Asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro: cos’è e come funziona per le aziende sequestrate

Cos'è e quali sono i vantaggi per le imprese dell'asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro. Scopri qui le ultime novità.

di Valeria Oggero

Adv

Asseverazione di conformità rapporti di lavoro
  • L’Area Lavoro Unione Italiana Commercialisti ha recentemente pubblicato un post che specifica il funzionamento dell’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro.
  • L’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro diventa importante anche nelle aziende sequestrate.
  • L’Asse.Co va a ridurre i rischi di contenzioso per l’azienda sequestrata, da parte dei dipendenti.

Recentemente l’Area Lavoro Unione Italiana Commercialisti ha pubblicato un post con alcune linee guida sull’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro, in particolare per le aziende sequestrate. L’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro (Asse.Co) è nata nel 2014, con l’obiettivo di promuovere la cultura della legalità.

Questa certificazione consente di confermare il rispetto della regolarità dell’azienda nei rapporti di lavoro in essere, e costituisce un vantaggio per le imprese, soprattutto perché le ispezioni vengono effettuate verso imprese non munite di questa asseverazione.

Anche nelle aziende sequestrate questa asseverazione diventa importante, in relazione ai controlli sugli amministratori giudiziari, e riduce i rischi di contenzioso da parte del personale dipendente. Vediamo nel dettaglio il testo dell’Area Lavoro Unione Italiana Commercialisti.

Cos’è l’Asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro

Iniziamo a dare una definizione di Asse.Co: si tratta di uno strumento introdotto già da diversi anni per certificare la regolarità dei rapporti di lavoro. Questo è uno strumento non obbligatorio per le aziende, ma da cui è possibile ottenere alcuni vantaggi particolari.

La richiesta di accesso all’asseverazione viene effettuata con un Consulente del Lavoro asseveratore, che risulti iscritto ad un particolare elenco. Sostanzialmente le imprese possono beneficiare di questa asseverazione per accedere ad appalti privati o pubblici, e per vedersi diminuiti anche gli accessi ispettivi.

Questo comunque non vuol dire che le aziende che hanno ottenuto una asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro sono esenti da qualsiasi controllo, perché non sono escluse le attività ispettive specifiche. Tuttavia l’asseverazione di per sé va ad attestare la regolarità dei rapporti di lavoro e dei contratti tra azienda e dipendenti.

Questo tipo di asseverazione è nato nel 2014 da un’intesa tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e il Ministero del Lavoro, e con un accordo nel 2016 con l’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Asse.Co per aziende sequestrate

Il recente intervento dell’Area Lavoro Unione Italiana Commercialisti va a specificare che tale asseverazione è importante anche nel caso di aziende sequestrate, ovvero sottratte alla criminalità organizzata.

Non è raro in questi casi che ci siano anche delle irregolarità per ciò che riguarda contratti di lavoro e mansioni svolte dai lavoratori, oltre ad episodi di evasione contributiva, ovvero di mancato versamento regolare dei contributi IVS. L’Asse.Co in questi casi va ad accertare le eventuali irregolarità, riducendo il rischio di contenzioso da parte dei lavoratori.

Come riporta l’Area Lavoro Unione Italiana Commercialisti, questo strumento è un controllo aggiuntivo rispetto a quelli già applicati:

“Il sistema deve intendersi integrativo degli ordinari strumenti di controllo esistenti e mira, proprio attraverso la funzione sussidiaria di esperti del settore, a favorire imprese che volontariamente si dotano in modo trasparente di un ulteriore sistema di verifica.”

L’Asse.Co è quindi uno strumento valido per certificare la regolarità dei contratti di lavoro in essere, da utilizzare anche nel caso di aziende sequestrate. In questi casi, se l’Asse.Co è presente, si va a ridurre il rischio, anche di fronte agli amministratori giudiziari, e si diminuiscono le probabilità di contenzioso da parte dei lavoratori.

AsseCo e Durc

Asse.Co e Durc

Si può dire che l’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro può avere la stessa valenza del Durc, un altro strumento che va a certificare il rispetto degli adempimenti dei datori di lavoro verso i dipendenti. Il Durc, ovvero Documento Unico di Regolarità Contributiva, va ad attestare la regolarità dei contributi versati a INPS, INAIL e Cassa Edile.

Un’azienda che è provvista di Asse.Co in linea generale ottiene una maggiore fiducia da parte dei lavoratori, oltre ad una migliore reputazione con altri soggetti. Questa certificazione può avere una valenza similare a quella del Durc, garantire un maggiore punteggio nelle gare di appalto pubbliche.

I requisiti di regolarità a questa asseverazione vengono controllati dal consulente del lavoro ogni 4 mesi, ovvero si tratta di un processo continuo di verifica.

I vantaggi dell’Asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro

Andiamo a riassumere quali sono i vantaggi per un’azienda nel procedere con l’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro, da richiedere ad un consulente specifico:

  • le ispezioni per lo più avvengono su imprese sprovviste di Asse.Co;
  • costituisce una certificazione di regolarità del lavoro, da presentare in appalti privati;
  • garantisce un migliore punteggio nelle gare di appalto pubbliche;
  • è una preziosa fonte di informazioni per revisori dei conti e amministratori delle società;
  • incentiva ad una maggiore regolarità dei rapporti di lavoro.

Va evidenziato tuttavia che, anche se l’Asse.Co costituisce un vantaggio a livello di controlli ispettivi, questi possono avvenire comunque, anche su imprese provviste di asseverazione, specialmente a seguito di richieste di intervento specifiche, o controlli sulle dichiarazioni.

Asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro – Domande frequenti

Cos’è l’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro?

L’Asse.Co è uno strumento che certifica che l’azienda sta rispettando le norme sui contratti di lavoro e sul versamento dei contributi per i dipendenti.

A cosa serve l’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro?

Va a certificare che un’azienda è in regola con il versamento dei contributi ai dipendenti, e con le norme sui contratti in essere. Scopri tutti i vantaggi per le imprese, qui.

L’Asse.Co serve anche nel caso di aziende sequestrate?

Sì, perché garantisce minor rischio e limita le azioni di contenzioso da parte del personale dipendente.

Autore
Foto dell'autore

Valeria Oggero

Giornalista

Giornalista pubblicista, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle Partite Iva. La curiosità mi ha portato a collaborare con agenzie web e testate e a conoscere realtà anche diversissime tra loro, lavorando come copywriter e editor freelancer.

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di Partitaiva.it, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.