Il successo nel lavoro in team, nello studio professionale moderno

Per uno studio professionale il successo del lavoro deriva anche dall'organizzazione in team: ecco quali sono i fattori da considerare.

Adv

Successo del lavoro in team
  • Il lavoro in team consente di raggiungere il successo, anche per professionisti commercialisti.
  • L’organizzazione del lavoro in team è importante per la gestione del cliente.
  • Lo studio professionale moderno sceglie di lavorare in team, con un’organizzazione precisa che si basa sulle competenze dei professionisti.

“Mettersi insieme è un inizio, restare insieme un progresso, lavorare insieme un successo.” Henry Ford è stato lungimirante quando prospettava nel lavoro in team un obiettivo per il successo di un’iniziativa economica.

La difficoltà per i professionisti a lavorare in team è una derivazione dell’individualismo nella professione che riguarda le professioni, corporative, ma sempre individuali.

Il lavoro in team è più semplice quando è chiaro, all’interno di uno studio, chi è che guida il team e di chi è il cliente.

L’organizzazione del lavoro in team

In un sistema di gestione del cliente tra più studi, oppure tra professionisti appartenenti a strutture diverse, non è sempre facile trovare un accordo nel coordinamento del cliente. 

Per questo motivo i casi complessi vengono affidati a studi multidisciplinari o a società di consulenza, in una struttura dove il team è guidato in modo univoco e centralizzato, ed è più semplice gestire casi complessi che coinvolgono più professionisti.

Lo studio tradizionale di commercialisti ha difficoltà a trattare casi articolati e multidisciplinari che coinvolgono più figure professionali, a causa di questa mancanza di attitudine al lavoro in team e per la difficoltà a essere eterodiretti, anche in materie nelle quali non c’è una specifica competenza.

Il problema diventa insormontabile quando è il cliente dello studio a chiedere una consulenza che richiede l’intervento di specialisti, in materie che lo studio tratta in modo non approfondito o, addirittura, non tratta per niente.

Soluzioni per la gestione del cliente in uno studio di commercialisti

Il commercialista ha poche opzioni disponibili, dal momento dell’acquisizione del cliente:

  • affidare in toto il cliente a un altro studio con il rischio di perderlo;
  • gestire il cliente in proprio con altri professionisti con il rischio di sbagliare;
  • condividere la gestione del cliente con un professionista esterno, che guida l’attività di consulenza, con il rischio di fare brutta figura ed entrare in contrasto.

Come fare per superare questo problema? È una questione di mentalità. Se si riesce a creare una rete professionale, nel tempo sarà possibile gestire il cliente con la disponibilità al lavoro in team.

Il team si costruisce nel tempo, con l’affiatamento e con la condivisione di attività pratiche di consulenza sui clienti, non esiste un altro modo.

Organizzazione lavoro in team
finom business

Come organizzare il lavoro in team

Il lavoro in team è semplice in uno studio centralizzato con un professionista dominus che dirige altri professionisti o in una società di consulenza. Due professionisti di studi diversi possono avere delle difficoltà a lavorare in team.

Per superare il problema dell’individualità e organizzare il lavoro in team, con l’obiettivo di ottenere risultati migliori e ottimizzare il lavoro, è importante stabilire chi guida il team. Questo punto spesso è il problema di fondo di una cattiva organizzazione del team.

Il lavoro in team nello studio tradizionale

Il professionista tradizionale non ha difficoltà a studiare in team, creare un evento in team o dare consulenza per creare un team. I mal di pancia iniziano quando si è costretti a lavorare insieme su uno stesso cliente, per necessità dovute alla complessità del caso.

L’individualismo del professionista pone sempre l’ego al centro e rende difficile condividere. Se un professionista ha un cliente e porta con sé un altro professionista con competenze complementari, non ci sarà alcuna difficoltà.

Se, invece, è il cliente a portare due professionisti di fiducia chiedendo loro di lavorare insieme, la difficoltà sarà stabilire le gerarchie. È questo uno dei motivi per i quali, nella logica superata del commercialista tradizionalista, guida il professionista più anziano.

Il lavoro in team nello studio moderno

Il lavoro in team è il futuro della professione, vista la presenza di una vastità e complessità di argomenti nel settore contabile, fiscale e giuridico. La ricchezza del lavoro in team fa il paio con il costo della consulenza che, necessariamente, oltre a essere più puntuale, sarà più costosa.

La scelta del cliente sarà indirizzata anche da questo fattore. Non si deve, tuttavia, sottovalutare la norma deontologica, che è anche una norma valida da un punto di vista del rischio economico, di evitare di prestare assistenza a un cliente se si ritiene di non poter fare un buon lavoro.

Il professionista deve essere sempre attento e farlo presente al cliente, quando non ha le competenze specifiche per trattare il problema posto, e dovrà avvalersi di altri professionisti per dare una soluzione.

Autore
Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.