Amazon FBA: cos’è, come funziona, pro e contro. Serve partita Iva?

Cos'è Amazon FBA? Occorre la partita Iva per questa attività online di cui molti parlano? Quali sono i pro e contro? Leggi la guida completa

amazon fba guida
  • Vendere online con Amazon FBA ti permette di sfruttare la catena logistica e la rete di assistenza Amazon;
  • Iniziare è semplice, ma guadagnare non lo è altrettanto. Inoltre, non è possibile vendere su Amazon senza partita IVA;
  • Il servizio comporta costi, pro e contro che vanno valutati. In alternativa, puoi sempre pensare al dropshipping.

Un amico, un influencer o un annuncio online, ti ha parlato di Amazon FBA come un metodo per vendere i tuoi prodotti (o quelli di altri) attraverso la piattaforma e-commerce per eccellenza. Così, sei qui per capire meglio cos’è e come funziona questo servizio.

Il Fullfillment by Amazon (FBA) può essere una soluzione per incrementare la tua attività commerciale. È un sistema che ti offre un sostegno da parte di Amazon per aiutarti a rendere efficace e più semplice la vendita dei tuoi prodotti.

Hai già fiutato il business? Aspetta, prima di iniziare a lavorare su Amazon FBA assicurati di conoscere tutto sull’argomento. Ci sono costi, requisiti e vincoli da rispettare. E poi: serve o non serve la partita Iva per Amazon FBA?

C’è chi ha raccolto ottimi risultati, e chi è rimasto scottato. Quindi, prenditi il tuo tempo per leggere la nostra guida su Amazon FBA, analizzando i pro e contro con cura. Poi trai le tue conclusioni.

Amazon FBA: cos’è e come funziona

Il significato di Amazon FBA è quello di Fullfillment by Amazon, tradotto letteralmente come portato a termine da Amazon.  È un servizio a pagamento che ti permette di utilizzare l’esperienza e la logistica di questo marketplace per incrementare la produttività del tuo e-commerce.  

Ciò significa che, attraverso di esso, avrai la possibilità di vendere i tuoi prodotti utilizzando un punto di logistica di Amazon.

amazon fba

Cosa significa ciò? Il sistema è molto semplice. Se disponi di un e-commerce e vuoi utilizzare Amazon come vetrina per la vendita, ti basterà inviare i tuoi prodotti ai magazzini del marketplace, i quali saranno spediti da lì ai venditori una volta che vengono acquistati.

Perché scegliere questo sistema? Vediamo quali sono le sue caratteristiche.

Come funziona Amazon FBA

Come funziona esattamente? Gli aspetti principali possono essere riassunti in questo modo:

  • tu spedisci gli articoli ad Amazon;
  • la logistica gestisce il tuo inventario;
  • quando vendi, verrà effettuata la spedizione direttamente da Amazon;
  • potrai controllare la tua spedizione e verificare l’inventario;
  • avrai la possibilità di aumentare le vendite espandendo il tuo business.

Come puoi notare le potenzialità di questo servizio sembrano molto vantaggiose. Infatti, Amazon FBA Italia prevede uno dei sistemi logistici più grandi al mondo, con l’opportunità di effettuare spedizioni 24 ore su 24 ore ovunque in Italia e nel mondo.

Ora con questa funzionalità avrai accesso anche alla logistica, dato che invierai i tuoi prodotti ai magazzini del marketplace. Sarà Amazon a gestire l’inventario e quando un cliente esegue un ordine sul sito, con riferimento a uno dei tuoi articoli presenti nel suo magazzino, sarà lo staff di Amazon FBA a prendere il prodotto, imballarlo e spedirlo.

Infine, attraverso questo servizio avrai una serie di vantaggi, che vedremo più avanti, tra i quali la possibilità di semplificare la gestione dei clienti e dei resi.


Amazon FBA e FBM: differenze

Amazon FBA può essere considerata una valida opportunità, ma devi considerare che è un servizio a pagamento. In ogni caso prima di andare ad analizzare come aderire a questa funzionalità, può essere utile chiarire un aspetto.

Spesso ti sarai trovato innanzi a un’altra sigla ovvero quella di Amazon FBM.  Quali sono le caratteristiche del servizio FBA e FBM? Precisiamo che sono due funzionalità di vendita:

  • FBA: Fulfillment by Amazon;
  • FBM: Fullfillment by Merchant.

