Onlyfans Economy: ecco i guadagni dei creator e della piattaforma

La Onlyfans Economy segna cifre record, sia per i content creators che per la piattaforma. Ecco i guadagni degli ultimi anni.

di Valeria Oggero

Adv

Onlyfans Economy
  • Negli ultimi anni la piattaforma Onlyfans ha guadagnato cifre record, e gli utenti solamente lo scorso anno vi hanno speso 4,8 miliardi di dollari.
  • Onlyfans permette ai creatori di contenuti di guadagnare dalla piattaforma con diversi strumenti.
  • Si può dire che Onlyfans sia una delle startup di maggiore successo negli ultimi anni.

Onlyfans ha ottenuto negli ultimi anni l’attenzione di un vasto pubblico, generando guadagni sia per i content creator che per la piattaforma. Onlyfans è nata in Inghilterra come startup nel 2016, riscontrando un discreto successo, che è andato incrementandosi negli ultimi anni.

La piattaforma ad oggi genera ricavi sorprendenti, e molti creatori di contenuti vi lavorano ogni giorno pubblicando materiale in modo costante. La piattaforma è nata per ospitare diversi tipi di contenuti, tuttavia date le limitate restrizioni sulle tipologie di materiali, si sviluppa soprattutto intorno alla pornografia.

La Onlyfans Economy sta generando attualmente numeri da capogiro in termini di guadagni, sia per i creator di contenuti che per la piattaforma stessa. Nell’articolo, vediamo nel dettaglio quanto si guadagna con Onlyfans.

Onlyfans Economy: il successo della piattaforma

La piattaforma Onlyfans è nata nel 2016, tuttavia il suo successo è piuttosto recente. La piattaforma permette di caricare contenuti auto prodotti, e funziona in modo similare ad un social network. Tuttavia chi crea contenuti può guadagnare da essi, in diversi modi.

Sono in molti ad oggi a lavorare con questa piattaforma in modo costante, aprendo anche una Partita Iva, data l’elevata soglia di ricavi da questa piattaforma. Un content creator, ovvero un creatore di contenuti, può caricare video o immagini al suo interno, trasmettere dirette e stabilire abbonamenti mensili agli utenti che seguono i contenuti periodicamente.

Al centro della piattaforma ci sono soprattutto i contenuti per adulti, dato il basso livello di censura proposto da Onlyfans, tuttavia è possibile trovare anche altri tipi di materiale. Il successo di Onlyfans è dovuto principalmente a questa proposta di contenuti: solo lo scorso anno la Onlyfans Economy ha generato 4,8 miliardi di dollari.

I creatori di contenuti spesso riescono a guadagnare cifre da capogiro, da diverse funzioni interne presenti nella piattaforma. I creator più seguiti diventano veri e propri influencer, e guadagnano cifre anche molto alte.

revolut business

Come si guadagna su Onlyfans

I guadagni su Onlyfans derivano da diversi strumenti che la piattaforma mette a disposizione ai creatori di contenuti. Ecco un elenco rapido di funzionalità e strumenti che permettono di guadagnare:

  • abbonamenti: questa è la prima fonte di guadagno per i creator, per cui gli utenti per poter sbloccare determinati contenuti pagano mensilmente una quota al creator. La piattaforma prevede di trattenere da queste somme il 20%, mentre l’80% rimane a chi pubblica contenuti. Alcuni possono proporre anche account gratuiti, oppure impostare diversi livelli di abbonamento;
  • contenuti pay-per-view: i creator possono anche inserire contenuti aggiuntivi che prevedono un pagamento specifico per la visione, al di fuori degli abbonamenti;
  • messaggi pay-per-view: una funzione innovativa della piattaforma permette agli utenti di chattare con i creatori di contenuti. Anche questa funzione si può impostare a pagamento, sia a livello generale che per specifici contenuti;
  • tips: è possibile per gli utenti inviare delle vere e proprie mance ai creatori di contenuti;
  • promo “shotout”: si tratta di acquisto e vendita di messaggi promozionali, che può avvenire tra content cretor, come operazione di marketing;
  • coaching: molti content creator stanno proponendo vere e proprie lezioni di coaching per insegnare ad altri creatori di contenuti a sviluppare al meglio video e immagini, e utilizzare tecniche di marketing per aumentare i profitti dall’attività.
Onlyfans Content Creators

I content creator quindi hanno diverse possibilità di guadagno, e generalmente chi guadagna maggiormente ne sfrutta diverse.

Bisogna poi considerare che è possibile anche guadagnare da collaborazioni al di fuori della piattaforma, una volta acquisita una certa notorietà, come avviene ad oggi con altri social network, tramite ad esempio sponsorizzazioni.

Utilizzare anche altri social media insieme ad Onlyfans è più proficuo, per i creatori di contenuti. Senza sponsorizzazione su altre piattaforme spesso è difficile ottenere notorietà solamente su Onlyfans.

Quanto guadagnano i creators su Onlyfans

La piattaforma negli ultimi anni sta riscontrando un grande successo, tant’è che alcuni creatori di contenuti percepiscono da questa attività cifre da capogiro. La Onlyfans Economy registra numeri record per alcuni creatori di contenuti, che possono anche superare i due milioni di dollari.

