Fare Impresa in Sicilia: come funzionano i finanziamenti a fondo perduto

Cos'è e come funziona il bando Fare Impresa in Sicilia, quali sono i requisiti per accedere e a chi sono rivolti i finanziamenti.

Revisione a cura di Giovanni EmmiDottore CommercialistaSu PartitaIva.it ci impegniamo al massimo per garantire informazioni accurate. Gli articoli vengono costantemente revisionati da professionisti del settore.

Adv

Fare Impresa in Sicilia
  • Secondo il programma Competitività Sicilia sono stati stanziati dei fondi appositi per lo sviluppo delle imprese della regione Sicilia.
  • L’obiettivo dei finanziamenti a fondo perduto è quello di sostenere soprattutto le imprese giovani che operano nella regione, ovvero avviate da non più di 36 mesi.
  • Fare Impresa in Sicilia è un bando destinato a imprenditori della regione, con età inferiore o uguale a 46 anni o imprenditrici donne di qualsiasi età.

Diversi fondi sono stanziati per “Fare Impresa in Sicilia“, un’iniziativa che mette a disposizione finanziamenti a fondo perduto per imprese giovani costituite in questa regione. Vengono quindi impiegati 26 milioni di euro per la crescita e lo sviluppo dell’imprenditorialità in Sicilia.

Questi finanziamenti sostengono le spese intorno allo sviluppo di imprese di micro e piccole dimensioni, come vedremo tra poco, secondo specifici requisiti. La misura è dedicata a nuove realtà e a giovani imprenditori che decidono di avviare una startup in questo territorio, tra i 18 e i 46 anni di età.

L’iniziativa rientra in un più ampio programma che stanzia 105 milioni di euro per la crescita delle imprese nel territorio della Sicilia, ovvero “Competitività Sicilia”. Vediamo nell’articolo a cosa si riferisce, come funziona e i requisiti per accedervi.

Cos’è Fare Impresa in Sicilia

Risorse stanziate26 milioni di euro
ObiettivoRealizzare investimenti in Sicilia
BeneficiariMicro e piccole imprese
Requisito anagrafico imprenditoreDa 18 a 46 anni, donne di qualsiasi età
Requisito impresaAvviata da un massimo di 36 mesi
Contributi a fondo perduto90% delle spese ammissibili
Limiti di spesaDa 50.000 a 300.000 euro
Tipologia contributoRegime de minimis

Fare Impresa in Sicilia di fatto è un bando che mette a disposizione delle risorse, ovvero 26 milioni di euro, per lo sviluppo delle imprese in questa regione. Il bando ha diversi obiettivi, tra cui quello principale di migliorare il tessuto imprenditoriale della regione.

Gli altri obiettivi correlati si possono delineare in questo modo:

  • favorire lo sviluppo di imprese giovani in Sicilia;
  • favorire la nascita di nuove startup in questa regione;
  • incentivare l’imprenditoria giovanile;
  • promuovere politiche attive per il lavoro;
  • favorire imprese individuali o società nuove sul territorio, anche cooperative.

Fare Impresa in Sicilia è uno dei quattro strumenti della più ampia iniziativa “Competitività Sicilia”, con cui la Regione investe complessivamente 105 milioni di euro per innovazione e rilancio dell’imprenditorialità.

Il bando Fare Impresa in Sicilia sostiene le micro e piccole imprese, nuove, in fase di avviamento, oppure avviate da meno di 36 mesi. Per potervi accedere è necessario rientrare tra i beneficiari rispettando alcuni requisiti.

nordvpn

A chi è rivolto Fare Impresa in Sicilia

Il bando è rivolto principalmente a due categorie di beneficiari: da un lato ci sono coloro che intendono avviare una startup, ovvero una nuova attività, sul territorio della Sicilia e hanno tra 18 e 46 anni di età. Dall’altro lato sono ammesse anche le imprese che sono già state avviate, con il limite massimo di 36 mesi di tempo dall’apertura.

