Costi partita iva: si possono dedurre dal reddito lavoro dipendente?

Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Salve, sono medico con lavoro dipendente e partita iva. Quest’anno ho un reddito da Partita Iva a zero ma ho comunque sostenuto dei costi inerenti all’attività da libero professionista.

È possibile dedurre i costi inerenti all’attività da libero professionista dal reddito dipendente visto che la dichiarazione persone fisiche tratta entrambi i redditi?

Se la risposta è no, questa “perdita” rimane contabilizzata? Cioè, questi costi sostenuti possono essere dedotti l’anno prossimo se il redito da partita iva eventualmente torna ad esserci, oppure ogni anno si azzera tutto?

Salve, secondo l’articolo 8 del TUIR, le perdite derivanti dall’attività di lavoro autonomo possono essere compensate con i redditi di altre categorie, inclusi quelli da lavoro dipendente.

Questo significa che, come medico con lavoro dipendente e partita IVA, può compensare le perdite generate dalla attività da libero professionista con il reddito da lavoro dipendente. La compensazione si basa sulla capacità del reddito imponibile totale.

In altre parole, se ha un reddito da lavoro dipendente sufficiente, può utilizzarlo per assorbire le perdite derivanti dalla tua attività di libero professionista.

Nel caso in cui il reddito da lavoro dipendente non sia sufficiente per coprire l’intero importo delle perdite, l’eccedenza può essere portata avanti per essere compensata con i redditi futuri. Questo riporto delle perdite è consentito senza limiti temporali.

NOTA: la presente non rappresenta un'attività di consulenza ma semplicemente la risposta a un quesito posto sul sito partitaiva.it alla quale rispondiamo gratuitamente ai lettori, tramite il nostro coordinamento scientifico formato da un team di commercialisti e consulenti del lavoro.

Hai una domanda simile a questa?

Chiedi consulenza ai nostri esperti

Fai la domanda

Gratis

Ottieni la risposta

Via email

Approfondisci

Consulenza con esperti

Autore
Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

Lascia un commento