Stipendio netto CCNL elettrico: tabelle retributive e calcolo specifico

Qual è lo stipendio netto dei lavoratori che rientrano nel CCNL elettrico? Scoprilo qui con le tabelle retributive.

Adv

ccnl elettrico tabelle calcolo
  • Il CCNL elettrico è il contratto collettivo nazionale che regola il rapporto lavorativo di chi svolge mansioni di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione e vendita di energia elettrica.
  • Dallo stipendio lordo minimo indicato all’interno del CCNL elettrico è possibile calcolare lo stipendio netto dei lavoratori che operano nel settore.
  • La retribuzione varia in base ai livelli di inquadramento, che sono suddivisi in: quadri, gruppo A, gruppo B e gruppo C.

Il contratto collettivo nazionale del lavoro elettrico, o CCNL elettrico, stabilisce la retribuzione minima lorda dei lavoratori che operano nel settore e da questo è possibile individuale lo stipendio netto percepito. La paga minima lorda individuata all’interno del CCNL varia in base ad un elemento principale: il livello di inquadramento.

Fanno riferimento a tale contratto tutti i lavoratori che svolgono attività di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione e vendita dell’energia elettrica. Ma non solo. Infatti, rientra in questo ambito anche chi si occupa della fornitura e produzione del servizio calore e di smantellamento delle centrali elettronucleari dismesse, oltre alle società di ingegneria costituite da imprese del settore.

In questo articolo vedremo nello specifico quali sono i soggetti che rientrano nel CCNL elettrico, quali sono le retribuzioni minime stabilite dal contratto e come si calcola lo stipendio netto.

CCNL elettrico: i livelli di inquadramento

Come abbiamo anticipato nell’introduzione, il CCNL elettrico è un contratto che si applica in molteplici attività del settore dell’energia elettrica e non solo.

Infatti, il sindacato CGIL conta circa 53mila addetti che utilizzano questo contratto di lavoro1. Il CCNL del settore elettrico firmato il 18 luglio 2022 decorre a partire dal 1° gennaio 2022 e scadrà il 31 dicembre 2024. All’interno del contratto vengono individuati diversi livelli di inquadramento, suddivisi in quattro categorie:

  • Quadri;
  • gruppo A;
  • gruppo B;
  • gruppo C.

Nella categoria dei Quadri vi rientra il personale che ricopre ruoli di maggiore rilievo e svolge mansioni gestionali e di rappresentanza all’interno dell’azienda. Questa categoria si suddivide a sua volta nei livelli QS e Q. I primi hanno il compito di coordinare i secondi.

Il gruppo A, invece, è suddiviso nei seguenti livelli:

  • AS superiore: lavoratori con mansioni simili a quelle dei lavoratori AS ma di maggior rilievo;
  • AS: lavoratori che svolgono mansioni di concetto con funzioni direttive e di rilievo;
  • A1 superiore: lavoratori con mansioni simili a quelle dei lavoratori A1 ma con funzioni di maggior rilievo;
  • A1: lavoratori che svolgono mansioni di concetto con funzioni direttive e specialistiche.

A seguire, il gruppo B è suddiviso nei seguenti livelli:

  • BS superiore: lavoratori con funzioni simili ai lavoratori BS ma di maggiore rilievo;
  • BS: lavoratori che svolgono mansioni di concetto di particolare importanza, con funzioni di gestione;
  • B1 superiore: lavoratori con funzioni simili ai lavoratori B1 ma di maggiore rilievo;
  • B1: lavoratori che svolgono mansioni di concetto che svolgono lavori tecnico-manuali specializzati, che richiedono specifiche competenze;
  • B2 superiore: lavoratori con funzioni simili ai lavoratori B2 ma di maggiore rilievo;
  • B2: lavoratori che svolgono mansioni che richiedono un’elevata capacità tecnico-pratica o amministrativa per cui è richiesto un tirocinio o preparazione avuta in scuole professionali.

Infine, il gruppo C si suddivide nei seguenti livelli:

  • CS: lavoratori che eseguono operazioni d’ordine di carattere tecnico-manuale o amministrativo specifico per cui è richiesto un tirocinio o preparazione avuta in scuole professionali;
  • C1: lavoratori che eseguono operazioni d’ordine di carattere tecnico-manuale o amministrativo generali per cui è richiesto un breve tirocinio.
stipendio netto ccnl elettrico
nordvpn

Stipendio netto CCNL elettrico: le tabelle

Una volta individuati i livelli di inquadramento, il CCNL elettrico stabilisce con le apposite tabelle le retribuzioni minime spettanti per ognuno. Ricordiamo che in base al CCNL elettrico vengono corrisposti ai lavoratori tredici mensilità annuali. La seguente tabella fa riferimento agli anni 2023 e 2024.

