Bando ISI 2022: come funziona e a chi è rivolto​

Il bando Isi 2022 finanzia i progetti su sicurezza e salute sul posto di lavoro. Ecco come funziona, chi può chiederlo e come accedervi.

Adv

bando Isi 2022
  • Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il bando Isi 2022 si rivolge alla sicurezza nel mondo del lavoro.
  • Vengono finanziate, con contributi a fondo perduto, le pratiche per proteggere i dipendenti.
  • Tempi e modalità per presentare le richieste saranno pubblicate entro il 21 febbraio 2023.

Il nuovo bando Isi 2022 rende disponibili, complessivamente, 330 milioni di euro per le aziende che investono in sicurezza e salute. I fondi sono messi a disposizione dall’Inail e vengono erogati sotto forma di incentivi a fondo perduto, che devono essere utilizzati per dei progetti di prevenzione.

Queste, sostanzialmente, sono le caratteristiche del nuovo bando Isi 2022, il cui estratto è stato pubblicato lo scorso 1° febbraio 2023 nella Gazzetta Ufficiale n. 26.

L’ammontare complessivo dei fondi messi a disposizione delle imprese è stato diviso in cinque diversi assi di finanziamenti. Il bando prevede la ripartizione delle risorse messe a disposizione in budget regionali o provinciali, che vengono ulteriormente differenziati in base ai diversi destinatari, ma soprattutto vengono calibrati in base ai progetti che saranno realizzati.

Bando Isi 2022: gli obiettivi

A poter accedere ai bandi sono le imprese, anche quelle individuali, che siano regolarmente iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura. Nel caso in cui i richiedenti dovessero essere enti del terzo settore, hanno la possibilità di accedere ai fondi del secondo asse per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi.

Ogni singola impresa ha la possibilità di presentare una sola domanda per ogni asse di finanziamento. L’obiettivo e lo scopo finale del bando Isi 2022 è quello di incentivare le aziende, attraverso alcuni contributi a fondo perduto, ad avviare e concretizzare dei progetti mirati a migliorare i livelli di salute e sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro.

Il bando è a tutti gli effetti un avviso pubblico dell’Inail. Oltre ad incentivare il miglioramento delle condizioni di sicurezza dei lavoratori, il bando ha lo scopo di incoraggiare l’acquisto, principalmente da parte delle micro e delle piccole aziende che operano direttamente nella produzione di prodotti agricoli, di macchinari ed attrezzature nuove, che siano meno inquinanti. E, contestualmente, ridurre il rischio infortunistico.

nordvpn

Chi può accedere al bando Isi 2022

Il bando Isi 2022, sostanzialmente, è rivolto a tutte le imprese, anche quelle individuali, che siano ubicate in Italia. I richiedenti devono essere iscritti alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura, rispettando, nel dettaglio, le varie distinzioni che sono indicate all’interno dei diversi assi di finanziamento.

Hanno la possibilità di accedere al bando anche gli enti che appartengono al terzo settore, che potranno accedere unicamente all’asse di finanziamento 2. Risulta necessario, come anticipato, essere imprese iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura.

Finanziamento bando Isi 2022

Isi 2022: gli interventi ammessi

Grazie al bando Isi 2022 sono ammissibili cinque tipologie diverse di progetti, che puntano a migliorare la sicurezza e la salute all’interno del luogo di lavoro, che sono divisi in cinque differenti assi di finanziamento:

  • assi di finanziamento 1.1 e 1.2: coinvolgono direttamente i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • asse di finanziamento 2: riservati ai progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi;
  • asse di finanziamento 3: sono i contributi riservati ai progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • asse di finanziamento 4: sono i progetti riservati alle micro e piccole imprese, che operano in specifici settori di attività come la ristorazione;
  • asse di finanziamento 5: riservati ai progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli.
edenred ticket restaurant

Bando Isi 2022: le agevolazioni previste

L’Inail, attraverso il bando Isi 2022, mette a disposizione delle risorse finanziarie, che sono ripartite per regione e/o regione autonoma. I fondi, come abbiamo visto, sono suddivisi per assi di finanziamento.

Il contributo, che arriva in conto capitale, viene calcolato direttamente sulla base delle spese ritenute ammissibili, al netto dell’Iva. I contributi vengono suddivisi in questo modo:

  • il contributo non supera il 65% delle spese, per gli assi 1, 2, 3 3 4. Per i primi tre assi, il finanziamento non può essere inferiore a 5.000 euro e non potrà superare i 130.000 euro. Non sono previsti limiti di erogazione per le imprese fino a 50 dipendenti, che stiano presentando dei progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Per l’asse 4, i finanziamenti di ogni progetto non potranno essere inferiori a 2.000 uro né superiori a 50.000 euro;
  • per quanto riguarda l’asse 5 il finanziamento è concesso nella misura del 40% per la generalità delle imprese agricole o del 50% per giovani agricoltori.

In qualsiasi caso, ogni singolo finanziamento non dovrà essere inferiore a 1.000 euro o superare i 60.000 euro.

Presentazione della domanda: le tempistiche

Entro il 21 febbraio 2023, saranno pubblicate, direttamente sul portale dell’Inail, le date di apertura e di chiusura del bando Isi 2022.

Marina Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha dichiarato che:

il bando Isi è un’occasione importante per le aziende perché finanzia investimenti in sicurezza e innovazione legati alla sicurezza sul lavoro. L’approccio a questa tematica però deve essere a 360 gradi e deve partire dalla prevenzione e soprattutto dalla cultura della sicurezza, da portare in ogni contesto in cui ci sono dei lavoratori e delle lavoratrici. L’obiettivo non è guardare solo i numeri degli infortuni ma fare in modo di non averne più.

Bando Isi 2022 – Domande frequenti

Quali sono i soggetti che possono accedere al bando Isi 2022?

Possono accedervi tutte le imprese con sede sociale in Italia, anche quelle individuali.

Quali sono le tempistiche per accedere ai contributi Isi 2022?

Entro il 21 febbraio 2023, l’Inail pubblicherà, sul proprio sito, tempi e modalità per presentare le domande. Ecco chi può accedervi.

Quali sono gli importi massimi erogabili con il bando Isi 2022?

Per ogni progetto, il finanziamento non potrà superare i 60.000 euro. Ecco cosa finanzia il bando Isi 2022 per le imprese.

Autore
Foto dell'autore

Pierpaolo Molinengo

Giornalista

Ho una laurea in materie letterarie. Ho iniziato ad occuparmi di Economia fin dal 2002, concentrandomi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i miei interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrivo di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.