SRL pluripersonale: l’iscrizione all’albo artigiani è obbligatoria?

Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Buongiorno, vorrei aprire una nuova SRL di informatica con codice ATECO 62.01.00 insieme alla mia compagna, senza dipendenti. L’attività svolta sarà quella dello sviluppo software per clienti che hanno bisogno di fare nuovi applicativi o aggiungere funzionalità a software esistenti.

Recentemente sono venuto a conoscenza che le SRL pluripersonali che operano nel settore dell’artigianato hanno la facoltà, e non l’obbligo, di iscriversi all’albo artigiani. Questo è tratto da un documento del sito INPS:

4. Soci di S.r.l. pluripersonale

Dalla formulazione dell’articolo 5, comma 3, della legge n. 443/85, introdotto dalla legge n. 57/2001, si evince l’esistenza di una mera facoltà e non di un obbligo, in capo alle S.r.l. pluripersonali, di iscrizione all’Albo delle imprese artigiane, da cui sorgerebbe l’obbligo di iscrizione alla gestione artigiani. Pertanto, in assenza dell’iscrizione della S.r.l. all’AIA su domanda della società, resta esclusa l’iscrizione d’ufficio alla Gestione Artigiani dei soci di S.r.l. pluripersonali che svolgono attività compresa nel settore artigiano.

Adesso, siccome la società che vorrei aprire con la mia compagna nel settore informatico avrà codice ATECO 62.01.00, corrispondente ai CSC 10635 e 40635, il primo industria e il secondo artigianato, anche se inquadrassi la società come artigiana, da quello che capisco, avrei comunque la possibilità di NON iscrivermi all’albo artigiani e quindi non dovrei pagare l’INPS gestione commercianti e artigiani nonostante svolga attività lavorativa nella SRL. È corretto, oppure l’INPS potrebbe comunque fare un accertamento e iscrivermi per qualche motivo alla gestione Artigiani e Commercianti?

Il commercialista risponde:

Buongiorno, la sua intenzione di aprire una SRL nel settore informatico con codice ATECO 62.01.00, che comprende sia attività industriali che artigianali, introduce diverse considerazioni importanti.

Per prima cosa, l’attività che ha descritto, ovvero lo sviluppo software, è tipicamente classificata come industriale. Per essere inquadrata come artigiana, la società dovrebbe soddisfare certi requisiti specifici.

Ad esempio, se tutti i lavoratori sono soci e gli amministratori sono anch’essi soci, la società potrebbe essere inquadrabile come artigiana anche in caso di accertamento. Tuttavia, in caso di un’azienda con un numero elevato di dipendenti, ad esempio 200, questa non potrebbe essere classificata come artigiana a causa del superamento dei limiti di dimensione previsti per le imprese artigiane.

Inoltre, per quanto riguarda l’eventuale iscrizione alla gestione commercianti, è fondamentale verificare con precisione le attività svolte dalla società. Nel suo caso, se l’azienda si dedica esclusivamente allo sviluppo di software senza fornire servizi di consulenza, questa attività è considerata secondaria (e non terziaria) e quindi non rientra nell’ambito della gestione commercianti.

Per quanto concerne i dipendenti, con il codice ATECO 62.01.00, l’inquadramento avverrà nel settore industriale con il CSC specifico. È possibile iscrivere il CSC artigiano solo nel caso in cui la società decida di iscriversi all’Albo delle Imprese Artigiane (AIA), sempre che ne abbia i requisiti.

Quindi, le decisioni riguardanti l’iscrizione all’Albo degli Artigiani o alla gestione commercianti dipendono strettamente dalla natura specifica delle attività svolte dalla sua società e dalle sue caratteristiche strutturali. Le consigliamo di consultare un commercialista non tanto per verificare cosa può fare con il codice ateco, ma per comprendere meglio qual è o quali sono i codici ateco più adatti.

NOTA: la presente non rappresenta un'attività di consulenza ma semplicemente la risposta a un quesito posto sul sito partitaiva.it alla quale rispondiamo gratuitamente ai lettori, tramite il nostro coordinamento scientifico formato da un team di commercialisti e consulenti del lavoro.

Hai una domanda simile a questa?

Chiedi consulenza ai nostri esperti

Fai la domanda

Gratis

Ottieni la risposta

Via email

Approfondisci

Consulenza con esperti

Autore
Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

Lascia un commento