Anche in questo caso gli imprenditori devono avere un’età compresa tra 18 e 46 anni. L’età è stata recentemente innalzata rispetto ai 40 anni previsti inizialmente, con un comunicato della Regione Sicilia1. L’iniziativa è rivolta a tutti i settori, ad eccezione di alcuni che ne vengono esclusi in base al codice di riferimento:

  • agricoltura, silvicoltura e pesca (A);
  • attività manifatturiere (C);
  • industria del tabacco (12);
  • fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (19);
  • metallurgia (24);
  • amministrazione pubblica e difesa, assicurazione sociale obbligatoria (O);
  • istruzione (P);
  • attività di famiglie e convivenze come i datori di lavoro per personale domestico, produzione di beni e servizi indifferenziati per uso proprio da parte di famiglie e convivenze (T);
  • organizzazioni e organismo extraterritoriali (U).

Ad eccezione di questi settori, il bando è aperto a qualsiasi ambito e si può accedere ai fondi sia con una ditta individuale che con una società o cooperativa. Per fare qualche esempio, è possibile accedere ai contributi a fondo perduto per imprese di produzione industriale, nell’artigianato, nella trasformazione di prodotti agricoli, nel commercio di beni e servizi.

I requisiti per accedere al bando

Per poter accedere a questi finanziamenti, le imprese devono rispettare alcuni requisiti. Devono essere avviate nella regione Sicilia, come anticipato da imprenditori con età inferiore o uguale a 46 anni, residenti nella regione o da imprenditrici donne di qualsiasi età.

Le imprese già avviate devono essere iscritte al Registro delle Imprese ad una Camera di Commercio ed essere attive da un massimo di 36 mesi. Se si tratta di una società o una cooperativa, questa deve essere costituita da almeno il 51% dei soci con i requisiti di età e residenza.

Oltre a questi requisiti specifici, gli imprenditori devono trovarsi nel pieno possesso dei propri diritti, non essere in procedure di liquidazione o fallimento ed essere in regola con la normativa antimafia, con il versamento dei contributi e delle quote assicurative, avere soci non condannati a sentenze o con particolari procedimenti amministrativi nei tre anni precedenti.

La fruizione di questi sostegni non deve essere considerata illegale secondo un ordine di recupero della Commissione Europea e l’impresa deve essere capace di contrarre con la Pubblica Amministrazione.

edenred ticket restaurant

Come funziona Fare Impresa in Sicilia

Requisiti Fare Impresa in Sicilia

I contributi a fondo perduto vengono erogati arrivando anche a coprire il 90% delle spese sostenute dalle nuove imprese o in fase di avviamento e vengono fissati dei limiti minimi e massimi per ottenere l’agevolazione. Si parla di una spesa complessiva ammissibile non inferiore a 50.000 euro e che non superi 300.000 euro.

Per poter accedere ai fondi, le imprese devono presentare le spese sostenute per determinati beni o servizi, utili alla crescita. Sono finanziabili quindi le seguenti spese:

  • ristrutturazione e adeguamento di spazi fisici, come gli immobili, con spese entro il limite del 30% del costo totale ammissibile (che arriva a 40% per alberghi, bar e ristoranti). Il soggetto deve disporre di idonei titoli giuridici sull’immobile, la cui disponibilità deve essere confermata per almeno 5 anni;
  • acquisto di materiali, impianti e attrezzature per l’impresa;
  • acquisto di software e licenze d’uso correlate al progetto, ad esclusione del rinnovo di strumenti già in possesso. Queste spese non devono superare il 15% dei costi totali del progetto;
  • servizi di formazione e consulenza specialistica, relativi al progetto, con limite delle spese del 7% del costo totale ammissibile all’agevolazione. Sono inclusi gli oneri professionali, spese notarili e garanzie fidejussorie.

Le imprese che intendono accedere a Fare Impresa in Sicilia possono usufruire di un finanziamento a fondo perduto del 90%. Sono escluse dalle spese ammissibili quelle relative a beni acquisiti con locazione finanziaria, leasing o similari.

