SPID alle Poste: guida step by step
  • Fare lo SPID alle Poste è una procedura accessibile a tutti e che puoi effettuare online oppure di persona.
  • Hai la possibilità di ottenere l’identità digitale di Poste italiane in modo gratuito oppure previo versamento di un importo tra i 10€ e i 12€ in base alla tipologia di autenticazione scelta.
  • Oggi lo SPID è accessibile anche ai soggetti che hanno poca dimestichezza con la tecnologia e ai diversamente abili grazie alla delega.

Scegliere di fare lo SPID con Poste italiane è un modo intuitivo e accessibile a tutti per ottenere questa credenziale digitale: sia giovani, sia pensionati e anziani. Infatti, avrai la possibilità di effettuarlo comodamente da casa, oppure recandoti di persona presso un ufficio postale. Quest’ultima è una soluzione molto utile se hai poca dimestichezza con la tecnologia.

Inoltre, sono previsti diversi sistemi per effettuare il riconoscimento e attivare lo SPID in modo gratuito, mentre in altre situazioni, sei obbligato a versare un contributo economico dai 10€ ai 12€. Oggi l’identità digitale è richiesta per comunicare con la Pubblica Amministrazione e per ricevere una serie di vantaggi.

Con lo SPID di Poste Italiane potrai aprire un conto in banca velocemente, accedere al sito MyINPS e a quello dell’Agenzia delle Entrate. Dai concorsi pubblici alle richieste dei bonus, è uno strumento indispensabile per i privati e le Partite IVA. Nella nostra guida scoprirai step by step tutte le soluzioni per ottenerlo.

Come fare lo SPID alle Poste

L’acronimo SPID identifica il Sistema di Identità Digitale, uno strumento di riconoscimento univoco attraverso cui vengono semplificati alcuni processi con la Pubblica Amministrazione, oltre ad alcune attività con enti privati.

Infatti, una volta ottenuto lo SPID di Poste italiane, definito PosteID, puoi accedere con un unico codice presso qualunque sito della PA, da quello dell’INPS al Ministero degli Interni. Ad esempio, puoi richiedere in tempo reale certificati, verificare le tue posizioni contributive o eventuali pendenze ai fini fiscali.

A questo devi aggiungere che puoi partecipare a concorsi pubblici oppure a bandi, il tutto utilizzando un computer. Se ti interessano i vantaggi dell’identità digitale leggi la nostra guida su tutte le soluzioni per fare lo SPID. Per ottenere lo SPID è necessario seguire una serie di step:

  • predisponi i documenti necessari;
  • scegli la modalità di registrazione tra quella online o presso l’ufficio postale;
  • valuta l’autenticazione di accesso.

Avrai necessità di un documento valido, possibilmente la carta d’identità elettronica (CIE), che ti permette di semplificare il processo di autenticazione. Inoltre, per richiedere lo SPID devi essere maggiorenne e valutare se effettuare il procedimento online utilizzando il sito Poste italiane oppure l’app PosteID, o in alternativa recarti di persona presso un ufficio postale. Infine, devi scegliere il sistema di autenticazione per ottenere l’identità digitale.

SPID alle Poste Italiane: sicurezza e sistemi di autenticazione

Lo SPID prevede tre diversi livelli di sicurezza:

  • SPID 1: accesso solo con l’inserimento di username e password;
  • SPID 2: ti verrà richiesta, oltre all’username e la password, anche la conferma dell’identità attraverso un codice OTP inviato tramite SMS;
  • SPID 3: viene richiesto un supporto fisico di autenticazione come la smart card.

In base alla tipologia di livello che vai ad attivare, hai la possibilità di accedere a diversi servizi. Ad esempio, lo SPID 1 ti permette di accedere alle attività più comuni, mentre se vuoi richiedere certificati o effettuare la registrazione a un bando sarà necessario lo SPID 2, oppure il 3.

Con Poste Italiane puoi accedere a tutti e tre i livelli. Ciò è possibile grazie alle diverse tipologie di autenticazione che avrai a disposizione:

  • SMS sul cellulare;
  • passaporto elettronico o carta d’identità elettronica con App PosteID;
  • bonifico;
  • tessera sanitaria e lettore smart;
  • firma digitale;
  • identificazione presso uno sportello pubblico;
  • riconoscimento presso l’ufficio postale.

