Come trovare clienti online da libero professionista

Trovare clienti online da libero professionista non è sempre facile. Ci sono diversi aspetti che devi considerare e a cui porre attenzione al fine di avere successo. Ecco cosa sapere e quali strategie utilizzare.

Come trovare clienti online da libero professionista
  • Per trovare clienti online da libero professionista dovrai per prima cosa fissare i tuoi obiettivi e creare una tua presenza digitale, anche tramite l’apertura di un sito web.
  • Per trovare clienti online potresti anche decidere tra una serie di strumenti di marketing digitale: il blog, la creazione di contenuti, l’utilizzo dei social media e delle newsletter.
  • Potrai trovare nuovi clienti online anche tramite contenuti sponsorizzati con Google Ads o le promozioni dei post su Facebook.

Come si può avviare una attività da libero professionista e trovare clienti? È un quesito che forse ti sarai posto diverse volte se hai deciso di dedicarti ad un’attività professionale. Trovare clienti in passato era una operazione basata prevalentemente sul passaparola. Ad oggi invece è possibile trovare nuovi clienti interessati ai prodotti o servizi che offri anche online.

Infatti, il mondo del lavoro ha subito diverse trasformazioni grazie all’influenza dei social e della digitalizzazione, e creare un’identità digitale e farsi notare online è diventato indispensabile per chi lavora come professionista con Partita IVA.

A questo si aggiunge che negli ultimi due anni gli strumenti del web si sono diffusi ancora più largamente, per esempio oggi le riunioni di lavoro avvengono spesso per video chiamata, un aspetto non sempre molto vantaggioso. Se non sai come trovare clienti per la tua nuova attività, specialmente se sei ai primi passi, sei nel posto giusto. Di seguito troverai tutti i passaggi utili per trovare i primi clienti.

Trovare clienti da libero professionista

Un tempo, per trovare clienti, era sufficiente inviare una presentazione con un curriculum vitae adeguatamente compilato, con le informazioni utili a presentare le diverse capacità di professionista. E talvolta il passaparola bastava per trovare un buon numero di clienti. Tuttavia il web ha portato da qualche anno a cambiamenti radicali anche per il lavoro autonomo.

Tutto il sistema si è velocizzato, ma questo ha creato anche una certa difficoltà nel trovare clienti come libero professionista, per chi non utilizza gli strumenti del web. Utilizzare internet è importante, se decidi di avviare una nuova attività, specialmente per alcuni settori. Dovrai quindi adottare strategie mirate per farti trovare dal cliente e per aumentare la tua visibilità online. Come fare?

In primo luogo, dovrai distinguere le strategie per trovare clienti online dal sistema tradizionale offline. Il sistema tradizionale prevede il passaparola, ovvero un processo caratterizzato da telefonate, incontri diretti, dove possibile, e invio di e-mail.

La seconda possibilità è quella che prevede l’apertura di un tuo sito web personale in cui presenti i tuoi prodotti o servizi, e utilizzi alcuni strumenti di web marketing come i social media, le newsletter, e così via.

In ogni caso, se stai partendo da zero e vuoi avviare una attività autonoma, prima di iniziare a cercare clienti saranno necessari alcuni passaggi obbligati: scegliere qual è il target, ovvero il pubblico di clienti a cui ti rivolgi, distinguerti per il prodotto o il servizio che offri, e dovrai poi pensare all’aspetto burocratico della gestione di una attività con Partita IVA.

Come trovare clienti con il sito web

Il primo strumento utile per ottenere visibilità online è il sito web: puoi creare, anche con l’aiuto di esperti del settore, un tuo sito internet in cui inserire tutte le informazioni della tua attività, e potrai anche affiancare il sito a un blog in cui inserire articoli, che potrai scrivere personalmente, oppure commissionandoli a degli esperti.

La pagina web è una vetrina per un professionista, troppo spesso sottovaluta e considerata solo necessaria per particolari categorie di lavori. Devi però valutare che ormai è prassi da parte delle aziende andare a verificare chi sei e cosa fai iniziando con una semplice ricerca su Google.

Devi tenere presente che creare una pagina web prevede dei costi: comprare un dominio e registrarti a un servizio di hosting ha una spesa che varia dai 25€ ai 60€ all’anno. Inoltre, la realizzazione della pagina stessa richiede tempo e conoscenza del funzionamento delle piattaforme CMS come WordPress o di altri siti specializzati. Per questo se vuoi velocizzare il processo, dovrai rivolgerti a uno specialista, e sostenere una spesa che potrà variare dai 500€ fino anche ai 1000€.

Elementi fondamentali del tuo sito sono: la denominazione della tua attività, i dati relativi alla tua Partita IVA, il logo del tuo brand, tutte le informazioni relative ai prodotti o ai servizi che offri, i contatti con cui puoi essere cercato. Presentare la tua attività con una buona grafica è anche molto importante per poter attirare l’attenzione nel vasto oceano del web.