Livello di inquadramentoStipendio minimo contrattuale dal 01/07/2023Stipendio minimo contrattuale dal 01/07/2024Stipendio minimo contrattuale dal 01/10/2024Aumento a regimeUna tantum
QS3.843,67 €3.937,24 €3.987,62 €323,87 €647,75 €
Q3.449,18 €3.533,14 €3.578,35 €290,63 €581,26 €
ASS3.044,45 €3.118,56 €3.158,47 €256,53 €513,06 €
AS2.849,51 €2.918,87 €2.956,22 €240,10 €480,21 €
A1S2.729,69 €2.796,13 €2.831,91 €230,00 €460,01 €
A12.604,59 €2.667,90 €2.706,53 €219,46 €438,92 €
BSS2.480,31 €2.540,68 €2.573,19 €208,99 €417,98 €
BS2.374,58 €2.432,38 €2.463,50 €200,08 €400,17 €
B1S2.262,68 €2.317,76 €2.347,41 €190,65 €381,30 €
B12.161,06 €2.213,66 €2.241,98 €182,09 €364,17 €
B2S2.018,22 €2.067,35 €2.093,80 €170,06 €340,12 €
B21.877,89 €1.923,60 €1.948,22 €158,23 €316,46 €
CS1.665,05 €1.705,58 €1.727,41 €140,30 €280,60 €
C11.506,95 €1.543,63 €1.563,38 €126,97 €253,95 €

Per quanto riguarda, invece, lo scatto di anzianità, è previsto da contratto quanto segue:

Livello di inquadramentoScatto anzianità
QS49,01
Q46,33
ASS43,07
AS39,82
A1S37,86
A135,74
BSS33,72
BS31,97
B1S30,16
B128,46
B2S26,13
B223,81
CS20,30
C117,66

In più, il contratto prevede un elemento distinto della retribuzione, anche detto EDR, di 10,33 €.

Calcolo dello stipendio netto nel CCNL elettrico

Per calcolare lo stipendio netto nel CCNL elettrico bisogna eseguire una serie di passaggi. Infatti, partendo dallo stipendio lordo minimo indicato dal contratto si può raggiungere una stima della retribuzione netta percepita dai lavoratori di questo settore.

Dall’importo lordo, infatti, andranno sottratti imposte e contributi presenti in busta paga e altre voci sottratte dal datore di lavoro. Per individuare lo stipendio netto prima di tutto bisogna partire dallo stipendio minimo lordo in base al livello di inquadramento.

stipendio netto ccnl elettrico livello

A questo punto si potranno aggiungere gli eventuali bonus, scatti di anzianità, premi di produzione o anche le indennità da lavoro straordinario. A questi, inoltre, si aggiungono voci specifiche, come l’elemento distinto dalla retribuzione, o EDR, che da contratto è pari a 10,33 €.

Dal totale andranno, quindi, sottratti i contributi previdenziali e assistenziali, oltre alle imposte sul reddito, ossia l’IRPEF, che varia in base allo scaglione di reddito in cui rientra il lavoratore. Bisogna, quindi, tenere in considerazione le attuali aliquote IRPEF entrate in vigore con la riforma fiscale.

Occorre, infine, considerare le eventuali detrazioni per figli e familiari a carico, quelle da lavoro dipendente e tutte le altre forme di sostegno a cui il lavoratore ha diritto.

Stipendio netto CCNL elettrico – Domande frequenti

Che tipo di contratto ha un elettricista?

Gli elettricisti e tutti i lavoratori che operano nel settore dell’energia aderiscono al contratto collettivo nazionale elettrico, o CCNL elettrico, che ne regola il rapporto di lavoro e la retribuzione lorda minima.

Quali sono i livelli di inquadramento dell’elettricista?

All’interno del CCNL Elettrico sono individuati 14 livelli di inquadramento, suddivisi in quattro categorie: Quadri, gruppo A, gruppo B e gruppo C. In base al livello varia anche la retribuzione minima stabilita dal contratto, come indicato in questo articolo.

Qual è la retribuzione nel CCNL elettrico?

Il CCNL elettrico prevede 14 livelli di inquadramento con stipendi differenti, che partono da un minimo di circa 1.500 euro lordi mensili per il livello C1 fino ad arrivare a quasi 4.000 euro mensili per il livello QS.

  1. Contratto elettrico, filctemcgil.it ↩︎

Argomenti Trattati:

Autore
Foto dell'autore

Ilenia Albanese

Esperta di finanza personale e lavoro digitale

Copywriter specializzata nel settore della finanza personale, con esperienza pluriennale nella creazione di contenuti per aiutare i consumatori e i risparmiatori a gestire le proprie finanze.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.