Lotteria degli scontrini istantanea: cos’è e come funziona

Entro il quarto trimestre del 2023 è previsto l'arrivo della nuova Lotteria degli scontrini istantanea. Scopri tutte le novità in arrivo e gli obblighi per gli esercenti.

Adv

lotteria degli scontrini istantanea
  • La Lotteria degli scontrini istantanea è un’iniziativa del Governo che offre premi in denaro e incentivi ai cittadini. 
  • La nuova Lotteria degli scontrini includerà nuove funzionalità, volte a rendere la partecipazione alla lotteria ancora più semplice e accessibile per tutti i cittadini.
  • Con l’introduzione della nuova Lotteria è previsto l’utilizzo di un codice bidimensionale sullo scontrino che, una volta inquadrato, permetterà al cliente di sapere subito se ha vinto o meno.

La Lotteria degli scontrini istantanea è una nuova iniziativa del Governo volta a contrastare l’evasione fiscale e incentivare la tracciabilità delle transazioni commerciali attraverso l’utilizzo di strumenti digitali.

Con questa iniziativa, aggiornata rispetto a quella introdotta 2020, i clienti che vi partecipano hanno la possibilità di vincere premi in denaro e incentivi.

Il Governo è al lavoro per introdurre importanti novità alle modalità di partecipazione, in modo da rendere la Lotteria ancora più semplice e accessibile a tutti i cittadini. Ma vediamo tutte le novità in arrivo e come saranno i registratori di cassa che gli esercenti dovranno utilizzare.

Cos’è la Lotteria degli scontrini istantanea

Per incentivare la tracciabilità delle transazioni e, così, contrastare l’evasione fiscale, nel 2020 il Governo mise in campo un’iniziativa chiamata Lotteria degli scontrini, con cui mensilmente venivano estratti gli scontrini vincenti.

I cittadini, così, possono vincere premi in denaro o incentivi. L’iniziativa fa parte del più ampio progetto Piano Italia Cashless, un piano di incentivi pubblici realizzato dal Governo Conte durante la pandemia per stimolare i pagamenti elettronici e ridurre la diffusione del contante.

Oggi il nuovo esecutivo è al lavoro per introdurre un nuovo incentivo, la Lotteria degli scontrini istantanea, con modalità di partecipazione aggiornate e più innovative.

Il metodo di funzionamento attuale della Lotteria è molto semplice: una volta acquistato un bene o un servizio presso un esercente aderente basta fornire la propria carta dedicata alla Lotteria e sullo scontrino appare un codice. Con questo, a fine mese e una volta a settimana bisogna controllare se si è il vincitore del premio.

Infatti, sono messi in palio premi su base:

  • settimanale;
  • mensile;
  • annuale.

La lotteria è rivolta non solo agli acquirenti, ma anche agli esercenti che possono vincere premi in denaro.

Ad oggi i premi in denaro, sono i seguenti:

  • settimanali per gli acquirenti: 15 premi da 25 mila euro
  • settimanali per gli esercenti: 15 premi da 5 mila euro
  • mensili per gli acquirenti: 10 premi da 100 mila euro
  • mensili per gli esercenti: 10 premi da 20 mila euro
  • annuali per gli acquirenti: un premio da 5 milioni di euro
  • annuali per gli esercenti: un premio da 1 milione di euro

Per quali acquisti vale la Lotteria degli scontrini

Non tutti gli acquisti possono rientrare alla Lotteria. Infatti, non possono accedere alle estrazioni gli acquisti:

  • inferiori a un euro;
  • effettuati online;
  • eseguiti nell’esercizio di un’attività di impresa, artistica o professionale;
  • per i quali i corrispettivi sono documentati tramite fattura elettronica;
  • per cui i dati sono inviati al sistema Tessera Sanitaria;
  • se l’acquirente richiede all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale per scopi fiscali.