La differenza sostanziale è proprio nel processo di vendita. Come abbiamo specificato nel paragrafo precedente, nel sistema FBA, tu spedisci i prodotti ad Amazon e sarà lui a inviarli al cliente che ha effettuata l’acquisto.

Quindi i passaggi sono i seguenti: tuo negozio-Amazon Logistica-Cliente. Invece, nel servizio FBM, si avrà direttamente la vendita dal tuo e-commerce al cliente. Un passaggio in meno che prevede una serie di vantaggi e svantaggi.

FBANegozio ➡️ Amazon Logistica ➡️ Cliente
FBME-commerce ➡️ Cliente

Infatti, nel sistema FBM sarai tu a essere responsabile della spedizione e quindi affrontare i relativi costi oltre a doverti fornire di un sistema di logistica per l’invio dei prodotti. A questo devi aggiungere che non avrai il supporto del marketplace in caso di resi, che saranno sempre a carico tuo o del servizio clienti. 

Come iniziare con Amazon FBA Italia

Le potenzialità di utilizzare Amazon FBA sono diverse. Come puoi accedere a questo servizio? Avrai la possibilità di impiegarlo:

  • come venditore già registrato;
  • come nuovo e-commerce.

Infatti, anche se già stai vendendo su Amazon utilizzando il servizio FBM, eseguendo la spedizione in maniera diretta, avrai la possibilità di integrare la tua attività di impresa, sfruttando la logistica del marketplace.

Come iniziare a vedere su Amazon FBA:

  1. Trova una strategia di vendita

    Puoi rivendere prodotti, creare un brand o fare un mix delle due

  2. Scegli il piano tariffario

    Piano Individuale (meno di 40 spedizioni al mese) o professionale

  3. Carica i prodotti su Amazon.it

    Inserisci sull’e-commerce i prodotti che vuoi vendere (alcuni richiedono l’approvazione di Amazon)

  4. Spedisci la merce al centro logistico

    Invia i prodotti al polo logistico Amazon. Attendi che le operazioni di stoccaggio e preparazione vengano completate.

  5. Vendi i tuoi prodotti

    Sfrutta la rete di vendita, logistica e assistenza Amazon per generare le tue entrate. Valuta la possibilità di lavorare con annunci pubblicitari per incrementare la visibilità del tuo negozio.

1. Valuta la tua strategia di vendita

Il primo step è quello di valutare la tua strategia di vendita scegliendo se vuoi essere:

  • rivenditore;
  • creare un marchio;
  • combinare le due strategie.

Chiariamo questi aspetti. Potrai puntare sulla rivendita di articoli che appartengono a diversi brand e quindi guadagnare sul differenziale tra il prezzo a cui li hai acquistati e quello di vendita che hai fissato.

Però potrai puntare anche sull’idea di creare un tuo marchio personale e quindi un brand. Un qualcosa che il sistema di Amazon FBA Italia ti aiuta a fare. In questo caso potrai realizzare una tua linea di articoli personalizzandola e sponsorizzandola. Infine, tra le strategie di vendita potrai combinare ambedue gli aspetti.

2. Scegli un piano tariffario Amazon FBA

Il procedimento inizia con la scelta del piano tariffario. Avrai due opportunità:

  • piano Individuale;
  • piano Professionale.

Nel primo caso è indicato se effettui meno di 40 spedizione al mese, dato che pagherai un costo di 0,99€ ogni volta che vendi un articolo. È una soluzione adatta se stai ancora decidendo cosa devi vendere e qual è il tuo brand di riferimento. Inoltre, non prevede forme di pubblicità ai tuoi prodotti.

Invece, il piano Professionale prevede un costo forfettario mensile di 39€ che copre le vendite che effettui. Sarà possibile attivarlo se esegui più di 40 operazioni mensili e hai un magazzino ben definito.

Infatti, disporrai di una serie di opzioni che ti permettono di aumentare la visibilità dei tuoi articoli, esaltare il tuo brand e servirti di strumenti di vendita avanzati con statistiche o funzionalità aggiuntive. Infine, è indispensabile se nel tuo e-commerce sono presenti dei prodotti sottoposti ad alcune restrizioni di vendita.