Trovare clienti professionista

Trovare clienti tramite social media

Un’altra opportunità interessante, e molto utilizzata, è quella di affiancare il tuo sito ad uno o più profili social. Puoi decidere di creare un tuo profilo presso uno dei social più utilizzati nel mondo del lavoro, come LinkedIn. Questo potale è appositamente pensato per mettere in comunicazione aziende, professionisti e freelancer.

Moltre imprese e aziende famose lo utilizzano anche per cercare nuove figure professionali, o per sponsorizzare la propria attività. Su Linkedin puoi allo stesso tempo presentare le tue competenze, i servizi che offri e contattare altri professionisti, o potenziali clienti.

Un’altra possibilità è quella di aprire una pagina o un profilo Facebook, anche se il target è molto più vasto, ma comunque ti offre una vetrina vantaggiosa. Dovrai sempre tenere a mente che il concetto di visibilità è alla base del mondo online. Più susciterai interesse su questo social e maggiori saranno le possibilità di essere contattato.

Per farlo puoi pensare di creare contenuti e pubblicarli sia sul tuo sito web ufficiale che sui tuoi profili social, in modo da dare un collegamento visivo rapido agli utenti. Creare contenuti che possono essere interessanti per chi visita i tuoi social è importantissimo, e potresti scegliere di affidarti ad alcuni esperti in comunicazione e web marketing.

Altri social media che ti possono essere di aiuto sono: Twitter, Instagram, YouTube e il più recente Tik Tok. La creatività in questo caso gioca un ruolo importante, e potresti decidere di mostrare al pubblico online i tuoi prodotti o servizi anche tramite l’uso di fotografie e video.

Trovare clienti online

Le strategie di marketing

Creare la pagina web o il tuo profilo social rafforzerà la tua figura solo se otterrai una certa visibilità sul web. Ciò significa che il tuo sito dovrà essere presente all’interno dei primi posti nella classifica SERP di Google.

Per raggiungere questo obiettivo, avrai la necessità di ottimizzare la tua pagina in modo che abbia una serie di parametri. In questo contesto sono molto utili le attività di digital marketing e in particolare quelle SEO e di Local SEO.

Con il primo termine si considerano tutte le strategie che ti permettono di ottimizzare la tua pagina web per un motore di ricerca. Un esempio: inserire parole chiave, formattare un testo con i titoli e sottotitoli e aggiungere file multimediali. Il Local SEO invece, prevede strategie simili, ma che fanno riferimento a una realtà territoriale precisa.

Sono attività che richiedono una certa competenza tecnica e per questo potrebbe essere utile affidarsi a un consulente SEO con un investimento iniziale. Se a questo aggiungi una serie di campagne pubblicitarie attraverso i sistemi di advertising come quelli offerti da Facebook e Google, dovrai considerare una spesa per aumentare la tua visibilità che si aggira tra i 250€ e i 1.500€.

Pubblicare contenuti con un blog

Una possibilità aggiuntiva interessante è quella di creare contenuti partendo da un blog, collegato al tuo sito web. Su internet oggi è possibile trovare informazioni di qualsiasi tipo, e le aziende, da quelle più grandi a quelle più piccole, hanno capito che curare un blog è un modo aggiuntivo per coinvolgere gli utenti nella propria attività, avvicinandoli ai prodotti e ai servizi proposti.

Un blog consente di pubblicare regolarmente informazioni interessanti sull’azienda, sui servizi e sulle possibilità che l’utente ha nel rapportarsi con una specifica azienda. Potresti quindi utilizzare un blog per promuovere iniziative particolari, sconti, descrivere un prodotto, fare una recensione, oppure per coinvolgere da vicino gli utenti in una discussione su un tema specifico.

Ad oggi moltissime persone si informano su internet prima di acquistare un prodotto, o un servizio, e avere un blog strutturato con una presenza costante tramite aggiornamenti frequenti può garantirti una visibilità aggiuntiva rispetto a quella che puoi avere senza. Se decidi di aprire un blog, non dimenticarti di condividere tutto ciò che scrivi sui social. Anche in questo caso puoi farti aiutare da professionisti del web marketing, come esperti di scrittura per il web, oppure social media manager.

Trovare clienti social media

Trovare clienti con le newsletter

Un’altra strategia di marketing molto spesso utilizzata, anche per trovare clienti online, è quella di creare delle newsletter, ovvero inviare periodicamente, ad una lista di clienti già acquisiti o di utenti interessati, alcuni aggiornamenti specifici.