Ma adesso il governo sta introducendo alcune novità relative alle modalità di partecipazione alla Lotteria.

lotteria degli scontrini istantanea novità
nordvpn

Lotteria degli scontrini istantanea: le novità

Il governo punta a introdurre la nuova Lotteria degli scontrini istantanea entro la fine del 2023. Questo nuovo incentivo si baserà sull’utilizzo di un codice bidimensionale, come ad esempio un QR Code, che sarà stampato direttamente sullo scontrino.

I clienti potranno inquadrare questo codice per scoprire subito se si tratta o meno dello scontrino vincente, senza dover attendere l’estrazione annuale, mensile o settimanale. Tuttavia, per poter introdurre queste importanti novità, gli esercenti dovranno dotarsi di nuovi registratori di cassa.

Per poter partecipare, i cittadini maggiorenni con residenza in Italia dovranno richiedere un codice lotteria sul portale “lotteriadegliscontrini.gov.it”. Questo, come nella precedente modalità, dovrà essere mostrato all’esercente durante l’acquisto di beni o servizi di importo maggiore a 1 euro. L’esercente dovrà poi scannerizzare questo codice sul registratore telematico o inserirlo manualmente. 

Lotteria degli scontrini istantanea: i registratori di cassa

Per l’introduzione della nuova Lotteria degli scontrini istantanea, sarà necessario per gli esercenti dotarsi dei registratori di cassa compatibili entro il 2 ottobre 2023.

Sarà quindi necessario aggiornare i registratori di cassa telematici, per permettere ai clienti ti partecipare alla Lotteria degli scontrini istantanea, consentono quindi la registrazione degli ulteriori dati e fornendo una risposta in tempo reale. Si tratta di dispositivi che rispettano le nuove regole per la memorizzazione e la trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri al Fisco.

Infatti, a partire dal 1° gennaio 2021 le operazioni di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi devono essere effettuate dagli esercenti tramite registratore telematico (RT). In alternativa, la trasmissione può essere effettuata mediante procedura web chiamata “documento commerciale online”, disponibile nel portale “Fatture e corrispettivi” dell’Agenzia delle Entrate.

Il registratore di cassa telematico, detto anche semplicemente RT, non è altro che un registratore di cassa con capacità di connettersi a internet.

I nuovi dispositivi presentano delle nuove tecnologie che consentono la trasmissione giornaliera dei dati al Fisco in modo tale da eliminare possibili discrepanze sulle liquidazioni periodiche dell’IVA.

Questo tipo di dispositivo permette al commerciante di non dover più stampare lo scontrino da dare al cliente, ma di poter utilizzare lo scontrino elettronico. Si tratta di una sorta di strumento equivalente alla fattura elettronica, ma per i soggetti esenti dall’emissione di fattura.

Lo scontrino elettronico viene quindi messo in conservazione automatica dall’Agenzia delle Entrate in formato XML. Per favorire l’adozione dei nuovi registratori da parte degli esercenti, il governo ha introdotto un bonus per recuperare, almeno in parte, la spesa sostenuta.

lotteria degli scontrini istantanea registratori

Il Bonus registratori telematici

Un sostegno introdotto dal governo recentemente è il Bonus registratori telematici, approvato dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 18 gennaio 2023 con le nuove modalità per la trasmissione dei dati.

Successivamente, il 23 giugno 2023, l’Agenzia ha approvato il bonus volto a riconoscere agli esercenti che acquistano i nuovi registratori telematici un credito d’imposta per un massimo di 50 euro per ogni terminale.

Tale incentivo va a coprire il 100% della spesa che è stata sostenuta dagli esercenti nel 2023, ma entro il limite di costo stabilito dal provvedimento.

Le modalità per accedere al bonus, previste dal DL Aiuti quater (articolo 8, Dl n. 176/2022), sono spiegate nel provvedimento:

“Definizione delle modalità di attuazione del credito d’imposta per l’adeguamento, per effetto dell’articolo 18, comma 4-bis del decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36, degli strumenti utilizzati per la memorizzazione e la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri – articolo 8 del decreto-legge 18 novembre 2022, n. 176”.