L’impresa deve garantire attraverso questi finanziamenti, di fornire nuovi prodotti o servizi al mercato, introdurre cambiamenti nei processi che migliorino l’efficienza complessiva, espandere l’offerta a nuovi target, rispondere a esigenze sociali o valorizzare attività di ricerca e sviluppo.

Per accedere ai finanziamenti a fondo perduto è necessario rispettare i requisiti visti prima inerenti sia l’impresa che i soci o imprenditori. Le richieste vengono valutate secondo una procedura a sportello.

Tutte le iniziative di Competitività Sicilia

Come funziona Fare Impresa in Sicilia

Fare Impresa in Sicilia è solo una delle iniziative proposte da “Competitività Sicilia”, vediamo quali sono gli altri incentivi all’imprenditorialità in questa regione:

  • Ripresa Sicilia: vengono stanziati 36 milioni di euro per le piccole e medie imprese che investono nell’innovazione, nel trasferimento tecnologico e riconversione di siti produttivi. Si parla di finanziamenti a tasso zero e a fondo perduto fino al 75% per spese ingenti, da 500.000 euro e 5 milioni di euro;
  • Connessioni, Luoghi per l’Innovazione: vengono stanziati 2 milioni di euro per le PMI che realizzano attività innovative, luoghi di innovazione e laboratori per startup, con contributi a fondo perduto del 50% delle spese ammesse, per investimenti da 100.000 e 800.000 euro;
  • Cluster Sicilia: vengono stanziati 38,6 milioni di euro, per potenziare siti produttivi e processi di aggregazione di imprese, con contributi a fondo perduto per il 90% delle spese ammesse, per investimenti da 200.000 euro a 1,8 milioni di euro.

Fare Impresa in Sicilia – Domande frequenti

Cos’è Fare Impresa in Sicilia?

Fare Impresa in Sicilia è un bando rivolto alle imprese nascenti nella regione, startup o imprese avviate da non più di 36 mesi. Ecco come funziona.

Come funziona Fare Impresa in Sicilia?

Il bando prevede l’impegno di 26 milioni di euro a favore di micro e piccole imprese sul territorio della regione Sicilia, a cui è possibile accedere rispettando questi requisiti.

A chi è rivolto Fare Impresa in Sicilia?

Viene rivolto alle imprese nascenti, startup o a quelle avviate da meno di 36 mesi, con imprenditori di età da 18 a 46 anni compresi. Sono esclusi principalmente i settori della pesca e acquacoltura, tabacco e istruzione.

Fare Impresa in Sicilia: quali sono le ultime novità?

La Regione ha comunicato l’innalzamento da 40 a 46 anni del requisito anagrafico per gli imprenditori che vogliono partecipare al bando.

  1. Portale istituzionale Regione Sicilia, 17 febbraio 2023, Regione.sicilia.it ↩︎
Autore
Foto dell'autore

Valeria Oggero

Giornalista

Giornalista pubblicista, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle Partite Iva. La curiosità mi ha portato a collaborare con agenzie web e testate e a conoscere realtà anche diversissime tra loro, lavorando come copywriter e editor freelancer.
Fact-Checked
Avatar di Giovanni Emmi
Giovanni Emmi
Dottore Commercialista
Revisione al 24 Febbraio 2023
Commercialista dal 🧗🏾‍♀️secondo millennio, innovatore professionale nel terzo millennio🏃🏾‍♂️. Il futuro della professione del commercialista nel mio ultimo libro "dalla società alla rete tra professionisti".

14 commenti su “Fare Impresa in Sicilia: come funzionano i finanziamenti a fondo perduto”

    • Buongiorno,
      dovrebbe essere avviato a breve, informeremo i nostri lettori tempestivamente.

      Grazie per averci scritto

      Rispondi
        • Buongiorno,
          il bando ripresa sicilia scade il 12 maggio 2023. Nell’articolo si parla del bando FARE IMPRESA SICILIA. Sono due misure diverse che riguardano i medesimi assi di finanziamento.

          Grazie per averci scritto

          Rispondi

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.