Andiamo a vedere come effettuare lo SPID online oppure offline, e quali sono le soluzioni gratuite o quelle che prevedono il pagamento.

Poste Italiane SPID

Come fare lo SPID gratis online con Poste Italiane

Tra le soluzioni più veloci per fare lo SPID alle Poste vi è quella di effettuare l’operazione online comodamente da casa. Ti basterà disporre di un computer, di un documento di riconoscimento e di un cellulare. Ecco i passaggi da seguire:

  • accedi al sito ufficiale Poste Italiane;
  • entra nella sezione PosteID SPID;
  • scegli il sistema di autenticazione;
  • compila i campi richiesti.

Nella sezione PosteID del sito dovrai cliccare sull’icona registrati subito. A questo punto si aprirà una pagina in cui saranno presenti tutte le diverse opzioni di autenticazione. Puoi scegliere tra le seguenti opzioni di autenticazione gratuite:

  1. SMS sul cellulare certificato;
  2. carta di identità elettronica con App PosteID e pin;
  3. tessera sanitaria e lettore smart;
  4. firma digitale.

1) SMS sul cellulare certificato

Puoi utilizzare questa opzione solo nel momento in cui disponi di un conto BancoPosta oppure di una Postepay ed hai scelto di verificare il tuo numero di cellulare. Se disponi di questi requisiti ti verrà richiesto di inserire il nome utente e la password del tuo account Poste.

Il passo successivo è quello di verificare la tua identità attraverso un SMS inviato sul cellulare e successivamente un codice OTP sul tuo indirizzo e-mail. Ora potrai procedere con la richiesta dello SPID, verificando che tutti i dati inseriti siano corretti.

2) Carta di identità elettronica e app PosteID

Un procedimento immediato, e che ti richiederà solo 5 minuti per fare lo SPID, è quello di utilizzare una carta d’identità elettronica o un passaporto elettronico. Questa procedura è gratuita e potrai eseguirla solo attraverso l’app PosteID.

Prima di procedere dovrai verificare di disporre di uno smartphone con tecnologia NFC (Near Field Communication), oltre al codice PIN rilasciato insieme alla carta d’identità elettronica. Se non possiedi il PIN, dovrai pagare 10 euro per l’operazione. A questo punto dovrai effettuare questi step:

  • scarica l’app PosteID sul tuo dispositivo Android o iOS;
  • seleziona la voce accedi/registrati;
  • se disponi di una username e password Poste italiane, aggiungile oppure creane di nuove confermando il tuo indirizzo e-mail e il numero di cellulare;
  • inserisci i tuoi dati personali;
  • introduci i dati della carta d’identità e conferma con il PIN;
  • verifica la tua identità attraverso un video-selfie inquadrando semplicemente il tuo volto.

Questa procedura è stata resa più immediata dato che con il Decreto Semplificazioni non sarà più necessario effettuare una verifica in tempo reale con un operatore telefonico. Ora che hai completato il processo di richiesta, dovrai attendere che la conferma da parte di Poste Italiane di attivazione dello SPID.

3) Tessera sanitaria e lettore smart

Se non disponi di una carta d’identità elettronica o del pin, hai comunque la possibilità di effettuare la procedura online, in modo gratuito, utilizzando la tessere sanitaria. In questo caso avrai bisogno della presenza di un lettore smart card abilitato e installato sul tuo pc.

L’operazione richiede un massimo di 5 minuti. Infatti, una volta selezionata la voce Tessera Sanitaria, o Carta Nazionale dei Servizi, dall’elenco delle autenticazioni, ti verrà richiesto di inserire un nome utente e una password, confermando l’e-mail e il cellulare. A questo punto, dovrai verificare la tua identità inserendo la tessera sanitaria nell’apposito lettore.