3. Iscriviti ad Amazon FBA

Se non disponi già di un account venditore lo dovrai creare. L’operazione non richiede molto tempo ma dovrai inserire una serie di informazioni.

amazon fba registrazione

Ecco quali sono i documenti che dovrai disporre.

  • indirizzo postale aziendale o una account cliente Amazon;
  • carta di credito;
  • documento di riconoscimento;
  • dati della società e partita IVA;
  • numero di cellulare;
  • IBAN bancario su cui far accreditare le vendite di Amazon.

4. Aggiungi i prodotti ad Amazon

A questo punto dovrai decidere quali prodotti vendere. Si distinguono tra due categorie di articoli: quelli che non richiedono l’approvazione di Amazon, e quelli che invece necessitano di particolari autorizzazioni.

Nella tabella seguente abbiamo raggruppato le due categorie.

Categorie senza approvazioneCategorie con approvazione
Auto e motoProdotti alimentari
Prodotti per bambiniGioielli e orologi
Musica, libri, video se non coperti da copyrightAbbigliamento
Informatica – console e videogiochiBirra, Vino e liquori
Strumenti per il fai da te, il giardinaggio e il tempo liberoProdotti di bellezza
Cucina e casaSalute e benessere
Elettrodomestici grandi e piccoliAccessori per la cura della persona
Scarpe e accessori 
Prodotti per animali domestici 
Prodotti sportivi 
Giochi e giocattoli 

5. Effettua la spedizione al centro logistico

Ora che disponi di un inventario, potrai affidarlo ad Amazon inviando i prodotti che vuoi vendere presso i magazzini di logistica. Le operazioni di trasporto e di imballaggio saranno effettuate dallo staff del centro logistico.

Inoltre, l’inventario verrà aggiornato in tempo reale al fine di permetterti di incrementarlo e mantenere i prodotti sempre disponibili, onde evitare ritardi. Il centro logistico ti aiuterà anche nella gestione di resi o di eventuali problematiche collegate alle consegne.

Qui trovi una guida in PDF per effettuare una spedizione verso Amazon.

6. Vendi i prodotti

Grazie ad Amazon FBA avrai una serie di servizi che ti permetteranno di incrementare le tue vendite. Infatti, potrai effettuare le spedizioni anche di sera, ovunque in Italia, in Europa e nel Regno Unito.

Avrai l’opportunità di leggere le recensioni degli utenti e migliorare la qualità dei tuoi prodotti. Infine, avrai la possibilità di impostare prezzi competitivi e pubblicizzare le tue offerte, il tutto in pochi passaggi.


Amazon FBA: serve o no la partita IVA?

Una delle domande più frequenti fra coloro che vogliono tentare questa attività online riguarda l’aspetto fiscale. Posso vendere su Amazon FBA senza la partita IVA?

amazon fba senza partita iva

La risposta è no. 

Se vuoi vendere, dovrai disporre di una partita IVA personale, oppure di una ditta individuale o di una società. Questo aspetto è una condizione necessaria, dato che, come hai letto, tra gli step per l’iscrizione, a un certo punto ti verrà richiesto di inserire il numero con riferimento all’IVA.

Cosa succede se non disponi ancora di questo dato? Non potrai completare il procedimento. Però non devi preoccuparti, dato che a questo punto avrai due opportunità:

  • aprire la partita IVA online in autonomia;
  • utilizzare il servizio IVA su Amazon.

Come aprire partita IVA

L’apertura della partita IVA è di per sé una pratica gratuita. Può essere sbrigata dal sito dell’Agenzia delle Entrate, scaricando i moduli e inviando la documentazione alle autorità fiscali. di competenza.

È una procedura non facile: bisogna fare attenzione a non commettere errori e scegliere con attenzione il proprio inquadramento (regime forfettario o ordinario? Come gestire l’IVA sui prodotti? Serve un’iscrizione in Camera di commercio?).

Per questo, conviene sempre aprire una partita IVA affidandosi a un commercialista esperto, in zona oppure online. Saprà aiutarti nella scelta del codice ATECO (es. 47.91.10 se vendi su Amazon), nella compilazione dei documenti e nella gestione dell’attività di commercio al dettaglio.

