Modello fattura proforma

Quali sono gli elementi da inserire in una fattura proforma: clicca in basso per scaricare il modello gratuito.

Modello Fac-Simile in .pdf

fattura proforma

Scarica il modello

Leggi il documento

Compila e firma

La fattura proforma è un’anticipazione della fattura fiscale vera e propria, che verrà emessa in un secondo momento. Si tratta di un documento che non ha valenza fiscale, ma che può essere utile per diversi motivi. 

Permette infatti di non pagare tasse e imposte nel periodo in cui non è stato ancora ricevuto il pagamento da parte del cliente. Per quanto riguarda IVA, IRPEF, ritenuta d’acconto e contributi previdenziali, si dovranno corrispondere soltanto nel momento in cui si emetterà la fattura. 

Modello fattura proforma: a cosa serve e vantaggi

La fattura proforma è uno strumento molto utilizzato sia dai liberi professionisti, sia dalle aziende: permette in primo luogo di verificare che i dati presenti in fattura siano corretti. Serve dunque a evitare possibili errori contabili. 

Dato che non si tratta di un documento valido ai fini fiscali, ma che viene usato per chiedere al cliente il pagamento di quanto dovuto, la fattura proforma:

  • non si dovrà registrare;
  • non dovrà essere consegnata al commercialista. 

Si ricorda inoltre che:

  • la fattura proforma segue una numerazione progressiva indipendente rispetto a quella della fattura fiscale;
  • nell’ipotesi in cui al suo interno dovessero esserci degli errori, sarà possibile correggerli predisponendo una nuova fattura proforma. 

Nonostante venga utilizzata con maggiore frequenza da professionisti come architetti, commercialisti o avvocati, la fattura proforma può essere impiegata da chiunque, anche dalle aziende di piccole e medie dimensioni. 


Come si compila la fattura proforma

La compilazione di una fattura proforma è molto semplice e non prevede formule obbligatorie per legge: potrebbe anche avere la stessa identica impostazione della fattura fiscale. 

Proprio per non confonderla con la fattura fiscale, si consiglia di inserire, nella parte superiore del modello fattura proforma, la dicitura “fattura proforma” o “preavviso di fattura”. In questo modo si avrà la certezza che la fattura non avrà valore ai fini fiscali. 

Si dovrà poi inserire nella parte centrale:

  • il numero progressivo;
  • la data di emissione;
  • l’oggetto della prestazione;
  • il prezzo che il cliente dovrà pagare: a questo proposito, la fattura proforma può essere considerata come una sorta di reminder per il cliente. 

Infine, sulla fattura proforma viene poi solitamente riportata, a fondo pagina, la seguente dicitura Il presente documento non costituisce in maniera assoluta fattura ai sensi dell’art. 21 del DPR 633/72 e quindi non genera esigibilità di imposta per il prestatore (e non dà diritto alla detrazione dell’imposta per il committente). Trattasi di documento emesso in relazione al pagamento di corrispettivi di operazioni assoggettate ad imposta sul valore aggiunto (art.6, comma 2, del DPR 642/72). Contestualmente al pagamento, verrà emessa regolare fattura con evidenziazione dell’IVA.”

Modello fattura proforma pdf gratis

Scarica gratuitamente il facsimile di fattura proforma presente su questa pagina da stampare e compilare sul tuo PC. 

Facsimile fattura Proforma: download pdf

Scarica il modello facsimile di fattura proforma (gratis).

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.