4) Firma digitale

Negli ultimi anni sono state introdotte diverse innovazioni per digitalizzare le aziende e semplificare la sottoscrizione di contratti online per i privati. Un esempio è l’introduzione della firma digitale, un metodo matematico attraverso cui puoi autenticare la tua identità utilizzando un dispositivo digitale. Se hai a disposizione questo kit, puoi ottenere lo SPID con Poste italiane in modo gratuito. Vediamo quali sono i passaggi:

  • accedi alla sezione PosteID;
  • seleziona tra i metodi di autenticazione quello con la firma digitale;
  • procedi ad inserire i tuoi dati anagrafici e codice fiscale;
  • nella schermata successiva ti verrà richiesto di inserire numero di cellulare, e-mail e confermali;
  • ora devi scegliere username e password di accesso;
  • una volta selezionata la voce prosegui, ti verrà richiesto di procedere con il kit della firma digitale.
Cosa puoi fare SPID Poste Italiane

Come fare lo SPID con Poste Italiane: servizi a pagamento

Oltre alle soluzioni gratuite sono previste anche delle opzioni a pagamento, molto utili nel caso in cui non puoi utilizzare uno dei sistemi di autenticazione precedentemente analizzati. Ecco quali sono le alternative e i relativi costi:

  • identificazione e procedura completa presso l’ufficio postale: 12€;
  • bonifico bancario: 10€;
  • carta d’identità elettronica senza Pin di riconoscimento: 10€.

Nel primo caso puoi procedere in un primo momento online, e poi rivolgerti all’ufficio postale più vicino a casa tua o al tuo posto di lavoro, chiedendo se necessario, un appuntamento. Al momento della verifica dovrai portare con te:

  • documento di identità;
  • tessere sanitaria;
  • identificativo rilasciato al momento della registrazione online.

Va tenuto presente che in alcuni Comuni italiani è possibile procedere allo sportello anche gratuitamente, tramite uffici pubblici abilitati. Prima di richiedere l’accesso alle Poste con un sistema a pagamento, può essere utile verificare se il proprio Comune si trova tra quelli presenti nella lista pubblicata dal sito ufficiale dello SPID del governo.

Un’altra opportunità è quella di utilizzare un bonifico bancario con un costo aggiuntivo di 10€. Puoi scegliere questa modalità di autenticazione solo se impieghi per la registrazione l’app PosteID. Infine, sempre utilizzando l’applicazione, nel caso in cui non ricordi il pin della carta d’identità, potrai procedere con l’identificazione online previo pagamento di una somma pari a 10€.


Come fare lo SPID con delega

Il Decreto Semplificazioni ha inserito una novità per quanto riguarda l’identità digitale, permettendo la delega per soggetti che non possono procedere alla creazione dello SPID, sia per mancanza di dimestichezza con la tecnologia, sia per eventuali problematiche psico-fisiche.

Questa possibilità è rivolta quindi agli anziani, ai disabili o a coloro che sono sotto il controllo di un tutore, come i minori, ma che hanno necessità di utilizzare l’identità digitale. In questa situazione sarà possibile abilitare il delegato a procedere ad operare con lo SPID in nome e per conto del delegante.

Precisiamo sin da subito che questa operazione è per adesso prevista solo con il sito MyINPS. Per procedere ad attivare lo SPID con delega, il primo passo è quello di disporre tu stesso di uno SPID come quello di PosteID.

A questo punto dovrai accedere al sito MyINPS e compilare il modulo delega online, verificandolo con la tua identità digitale. Hai la possibilità di aggiungere un massimo di tre soggetti al tuo account SPID.

Come fare lo SPID alle poste – Domande frequenti

Quanto costa fare lo SPID alle Poste?

Lo SPID alle Poste potrà essere effettuato gratuitamente o con il versamento di una quota minima in base alle tipologie di sistemi di autenticazione che andrai a scegliere, indicate nella nostra guida.

Come posso fare lo SPID alle Poste velocemente?

Potrai fare lo SPID alle poste direttamente da casa utilizzando il sito Poste italiane oppure l’app PosteID. Ecco tutti i passaggi necessari.

Quali sono i documenti per fare lo SPID alle Poste?

Dovrai disporre di una carta d’identità o di un passaporto elettronico, essere maggiorenne e avere la tessera sanitaria.

Autore
Foto dell'autore

Gennaro Ottaviano

Esperto di economia aziendale e gestionale

Laurea in Economia Aziendale presso il Politecnico di Lugano, appassionato di borse, mercati e investimenti finanziari. Ho competenze di diritto e gestione societaria, con esperienze amministrative. Ho lavorato per la testata Money.it, oggi scrivo di diritto, economia, finanza, marketing e gestione delle imprese.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.