Tuttavia, sono comunque pochi coloro che riescono a percepire cifre di questo tipo, e sono impegnati ogni giorno nella creazione di nuovi contenuti per tenere alta l’attenzione degli utenti. Per fare una media di quanto guadagnano i content creator in generale, si parla di circa 180 euro al mese.

Sono cifre molto più basse, sul totale dei creators presenti nella piattaforma. Tuttavia alcuni raggiungono un successo che li porta a lavorare sulla piattaforma quotidianamente. Possiamo fare qualche esempio di noti creators nel mondo, con nomi d’arte, che guadagnano cifre da capogiro:

  • Teddy Bear ha guadagnato 300.000 dollari nel 2022;
  • Jade Nicole ha raggiunto un milione di dollari di guadagni;
  • Kitty K ha guadagnato 2 milioni di dollari in due anni con soli 5.000 abbonati;
  • Amber Sweetheart dal 2020 ha guadagnato 2,6 milioni di dollari;
  • Isabella James percepisce due milioni di dollari di ricavi all’anno;
  • Bryce Adams ha guadagnato più di 5 milioni di dollari in un anno.

La Onlyfans Economy quindi ha portato notevoli guadagni ad alcuni content creators, mentre per altri la media di ricavi rimane tutt’oggi bassa. Molti suggeriscono che i guadagni derivano dalla combinazione di utilizzo della piattaforma insieme ad altri strumenti digitali e noti social network, come YouTube, Facebook e Instagram.

Tuttavia è difficile per un creator prevedere almeno inizialmente quali saranno i guadagni dalla sua attività, date le diverse variabili che possono influenzare il successo dei contenuti.

hype business

Quanto guadagna la piattaforma Onlyfans

La piattaforma è stata sviluppata come startup da una famiglia inglese, nel 2016, e negli ultimi due anni il proprietario ha guadagnato da essa 500 milioni di dollari, dato il profitto record di questo canale. I ricavi complessivi della piattaforma invece sono indirizzati alla sua gestione e attualmente ci sono circa 61 dipendenti.

Leonid Radvinsky è il quarantenne proprietario del sito, ed è anche l’unico azionista dell’azienda, che ha registrato un boom di profitti negli ultimi anni. Solamente l’anno scorso gli utenti hanno speso 4,8 miliardi di dollari sul sito.

Al 2021 gli utili sono incrementati del 615%, dimostrando come questa startup abbia superato la concorrenza tra le startup tecnologiche. Bisogna anche considerare che i ricavi di Onlyfans derivati dai contenuti dei creator non sono altissimi: si parla solamente del 20%, mentre il restante 80% rimane a chi utilizza la piattaforma proponendo materiale.

Questo modello di business di differenzia dalla concorrenza perché non pone censura ai contenuti pubblicati, e la piattaforma ha acquisito principalmente materiale per adulti prendendo una fetta di mercato specifica.

La società è registrata in Regno Unito, e ha pagato tasse per circa 88 milioni di dollari al paese. Il Regno Unito tuttavia propone all’azienda di imporre maggiori controlli sulla verifica dell’età di accesso, che deve essere almeno di 18 anni.

La piattaforma tuttavia ha destato parecchie critiche, per cui l’anno scorso alcune banche erano sul punto di rifiutare di garantire il proprio servizio di pagamento ad Onlyfans, e per cui sono ancora ad oggi presenti diverse ipotesi di limitazione del porno all’interno della piattaforma.

Aumentano i contenuti creati su Onlyfans

Secondo un recente rapporto presentato da Onlyfans, i contenuti prodotti e pubblicati su questa piattaforma sarebbero aumentati notevolmente nell’ultimo periodo: il numero di post pubblicati è a livello mensile aumentato del 70% nel 2023 rispetto all’anno precedente.

Questi dati rilevano un interesse sempre maggiore per la nota piattaforma di creazione di contenuti, non solo da parte degli utenti che vi accedono per visionare i contenuti, ma dagli stessi creatori. In particolare, tra gennaio e giugno 2023 sarebbero stati creati 200 milioni di contenuti su Onlyfans.

I numeri potrebbero ancora crescere nel prossimo periodo, segno che questa tipologia di piattaforme attira l’attenzione di diverse persone che, proponendo un prodotto sul web, possono arrivare anche ad importanti guadagni.

Onlyfans Economy – Domande frequenti

Quanto guadagnano in media i creatori di contenuti su Onlyfans?

I creatori di contenuti guadagnano in media 180 euro al mese, tuttavia alcuni content creator noti hanno ricavato cifre record, fino a superare i due milioni di dollari.

Quanto guadagna la piattaforma Onlyfans?

Lo scorso anno gli utenti hanno pagato in totale 4,8 miliardi di euro alla piattaforma. Il proprietario del sito ha guadagnato 500 milioni di dollari negli ultimi due anni. Trovi tutti i guadagni nell’articolo.

Quali sono le commissioni trattenute da Onlyfans?

Onlyfans trattiene il 20% dal ricavato dei creators, che ricavano invece l’80% del totale.

Autore
Giornalista pubblicista, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle Partite Iva. La curiosità mi ha portato a collaborare con agenzie web e testate e a conoscere realtà anche diversissime tra loro, lavorando come copywriter e editor freelancer.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.