Servizio IVA con Amazon

Altra opportunità è quella di effettuare l’operazione utilizzando I Servizi d‘IVA su Amazon. È una funzionalità che ti permette di procedere con l’apertura della partita IVA in modo semplificato oltre a ottenere determinati vantaggi anche per ciò che riguarda le vendite in altri Paesi Europei.

Infatti, devi considerare che se vuoi effettuare il commercio in Europa dovrai porre attenzione ad abilitare la tua partita IVA anche negli altri Stati membri, oltre a considerare i calcoli ai fini dell’IVA. Tutti aspetti su cui riceverai assistenza da Amazon. Ecco quali sono i passaggi:

  • completa il questionario: dovrai compilare il modulo di registrazione in cui inserire tutti i dati;
  • allega i documenti: dovrai scaricare il modello pre-compilato e allegare i dati richiesti, inviandolo all’autorità competente ai fini fiscali;
  • attendi l’apertura della partita IVA: dovrai attendere la risposta dell’autorità di riferimento, ricevendo il codice IVA e il certificato di apertura;
  • attiva i Servizi IVA: una volta ottenuti i dati IVA, avrai la possibilità di utilizzare tutti i servizi collegati disponibili su Amazon FBA.

Amazon FBA: i costi

Il servizio Amazon FBA è a pagamento. Oltre alle tariffe per quanto concerne i singoli piani, dovrai considerare anche una serie di costi aggiuntivi sotto forma di fees, ovvero commissioni. Infatti, ogni servizio prevede una spesa ben definita e indicata con la massima trasparenza. 

Vediamo quali sono:

  • costi magazzino;
  • spedizioni ordinarie e notturne;
  • fees per articoli oversize;
  • gestione dell’inventario;
  • politica dei rimborsi;
  • pubblicità su Amazon.

In primo luogo, devi considerare i costi del magazzino, che verranno calcolati in base al piede cubo. Cosa significa questa voce? Amazon applica un canone mensile in base allo spazio che le tue merci occupano nella logistica. Ciò vuol dire che più tempo i prodotti rimangono senza essere venduti e maggiori sono i costi.

amazon fba costi

Questi aumentano se poi lo stoccaggio è superiore ai sei mesi e variano anche in base ai periodi dell’anno.  In linea di massima i prezzi di stoccaggio tra gennaio e settembre si aggirano tra i 15,60€ e i 30€. Invece, tra ottobre e dicembre, dovrai valutare da un minimo di 25€ a un massimo di 41€.

Altri costi da considerare sono quelli delle spedizioni ordinarie, che vengono previste all’interno dei piani e di quelle notturne, che ti offrono un grande vantaggio per aumentare il numero di consegne, ma richiedono una spesa di circa 3,99€. Inoltre, dovrai considerare gli articoli oversize, ovvero quelli che non rispettano le misure standard, sui quali si applica una commissione aggiuntiva.

Infine, sono previsti altri costi collegati alla gestione dell’inventario, alla politica di offerte e dei rimborsi, oltre alla pubblicità su Amazon. In linea di massima, per un’attività di un e-commerce con una vendita costante e continua l’investimento mensile è tra i 75€ e i 96€.


Quanto si guadagna con Amazon FBA

Amazon FBA ti permette di ottenere dei vantaggi dal punto di vista economico. In base ad alcune stime effettuate, grazie al sistema di logistica potrai ottenere un incremento di conversioni anche di diversi punti percentuali rispetto a una gestione attraverso il sistema FBM.  

Cos’è una conversione? Questo termine identifica l’attività di acquisto che viene effettuata dal singolo cliente a conclusione del processo di vendita o definito in marketing come funnel. Inizia con una ricerca da parte dell’utente sui motori di ricerca di un prodotto, portando alla consapevolezza di avere un preciso bisogno di un articolo.

La fase successiva è quella della scelta di un e-commerce dove si valutano i vari articoli. Infine, il processo di vendita si conclude con l’acquisto. Più conversioni ottieni e maggiore sarà la tua produttività, dato che venderai di più.

Con il sistema FBA del marketplace in base alle stime dei guadagni del 2020 potrai ottenere un incremento che va dal 15% al 30% di vendite. Un fattore che incide molto sul tuo bilancio aziendale.

