Aziende familiari più antiche del mondo: in vetta le imprese italiane

Nella classifica mondiale delle aziende familiari più antiche del mondo spiccano alcuni nomi noti in Italia: ecco quali sono.

di Valeria Oggero

Adv

imprese familiari antiche
  • L’impresa familiare è una forma di organizzazione aziendale che consente di tramandare attraverso le generazioni un marchio o un prodotto, portandolo avanti negli anni.
  • Molte note imprese familiari considerate tra le più antiche del mondo si trovano sul territorio europeo.
  • Tra le aziende familiari più antiche del mondo possiamo trovare molti nomi famosi italiani: dalla Fonderia Pontificia Marinelli a Barone Ricasoli fino ad Antinori.

L’azienda familiare è una forma organizzativa imprenditoriale che ha le sue radici in tempi antichi e che ancora oggi permette a singoli prodotti, marchi o processi di essere tramandati nel tempo e acquisire notorietà nel corso della storia.

In questo senso l’Italia spicca per presenza di nomi importati che hanno un’origine piuttosto remota. Alcune delle aziende familiari più antiche del mondo infatti si trovano nel nostro paese e portano avanti una tradizione che continua da diverse centinaia di anni.

Aziende familiari più antiche del mondo: la classifica

AziendaNazionalitàAnno di fondazioneSettore
Hoshi RyokanGiappone718Hotel tradizionali
Fonderia Pontificia MarinelliItalia1000Produzione di campane
Château de GoulaineFrancia1000Azienda vinicola
Barone RicasoliItalia1141Produzione di vino e olio
Barovier & TosoItalia1295Vetreria
Hotel Pilgrim HausGermania1304Hotel
Richard de BasFrancia1326Produzione artigiana di carta
Torrini FirenzeItalia1369Oreficeria
AntinoriItalia1385Azienda vinicola
CamuffoItalia1438Costruzione di barche

Una delle più antiche aziende familiari del mondo è la giapponese Hoshi Ryokan, che ha una storia molto lunga nel settore ricettivo attraverso i suoi hotel tradizionali.

Fuori da questa classifica, ma con un’origine ancora più antica, spicca l’azienda Kongo Gumi, una ditta edile che si muove nella costruzione di templi che ha origini nel lontano 578, impegnando 40 generazioni.

Questa realtà tuttavia recentemente è stata acquisita tramite un procedimento di liquidazione, dalla compagnia Takamatsu, per cui non rientra tra le aziende familiari più antiche presenti ancora oggi.

Tenendo presente che i dati a cui ci riferiamo, che abbiamo riportato in questa classifica, non sono aggiornati al 2024, per cui potrebbero esserci delle lievi variazioni, si può comunque dire che molte tra le aziende familiari più antiche sono situate oggi in Italia.

Spiccano quindi la Fonderia Pontificia Marinelli, che produce campane da diverse generazioni, con progetti commissionati per alcuni importanti santuari e cattedrali nel mondo, oppure la Barone Ricasoli, con una lunga tradizione familiare di produzione di vino.

Tra le realtà italiane a conduzione familiare più antiche troviamo poi Barovier & Toso, famosa azienda vetraria di Murano, Torrini Firenze per la manifattura orafa, l’azienda vinicola Antinori e l’azienda di produttori di barche Camuffo.

Molti dei prodotti proposti da queste aziende sono diventati famosi in tutto il mondo, lasciando il segno caratteristico nel Made in Italy.

Alcune tra le aziende familiari più antiche del mondo invece si trovano in altri paesi europei, come abbiamo evidenziato in tabella, a partire dalla Francia alla Germania, fino al Regno Unito. Seguono alla lista la francese Baronnie de Coussergues, l’italiana Grazia Deruta, la famosa Fabbrica D’Armi Pietro Beretta S.p.A, la tedesca William Prym GmbH & Co.