Inviare una newsletter comporta sicuramente la conoscenza di un programma apposito per ottimizzare l’invio, come Mailchimp, e può richiedere le competenze di un esperto in materia. Tuttavia con un po’ di creatività è possibile inviare comunicazioni specifiche tramite email, che contengano: sconti, promozioni, offerte speciali, articoli su tematiche dibattute (per esempio tramite collegamento al blog del sito web), le informazioni su eventi dal vivo, e così via.

Il fattore importante per questa strategia di marketing è quello relativo ai contatti: dovrai infatti inviare newsletter solamente a persone che hanno acconsentito a ricevere queste comunicazioni, per cui devi assicurarti che tutti gli indirizzi di posta a cui invii una newsletter appartengano effettivamente a clienti già fidelizzati, oppure a persone interessate a ricevere questo tipo di news.

Campagne pubblicitarie

Un’altra possibilità offerta dal web, questa volta a pagamento, è quella di creare delle campagne pubblicitarie specifiche. Per farlo potrai scegliere di utilizzare Google, oppure un social media che prevede la creazione di post sponsorizzati.

Potrebbe quindi interessarti iniziare ad usare Google Ads, per sponsorizzare alcuni link mirati (come ad esempio quelli del tuo sito web) per raggiungere un maggior numero di persone, consentendo a Google di rendere maggiormente visibile la tua attività pagando una quota.

La stessa operazione si può fare con i social network più utilizzati: è possibile quindi utilizzare Facebook Ads per promuovere alcuni post specifici, che verranno sponsorizzati e otterranno una visibilità maggiore da parte degli utenti. Per farlo potrai utilizzare tu stesso l’area dedicata all’interno del social in cui inserire il post che desideri portare in evidenza.

Con alcuni piccoli investimenti potresti raggiungere una platea di pubblico online molto più vasta, e trovare clienti sul web più facilmente. Le sponsorizzazioni prevedono generalmente un pagamento in base alla durata di tempo per cui un contenuto viene portato in evidenza. In base alla durata, cambia l’importo che dovrai pagare.

Un consiglio utile se scegli di utilizzare questi strumenti è quello di pubblicare tramite sponsorizzate solamente contenuti ad alto valore per i tuoi utenti: puoi proporre una novità, uno sconto, un evento, in modo da attirare maggiormente l’attenzione sul servizio o prodotto che offri.

Come trovare incarichi professionali in modo gratuito

È possibile disporre di soluzioni gratuite per trovare clienti da libero professionista sul web? La risposta è affermativa. Infatti, se non vuoi investire nelle attività di marketing viste sopra, potrai attingere a una serie di strumenti alternativi.

Potresti per esempio iscriverti gratuitamente ad una piattaforma online pensata appositamente per freelance. In questo caso non tutti i tipi di attività possono effettivamente rientrare in questa possibilità, ma solamente i liberi professionisti, specialmente se lavorano online in ambito digitale.

Alcuni esempi di piattaforme utili in cui trovare nuovi incarichi lavorativi sono: Upwork, Addlance, Freelancer. Spesso navigando su internet si trovano anche piattaforme specifiche per il tipo di professione che svolgi. Inoltre puoi sempre riferirti ai siti web che contengono offerte di lavoro: spesso le aziende pubblicano in questi siti anche proposte per collaboratori con Partita IVA.

Si tratta per esempio di siti di ricerca di lavoro famosi come Indeed, Infojobs, Monster, Jooble. In alternativa potresti seguire le grandi aziende e vedere se sui siti web ufficiali propongono anche collaborazioni con professionisti autonomi per progetti specifici.

Come trovare clienti online – Domande frequenti

Come si possono trovare nuovi clienti per una attività autonoma?

Le soluzioni per trovare clienti da libero professionista sono diverse, alcune prendono in considerazione il passaparola e il marketing tradizionale, altre il marketing online. Leggi la guida per scoprire quali sono i metodi per trovare clienti più utilizzati oggi.

Come si cercano nuovi clienti online?

Dovrai disporre di un tuo profilo digitale, di un sito internet e applicare le giuste strategie di marketing. Ecco qualche idea per aiutarti a cominciare.

Come posso aumentare il numero di clienti?

Per aumentare il numero di clienti come libero professionista, può essere utile aprire un sito web per presentare i tuoi servizi online. Successivamente, puoi adottare diverse strategie di marketing e web marketing, come l’utilizzo dei social, di un blog e delle newsletter.

Autore
Foto dell'autore

Gennaro Ottaviano

Esperto di economia aziendale e gestionale

Laurea in Economia Aziendale presso il Politecnico di Lugano, appassionato di borse, mercati e investimenti finanziari. Ho competenze di diritto e gestione societaria, con esperienze amministrative. Ho lavorato per la testata Money.it, oggi scrivo di diritto, economia, finanza, marketing e gestione delle imprese.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.