Amazon FBA: pro e contro

Perché scegliere Amazon FBA? Sono diversi i vantaggi di utilizzarlo, ma vi sono una serie di critiche da parte dei venditori soprattutto per ciò che concerne i costi. Nella tabella seguente abbiamo riassunto tutti i principali aspetti.

VantaggiSvantaggi
Utilizzerai la logistica AmazonCosti aggiuntivi sulle vendite
Gestione dell’inventario da parte dello staffPagamento di un canone in base al piede cubo
I tuoi prodotti saranno considerati PrimeDovrai mettere il tuo inventario nelle mani di Amazon
Spedizioni 24 ore su 24 e per tutta la settimanaSono presenti dei costi aggiuntivi in determinati periodi dell’anno
Gestione post-venditaDovrai pagare un prezzo maggiore per specifici prodotti
Aumento dei tassi di conversioneSei esposto ad errori da parte di Amazon
Perfetto per alti volumi di venditaOgni servizio aggiuntivo prevede un costo
Monitoraggio dei tuoi ordini 
Avrai degli sconti come nuovo venditore 
Potrai creare il tuo marchio e sfruttare la pubblicità di Amazon 

Opinioni e recensioni su Amazon FBA

Le opinioni su Amazon FBA sono contrastanti. Un aspetto è comunque certo. Questo sistema offre diverse opportunità. Infatti, sono molte le recensioni dei clienti che sottolineano, tra i principali vantaggi, quello di disporre della competenza e delle potenzialità di uno dei sistemi logistici più evoluti ed efficaci al mondo. 

Altro aspetto da considerare è che i prodotti affidati alla logistica di Amazon diventano automaticamente Prime. In questo modo sembreranno essere venduti direttamente da Amazon con quella garanzia in più per il cliente che lo spingerà a scegliere il tuo articolo rispetto a un altro.

A questo puoi aggiungere le spedizioni notturne, la gestione post-vendita e quella dei resi. Tutti fattori che spingono a valutare come vantaggioso scegliere il sistema di vendita FBA.

Vi sono però anche degli aspetti che hanno suscitato recensioni negative. In primo luogo, vi sono i costi più alti rispetto alla gestione diretta attraverso il sistema FBM. Devi aggiungere che l’inventario viene gestito dallo staff di Amazon, dato che le spedizioni sono effettuate direttamente dal magazzino di logistica.

Devi anche considerare che, in caso in cui le tue merci non vengano vendute, vi è un aumento dei costi di stoccaggio. Infine, sei esposto a eventuali errori che possono avvenire nella logistica, per esempio a ritardi, senza poter intervenire.

Cosa pensare quindi del servizio di Amazon FBA? Il rapporto tra i pro e i contro è abbastanza equilibrato. Comunque, se disponi di un’attività di e-commerce con ampie vendite può essere una valida alternativa per potenziare il tuo business, mentre dovrai valutare con attenzione il suo utilizzo se sei in una fase iniziale della tua attività commerciale con pochi volumi di spedizioni.

In alternativa, puoi sempre valutare il dropshipping, una forma di commercio online ibrido dove vendi prodotti di altri fornitori su una piattaforma e-commerce di tua proprietà.

Amazon FB: domande frequenti

Cosa significa Amazon FBA?

Il termine Amazon FBA identifica il servizio Fullfillment di Amazon, che può essere tradotto come portato a termine da Amazon.

Come iniziare a lavorare su Amazon FBA?

Potrai aprire Amazon FBA se disponi di partita IVA, creando un tuo account venditore sul sito Amazon.

Quanto costa Amazon FBA?

Avrai accesso a due piani Amazon FBA, quello Individuale con un costo di 0,9€ a spedizione e quello Professionale con 39€ fissi al mese a cui dovrai aggiungere una serie di spese integrate.

Autore
Foto dell'autore

Gennaro Ottaviano

Esperto di economia aziendale e gestionale

Laurea in Economia Aziendale presso il Politecnico di Lugano, appassionato di borse, mercati e investimenti finanziari. Ho competenze di diritto e gestione societaria, con esperienze amministrative. Ho lavorato per la testata Money.it, oggi scrivo di diritto, economia, finanza, marketing e gestione delle imprese.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.