Revisione legale con l’intelligenza artificiale: Come funziona e quanto costa

La revisione legale potrebbe presto essere svolta in parte dall'intelligenza artificiale: ecco quali sono le implicazioni e i costi.

di Giovanni Emmi

Adv

Revisione legale e intelligenza artificiale

La revisione legale è una attività che sarà sempre più a rischio, e il revisore legale una figura che tende a scomparire nel panorama delle professioni. Per quale motivo succederà questo? Quali saranno i tempi di questo processo?

Definire i tempi e le modalità in cui questo processo irreversibile si materializzerà è veramente difficile, potrebbero volerci meno di cinque anni. Per capire meglio il motivo è opportuno spiegare cosa è la revisione legale.

Cos’è la revisione legale

La revisione legale è un insieme di procedure e controlli finalizzati a identificare i rischi di errori significativi nel bilancio, individuando i criteri di valutazione di questi rischi.

E’ una attività di sostanziale controllo contabile che si sviluppa in tutta una serie di operazioni che richiedono delle verifiche e degli approfondimenti sulla contabilità di un’azienda di una certa dimensione.

La necessità di revisionare contabilmente le aziende di più piccola dimensione, negli ultimi anni ha aperto uno scenario di possibilità per i commercialisti e per i revisori legali che, con la ribalta dell’intelligenza artificiale, è destinato a mutare nel breve volgere di qualche anno.

L’articolo 2477 del Codice Civile, come modificato dal D.L. 118/2021, obbliga anche le società a responsabilità limitata, che superano determinati limiti, di nominare un Revisore Legale, a partire da aprile 2023. L’obbligo scatta superando almeno uno dei seguenti parametri:

  • 4 milioni di euro del totale dell’attivo di bilancio;
  • 4 milioni di euro delle vendite e delle prestazioni;
  • 20 dipendenti occupati in media durante l’esercizio.

Trattandosi di una attività sostanzialmente ripetitiva, che si conclude con un “referto” conclusivo, ovvero la Relazione di revisione, potrà essere ottimizzato utilizzando l’intelligenza artificiale, raggiungendo un livello di precisione e rapidità di questa attività, senz’altro più alto rispetto a quello attuale.

Come funziona la revisione legale

Volendo parafrasare le attività da svolgere, possiamo pensare alle attività di un laboratorio di analisi cliniche e biologiche.

Immaginiamo che il paziente (la società) ci metta a disposizione i fluidi entro delle provette, da analizzare e presentare un risultato con dei valori che certifichino lo stato di salute.

L’analista esegue il prelievo o, semplicemente, acquisisce la provetta. Il fluido dentro la provetta viene inserito dentro un macchinario automatizzato, che mi fornisce tutti i dati del paziente, comparandoli a quelli medi per “essere in salute”.

Alla fine dell’analisi, sulla base dei dati, fornisce un referto con lo stato di salute del paziente, da conservare o da sottoporre al medico che ha prescritto le analisi.

In una attività di revisione legale, la società o il revisore acquisiscono i dati di bilancio e, dopo aver effettuato delle riconciliazioni, più o meno automatiche, elabora e spunta una check list, producendo la relazione finale.

La relazione viene allegata al bilancio e valutata da tutti gli stakeholders, che acquisiscono da essa dei dati certificati da un organismo terzo, autorizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il compenso del revisore dipende sostanzialmente dal tempo medio di revisione (oltre che dal rischio) e viene stabilito sulla base delle ore previste di lavoro, ripartite anche in funzione della competenza del revisore legale.

Revisione legale e intelligenza artificiale

Lo svolgimento di un’attività di revisione legale con un sistema che sfrutta l’intelligenza artificiale come potrebbe svilupparsi?

Dopo aver scelto un idoneo connettore di software API (del tipo di Zapier), oppure applicazioni potenziate con AI idonee a queste attività, si potrebbero distinguere queste fasi operative:

  • acquisizione degli ultimi bilanci della società soggetta a revisione;
  • acquisizione del libro giornale e delle schede contabili, in qualsiasi formato sia excel che pdf;
  • compila le carte di lavoro con le riconciliazioni basandosi sui dati di bilancio, cronologici e sistematici con un sistema di intelligenza artificiale;
  • compila la check list utilizzando sempre questionari, connettendo alle informazioni estrapolate dai dati acquisiti e creando i report;
  • controlla a campione che gli output siano coerenti alle richieste;
  • certifica la revisione.

Tornando alla parafrasi dell’analisi di laboratorio, sarà un processo molto simile a quello del biologo, con la differenza che invece di trattare valori estratti da fluidi, si tratta di valori estratti da bilanci di società. Alla fine del processo ci sarà sempre un professionista che certifica e firma.

I vantaggi dell’intelligenza artificiale per la revisione legale

Crisi di impresa, MOG 231, certificazione di qualità, bilancio sostenibile ESG.

Lo stato di salute di un’azienda, nell’assetto amministrativo e contabile tende a un costante miglioramento, oltre che per la crescita della cultura di impresa e degli strumenti, anche per una serie di opportunità e certificazioni utili o necessari allo sviluppo del business.

In questo contesto è facilmente ipotizzabile un miglioramento della gestione amministrativa e contabile, sia sotto il profilo della puntualità e precisione che della rapidità delle elaborazioni.

A maggior ragione, il lavoro del revisore, già semplificato dai tool a disposizione e dall’intelligenza artificiale, sarà reso ancora più semplice, dal miglioramento generale della situazione amministrativa e contabile delle aziende.

Va tenuto presente che l’attività di revisione legale si basa sostanzialmente su due presupposti:

  • tempi di revisione;
  • metodo.

Con l’intelligenza artificiale è facilmente prevedibile una riduzione dei tempi di revisione e un miglioramento complessivo dei metodi. Questo aspetto influirà certamente sui costi di revisione legale.

Revisione legale e commercialista

La revisione legale è un’attività poco gradita dalla gran parte dei commercialisti che, certamente, farebbero un errore a puntare su di essa per il prossimo futuro.

Da numerose analisi, il costo di revisione, già oggi, è ampiamente insufficiente a garantire un equo compenso commisurato al rischio e al tempo. Con l’innovazione sarà prevedibile una ulteriore contrazione di queste tariffe che, a questo punto, saranno commisurate prevalentemente al rischio, più che al tempo di revisione.

E questo sempre che, nel tempo, non si decida di eliminare la revisione, interamente sostituita da sistemi automatici di verifica, previsione tutt’altro che impossibile, vista la semplicità nell’adattare l’intelligenza artificiale a metodi e valutazioni.

In caso di creazione di sistemi certificati di validazione del bilancio aziendale e della contabilità, con elevato livello di automazione, la revisione legale potrebbe definitivamente scomparire come attività e professione.

Tutto sta nel comprendere “quando” e “se” si potrà fare a meno di un revisore legale, il primo avverbio, più del secondo.

Autore
Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.