2000 euro lordi quanto sono netti?

Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Buongiorno. Mi saprebbe dire cortesemente a quanto corrispondono 2000 euro lordi in netto? Grazie.

Buongiorno. Facciamo alcuni esempi analizzando vari casi:

  • partita IVA (professionista o ditta individuale) in regime forfettario o ordinario;
  • dipendente assunto sotto un CCNL specifico.

Professionista Regime forfettario: quanto sono 2000 euro lordi in netto?

Calcolando il reddito netto per un grafico freelance in regime forfettario, con un importo lordo di 2.000 euro, si ottiene:

  • Reddito Imponibile (calcolato con il coefficiente di redditività del 78%): 1.560 euro.
  • Contributi INPS (26,07% del reddito imponibile): 406,69 euro.
  • Reddito Imponibile Netto (sottraendo i contributi INPS): 1.153,31 euro.
  • Imposta Sostitutiva (15% del reddito imponibile netto): 172,99 euro.
  • Reddito Netto (sottraendo sia i contributi INPS che l’imposta sostitutiva dall’importo lordo): 1.420,31 euro.

Quindi, per un importo lordo di 2.000 euro, un grafico professionista in regime forfettario guadagna netto circa 1.420,31 euro.

revolut business

Ditta individuale in Regime forfettario

Calcolando il reddito netto per un commerciante online (ditta individuale) in regime forfettario, con un importo lordo di 2.000 euro, si ottiene:

  • Reddito Imponibile (calcolato con il coefficiente di redditività del 40%): 800 euro;
  • Contributi INPS (24,00% del reddito imponibile): 192,00 euro;
  • Reddito Imponibile Netto (sottraendo i contributi INPS): 608,00 euro;
  • Imposta Sostitutiva (15% del reddito imponibile netto): 91,20 euro;
  • Reddito Netto (sottraendo sia i contributi INPS che l’imposta sostitutiva dall’importo lordo): 1.716,80 euro.

Quindi, per un importo lordo di 2.000 euro, un commerciante in regime forfettario guadagna netto circa 1.716,80 euro.

Sai quanto guadagni davvero con il tuo lavoro?

Partita IVA in regime ordinario

Per calcolare il reddito netto di un grafico freelance in regime fiscale ordinario, tenendo conto dei contributi previdenziali e delle aliquote IRPEF, procediamo con il seguente schema di calcolo:

  1. Calcolare i contributi previdenziali al 26,07% sul reddito imponibile.
  2. Determinare l’imponibile per IRPEF sottraendo i contributi previdenziali dal reddito imponibile.
  3. Calcolare l’IRPEF applicando le aliquote progressive (23% fino a 28.000 euro, 35% tra 28.000 e 50.000 euro, e 43% oltre 50.000 euro).
  4. Sottrarre l’IRPEF dal reddito lordo per determinare il reddito netto.

Per un Reddito Lordo Mensile di 2.000 Euro (Annualizzato a 24.000 Euro):

  • Reddito Lordo Annuale: 24.000 euro.
  • Contributi INPS Annuali: 6.256,80 euro.
  • Imponibile IRPEF Annuale: 17.743,20 euro.
  • IRPEF Annuale: 4.080,94 euro.
  • Reddito Netto Annuale: 13.662,26 euro.
  • Reddito Netto Mensile: 1.138,52 euro.
blank business

2000 euro lordi: quanto sono netti per un dipendente?

Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, abbiamo considerato gli importi al lordo e netto per le diverse categorie di lavoratori a Milano (impiegati nel settore del Commercio, Metalmeccanica Industria e Pubblici Esercizi), considerando i seguenti fattori nel calcolo:

  • Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPEF): Si applicano diverse aliquote a scaglioni di reddito. Queste aliquote possono variare ogni anno.
  • Addizionale Regionale e Comunale: Dipendono dalla regione e dal comune di residenza (in questo caso Milano).
  • Detrazioni: È stato specificato che si applica la normativa in materia di assegno unico universale
  • Nessuna altre detrazioni o agevolazioni specifiche sono state menzionate.
  • Reddito Lordo 2.000 euro.

Di seguito i calcoli eseguiti sulla base di alcuni contratti nazionali del lavoro (CCNL):

Argomenti Trattati:

Autore
Foto dell'autore

Giovanni Emmi

Dottore Commercialista

Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

Lascia un commento

NOTA: la presente non rappresenta un'attività di consulenza ma semplicemente la risposta a un quesito posto sul sito partitaiva.it alla quale rispondiamo gratuitamente ai lettori, tramite il nostro coordinamento scientifico formato da un team di commercialisti e consulenti del lavoro.

Hai una domanda simile a questa?

Chiedi consulenza ai nostri esperti

Fai la domanda

Gratis

Ottieni la risposta

Via email

Approfondisci

Consulenza con esperti