Modello AA7/10 Comunicazione Unica

A cosa serve il modello AA7/10 e come si compila: scarica il documento in versione pdf.

Modello Fac-Simile in .pdf

modello aa7/10

Scarica il modello

Leggi il documento

Compila e firma

Cos’è il modello AA7/10

Il modello AA7/10 deve essere utilizzato dai soggetti contribuenti per comunicare l’inizio della propria attività, ovvero da chi non è obbligato a iscriversi al Registro delle Imprese o al Registro delle notizie economiche e amministrative (Rea), avvalendosi della Comunicazione Unica

Per aprire una Partita Iva infatti è necessario compilare l’apposito modello per l’inizio attività, tramite la Comunicazione Unica, mentre per i soggetti diversi dalle persone fisiche è necessario utilizzare il Modello AA7/10.

Il modello AA7/10 deve essere presentato entro 30 giorni dall’inizio dell’attività, ma può anche essere utilizzato anche per:

  1. comunicare all’Agenzia delle Entrate una variazione della propria attività;
  2. nel caso di chiusura attività, per esempio nell’ipotesi di liquidazione (è riservato a società di capitali, società per azioni e SRL). 

Istruzioni di invio del modello AA7/10

Il modello AA7/10 deve quindi essere presentato entro 30 giorni di tempo dall’inizio della propria attività autonoma con Partita Iva.. Ci sono diverse modalità con cui si può procedere con l’invio del documento, debitamente compilato. In particolare, si può inoltrare:

  1. fisicamente, recandosi presso un qualsiasi sportello dell’Agenzia delle Entrate (si potrà anche delegare qualcuno): in questo caso sarà necessaria una duplice copia del modello;
  2. tramite raccomandata, da inviare presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate, allegando una copia di un documento di identità;
  3. telematicamente, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, anche per mezzo di un consulente abilitato. 

Esempio compilazione modello AA7/10

Il modello AA7/10 è formato da 8 sezioni, che prendono il nome di quadri e che vengono indicati con le lettere che vanno dalla A fino alla I. Nel primo quadro si dovranno indicare:

  • codice fiscale;
  • data di inizio dell’attività. 

Nel campo variazioni dati si può aggiungere in alternativa il numero di Partita IVA e la data. Si dovrà indicare il proprio indirizzo, completo di CAP. Nei quadri B e C si devono inserire i dati del soggetto d’imposta, ovvero:

  • la denominazione sociale;
  • la ragione sociale;
  • la data giuridica;
  • la sede legale amministrativa;
  • l’indirizzo, il CAP e il Comune;
  • la data di inizio procedimento. 

Si devono precisare anche il tipo di attività praticata e il luogo di esercizio, nonché il codice Ateco che individua il settore specifico i cui si opera. Nel quadro D si dovranno invece inserire le operazioni sostanziali oggettive e quelle straordinarie.

Il quadro E si deve compilare per la comunicazione del soggetto depositario delle scritture contabili, mentre il quadro F qualora la società abbia un organo collegiale di amministrazione.

Il quadro G si compila soltanto qualora fosse necessario aggiungere informazioni in più in merito alle attività esercitate. Il riquadro H, invece, è relativo alla comunicazione di cessazione attività. 

Sanzioni per tardiva compilazione del modello AA7/10

Nell’ipotesi di dichiarazione di inizio attività presentata in ritardo o di omessa presentazione è prevista una sanzione amministrativa che va da un minimo di 500 euro a un massimo di 2.000 euro

Tuttavia, è possibile regolarizzare la propria posizione pagando una sanzione ridotta grazie all’istituto giuridico noto come ravvedimento operoso

Modello AA7/10 editabile gratuito: download pdf

Scarica gratis il modello AA7/10 editabile.

Modello AA7/10 – Domande frequenti

Cos’è il software di compilazione del modello AA7/10?

Il software potrà essere utilizzato da chi intenda trasmettere trasmettere direttamente la propria dichiarazione ed è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Modello AA7/10 o AA9/12: qual è la differenza?

A differenza del modello AA7/10, il modello AA9/12 viene utilizzato per comunicare l’inizio, la variazione o la cessazione della propria attività nel caso di persone fisiche.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.