SRL famigliare e professione in regime forfettario: è possibile?

Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Buongiorno, sono fisioterapista e osteopata, titolare di uno studio di fisioterapia, in regime forfettario. Vorrei aprire altre 2 strutture, un poliambulatorio medico con all’interno il servizio di fisioterapia e un altro centro di fisioterapia. Ovviamente, in questi ultimi due nominerò un direttore sanitario.

La domanda è questa: posso far gestire queste ultime due strutture che ho menzionato da una srl fatta 90% da mia madre e 10% da mia moglie (che farebbe anche l’amministratore) e io gestire solo il primo studio di fisioterapia che ho nominato come già sto facendo, in regime forfettario?

E potrei comunque fatturare le mie prestazioni alla società per quei 2 centri? Grazie.

Buongiorno. Analizzando le informazioni fornite, insieme alle disposizioni della circolare 2.3.2 sul regime forfettario, possiamo delineare alcuni punti chiave che influenzano la sua situazione come fisioterapista e osteopata che desidera espandere la propria attività attraverso l’apertura di nuovi centri.

Cause ostative al regime forfettario

La lettera d) del comma 57 stabilisce che non possono avvalersi del regime forfettario coloro che partecipano in società di persone, associazioni o imprese familiari, o che controllano direttamente o indirettamente società a responsabilità limitata che svolgono attività economiche riconducibili a quelle svolte dall’esercente. Ciò significa che se le attività delle SRL sono simili a quelle svolte nel tuo studio di fisioterapia, potresti non essere idoneo al regime forfettario.

tot business

Definizione di controllo e attività riconducibile

Per quanto riguarda il controllo, è necessario considerare non solo il controllo diretto (tramite la maggioranza dei voti o l’influenza dominante) ma anche il controllo indiretto (esercitato tramite società fiduciarie, persone interposte, ecc.).

Per l’attività riconducibile, si considerano le attività effettivamente svolte sia dal contribuente sia dalla SRL.

Partecipazione nelle SRL e regime forfettario

Se intende gestire lo studio di fisioterapia in regime forfettario e al contempo partecipare in una SRL, è indispensabile che non vi sia un controllo diretto o indiretto sulla SRL e che le attività economiche di questa non siano riconducibili a quelle che svolge personalmente.

revolut business

Fatturazione delle Prestazioni alla SRL

La fatturazione delle prestazioni alla SRL per i servizi forniti potrebbe incidere sulla valutazione della riconducibilità delle attività. È essenziale che le attività della SRL siano distinte e non direttamente riconducibili a fisioterapista e osteopata.

Valutazione e Decisioni

È importante valutare attentamente le possibili implicazioni fiscali prima di procedere con l’apertura delle nuove strutture.

In linea di massima l’operazione prospettata presenta altissimi margini di rischio che dovrebbero essere attentamente valutati. È molto probabile, in caso di una analisi e attenta verifica da parte della Agenzia delle Entrate, che vi sia una contestazione di controllo indiretto e revoca conseguente del regime forfettario, anche retroattiva, con recupero delle somme.

NOTA: la presente non rappresenta un'attività di consulenza ma semplicemente la risposta a un quesito posto sul sito partitaiva.it alla quale rispondiamo gratuitamente ai lettori, tramite il nostro coordinamento scientifico formato da un team di commercialisti e consulenti del lavoro.

Hai una domanda simile a questa?

Chiedi consulenza ai nostri esperti

Fai la domanda

Gratis

Ottieni la risposta

Via email

Approfondisci

Consulenza con esperti

Autore
Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

Lascia un commento