Imprese familiari più antiche del mondo: l’impronta italiana

Sono numerose ad oggi le imprese a conduzione familiare che operano da generazioni sul territorio italiano, proponendo servizi e prodotti a livello nazionale e internazionale con l’impronta del Made in Italy.

Nella classifica qui proposta l’Italia occupa 6 posti su 10, mentre prendendo in considerazione le prime 100, l’Italia occupa 18 posti. Ma quali sono le cause?

Andando a ritroso nella storia, l’impresa di tipo familiare ha origini molto antiche: questa forma di organizzazione aziendale nasce, per ciò che riguarda l’Italia, con l’impero romano e ancora oggi è diffusa in modo capillare sul territorio.

Secondo l’Associazione Italiana delle Imprese Familiari (AIDAF) almeno l’85% del totale delle imprese in Italia sarebbe di tipo familiare1.

Viene rilevata quindi una grande incidenza delle realtà a conduzione familiare sul territorio, che seguono un’organizzazione che di per sé favorisce il passaggio generazionale di conoscenze, processi, ma anche tecnologie, materiali e impianti.

Anche negli altri paesi UE si riscontra una grande incidenza di aziende familiari sul totale delle imprese, segno che questa tipologia di realtà è diffusa e di conseguenza garantisce anche opportunità di occupazione elevate.

Quali sono le caratteristiche delle imprese familiari

Dai dati che abbiamo visto fino ad ora sembrerebbe che le imprese familiari abbiano una maggiore probabilità di resistere nel tempo, continuando in modo proficuo il proprio business, rispetto ad altri tipi di attività.

La prova principale riguarda la quantità di aziende di questo tipo nel mondo: il 90% delle attività del mondo sono familiari. Questo a cosa potrebbe essere dovuto?

Da un lato queste realtà portano avanti delle vere e proprie tradizioni, pensiamo ad esempio alle famose attività di lavorazione del vetro di Murano, uniche nel loro genere e conosciute in tutto il mondo. Dall’altro lato le aziende familiari di lunga data che sono operative ancora oggi hanno dimostrato di sapersi adattare alle diverse epoche in cui hanno operato.

Ad esempio, un’impresa vinicola di lunga data può oggi decidere di ampliarsi su diversi fronti per rimanere sempre competitiva sul mercato, ad esempio organizzando un Bed & Breakfast presso le proprietà collegate alla produzione del vino, attraverso visite guidate o iniziative similari.

In molti stati inoltre sono presenti delle agevolazioni specifiche per questo tipo di impresa, a partire da quelle fiscali, che ne favoriscono la sostenibilità.

Il fattore emotivo nelle imprese familiari

Unire la tradizione con il rinnovamento è sicuramente una chiave per il successo. Un altro vantaggio non indifferente è invece quello emotivo, ovvero l’attaccamento all’azienda, come dimostrato dal Global Family Business Report di KPMG2.

Portare avanti degli specifici valori, ovvero l’idea del fondatore, l’identificazione della famiglia con l’azienda e i fattori socio-emotivi collegati influenzano largamente il successo imprenditoriale, garantendo una resilienza da non sottovalutare.

Un’azienda condotta a livello familiare infatti viene trasmessa di generazione in generazione, portando avanti quelli che sono i principi cardine originali, ma apportando miglioramenti e implementazioni nel tempo.

Anche se non sempre la dirigenza rimane all’interno della famiglia (in alcuni paesi europei in particolare si è diffusa la pratica di assegnazione di cariche importanti a persone esterne all’azienda), la titolarità è tramandata di padre in figlio. Questo processo coinvolge non solamente le piccole imprese, ma anche nomi noti di grandi realtà che vengono quotate in borsa.

  1. Family businesses in Italy“, AIDAF, aidaf.it ↩︎
  2. Global Family Business Report, KPMG, kpmg.com ↩︎
Autore
Giornalista pubblicista, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle Partite Iva. La curiosità mi ha portato a collaborare con agenzie web e testate e a conoscere realtà anche diversissime tra loro, lavorando come copywriter e editor freelancer.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.