I beneficiari del credito d’imposta possono utilizzarlo in compensazione con modello F24. Il modello, tuttavia, dovrà essere presentato esclusivamente tramite i servizi telematici dell’Agenzia.

Per questo incentivo, il governo ha stanziato risorse pari a 80 milioni di euro. Quindi gli esercenti potranno beneficiale del bonus fino a esaurimento dei fondi. Avranno la precedenza gli esercenti che effettuano la compensazione con modello F24 in ordine cronologico.

Il bonus portato in compensazione non prevede il limite annuale di cui al quadro RU del Modello Redditi. In più, l’incentivo non concorre al tetto massimo delle compensazioni di 2 milioni di euro.

Il bonus è disponibile per gli esercenti a partire dalla prima liquidazione periodica dell’Iva, successiva alla registrazione della fattura relativa all’acquisto del registratore telematico.

Tuttavia, per poter usufruire del bonus, il pagamento del registratore telematico deve essere effettuato con modalità tracciabili, vale a dire con gli strumenti previsti dal provvedimento del 4 aprile 2018 che permettano l’addebito in conto corrente o con:

  • carte di debito;
  • carte di credito;
  • carte prepagate;
  • bonifici bancari o postali.

Lotteria degli scontrini istantanea – Domande frequenti

Quando parte lotteria degli scontrini istantanea?

L’introduzione della Lotteria degli scontrini istantanea è prevista per il quarto trimestre del 2023. La lotteria differita, invece, continuerà a funzionare durante tutto l’anno in corso. Per gli esercenti, invece, c’è l’obbligo di dotarsi dei nuovi registratori di cassa entro il 2 ottobre 2023.

Come funziona la lotteria istantanea degli scontrini?

La Lotteria degli scontrini istantanea prevede alcune novità rispetto a quella differita tutt’ora vigente, in quanto prevede un codice bidimensionale direttamente sullo scontrino, con cui il cliente potrà scoprire subito se ha vinto o meno.

Quali sono gli obblighi per gli esercenti in vista della Lotteria istantanea?

Per aderire alla Lotteria istantanea degli scontrini, gli esercenti dovranno, entro il 2 ottobre 2023, dotarsi di registratori di cassa telematici che inviano quotidianamente i dati al Fisco in modo automatico.

Autore
Foto dell'autore

Ilenia Albanese

Esperta di finanza personale e lavoro digitale

Copywriter specializzata nel settore della finanza personale, con esperienza pluriennale nella creazione di contenuti per aiutare i consumatori e i risparmiatori a gestire le proprie finanze.

5 risposte a “Lotteria degli scontrini istantanea: cos’è e come funziona”

  1. Avatar Ferdinando Nunziante
    Ferdinando Nunziante

    Buongiorno, per la lotteria istantanea, quando verrà emessa, il cliente dovrà dotarsi di altro codice della lotteria? Grazie

    1. Avatar Redazione Professionale
      Redazione Professionale

      Buonasera,
      purtroppo non riusciamo a rispondere a questa richiesta se il quesito non è posto in modo più articolato.

      Grazie per averci scritto

  2. Avatar Francesco
    Francesco

    Penso che sia più complicato dell’altra versione ,l’ideale sarebbe che lo scontrino generasse dei numeri collegato al lotto con il giorno della settimana, con la stessa funzione della schedina del gioco del lotto, così si eviterebbero codici inutili,e mal di testa e stress

  3. Avatar maria carla
    maria carla

    Sono titolare di un piccolo negozio conduzione familiare tutte queste spese aggiuntive in momenti non facili mi fanno venire voglia di chiudere l’attività.
    E’ obbligatorio aderire alla lotteria istantanea ?
    Grazie.
    Cordiali Saluti

    1. Avatar Giovanni Emmi

      Buongiorno,
      dovrebbe adeguare entro il 2 ottobre il registratore di cassa (se necesario), ma potrà usufruire di un credito di imposta.

      Grazie per averci scritto

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.