Smart working, come funziona la proroga per i soggetti fragili

Viene confermata la proroga dello smart working per i soggetti fragili fino alla fine del 2022. Ecco come funziona.

revisione a cura di Giovanni EmmiDottore CommercialistaSu PartitaIva.it ci impegniamo al massimo per garantire informazioni accurate. Gli articoli vengono costantemente revisionati da professionisti del settore.
  • Per gli ultimi mesi del 2022 è stata confermata la proroga dello smart working.
  • Con la proroga vengono confermate le procedure semplificate dello smart working per soggetti fragili.
  • Sono anche interessati dallo smart working per legge i genitori con figli under 14.

Viene confermata la proroga allo smart working fino alla fine dell’anno 2022, per diversi soggetti. Sono molti i lavoratori che sono interessati a questa misura, anche perché le regole introdotte dal Decreto Riaperture hanno determinato il rientro sul posto di lavoro per molti dipendenti privati.

I lavoratori del settore privato hanno avuto la possibilità di continuare a svolgere il proprio lavoro in smart working dopo agosto 2022, se questa modalità era richiesta o concessa dall’impresa. In altre parole, fino allo scorso 31 agosto 2022, era possibile accedere al cosiddetto lavoro agile anche se mancavano degli accordi individuali, così come previsto dalla normativa.

L’unico obbligo era quello di comunicarlo in maniera telematica direttamente al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Le aziende dovevano fornire i nominativi dei lavoratori interessati allo smart working e la data entro cui la prestazione sarebbe cessata.

Come vediamo tra poco, la scadenza del diritto al lavoro agile è fissata per la fine dell’anno per lavoratori fragili e per chi ha figli under 14.

Smart working: cosa è cambiato da settembre

Dal 1° di settembre sullo smart working sono state introdotte delle novità per le aziende, che hanno deciso di utilizzare stabilmente e regolarmente questa modalità di lavoro. In ogni caso il datore di lavoro può decidere, anche in modo unilaterale, e in forma semplificata, di applicare il lavoro agile, senza passare attraverso gli accordi individuali.

Andrea Orlando, Ministro del Lavoro, con un emendamento datato 29 agosto 2022, aveva prorogato lo smart working per i genitori di figli under 14 e per i lavoratori fragili, una proroga che arriva fino al 31 dicembre 2022.

Il provvedimento è stato preso recentemente con la legge di conversione n.112 del Decreto Aiuti-bis, e con la conferma della comunicazione in Gazzetta Ufficiale.

Smart working figli 14 anni

Smart working fino alla fine del 2022: lavoratori fragili

Secondo le ultime conferme, alcuni soggetti potranno ancora beneficiare del lavoro agile fino alla fine dell’anno. Si tratta dei genitori di ragazzi under 14 e dei lavoratori fragili.

Sostanzialmente questo significa che non si torna alle regole contenute nella Legge n. 81 del 2017, ossia la normativa di riferimento alla quale devono sottostare dal 1° settembre 2022 tutte le altre categorie di lavoratori.

Per ciò che riguarda i lavoratori fragili, le patologie che danno diritto ad accedere al lavoro agile sono specificate all’interno di un decreto del Ministero della Salute.

Ricordiamo che questi lavoratori, fino allo scorso 30 giugno 2022, avevano avuto il diritto a svolgere la propria attività lavorativa accedendo al lavoro agile: in alcuni casi, erano stati adibiti a delle mansioni diverse rispetto a quelle originali. Inoltre avevano anche potuto seguire delle particolari attività di formazione professionale da remoto.

Il 30 giugno 2022 è, inoltre, a tutti gli effetti scaduta la certificazione in possesso dei lavoratori fragili, che attesta la loro condizione di rischio, utile ad equiparare il periodo di assenza dal lavoro a ricovero ospedaliero, nel caso di mansioni incompatibili con lo smart working. 

Smart working fino alla fine del 2022: lavoratori con figli under 14

Un altro discorso, invece, è la possibilità di lavorare da remoto per i genitori con dei figli under 14, per i quali le misure erano scadute lo scorso 31 luglio 2022. Per riuscire a svolgere le proprie attività in maniera agile, era indispensabile che all’interno del nucleo familiare non fosse presente un genitore:

  • che stesse beneficiando degli strumenti a sostegno del reddito, perché l’attività lavorativa era cessata;
  • disoccupato.

Per l’accesso al lavoro agile per questa categoria, vengono confermate queste condizioni fino alla fine dell’anno, se le caratteristiche del lavoro sono compatibili con lo smart working.

Va tenuto presente che comunque il datore di lavoro può decidere unilateralmente il ricorso a questa modalità di lavoro in forma semplificata, senza passare per l’accordo individuale con il lavoratore.


Smart working e Pubblica Amministrazione

Fino ad ora abbiamo visto come funziona lo smart working in caso di lavoratori nel settore privato. Tuttavia per ciò che riguarda la Pubblica Amministrazione, vige un principio generale: quello di prevalenza, per ogni lavoratore, dello svolgimento della propria mansione in presenza.

Tuttavia le PA devono continuare ad organizzarsi per garantire il diritto di precedenza ad alcuni specifici lavoratori, in base alle particolari situazioni. Nonostante abbia prevalenza il lavoro in presenza, è possibile che anche nella Pubblica Amministrazione in futuro si tenga maggiormente conto del lavoro agile.

Questa organizzazione del lavoro infatti ha numerosi vantaggi, utili anche alla PA, tuttavia è necessario un cambio di prospettiva, da un’ottica di controllo ad una per obiettivi.

Smart working lavoratori fragili – Domande frequenti

Che cosa comporterà la proroga dello smart working fino a fine anno?

I lavoratori fragili ed i genitori con figli under 14 possono accedere al lavoro agile con le vecchie regole, in vigore fino al 31 agosto per i primi ed il 31 luglio per i secondi.

Come funziona la proroga dello smart working?

Fino alla fine dell’anno alcuni soggetti potranno accedere in forma semplificata allo smart working: si tratta di lavoratori fragili e genitori con figli under 14. Scopri di più qui.

Come funziona lo smart working nelle PA?

Al momento le regole impongono un principio di prevalenza del lavoro in presenza, tuttavia in futuro le cose potrebbero cambiare.

Fact-Checked
dottore commercialista giovanni emmi
Giovanni Emmi
Dottore Commercialista
Revisione al 3 Febbraio 2023
Dottore commercialista specializzato in organizzazione e gestione dello studio professionale, consulenza direzionale e digitalizzazione dei processi. Nonostante sia un pianificatore nato, ha delle intuizioni geniali.
Autore
Foto dell'autore

Pierpaolo Molinengo

Giornalista

Ho una laurea in materie letterarie. Ho iniziato ad occuparmi di Economia fin dal 2002, concentrandomi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i miei interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrivo di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

© Riproduzione riservata

3 commenti su “Smart working, come funziona la proroga per i soggetti fragili”

  1. Buongiorno sono Barbi Patrizia **** di ***. Lavoro in un ente locale con mansione di fronte office. Sono rimasta a casa in quanto non ho una mansione che possa essere svolta in smart working. Ora che l’assenza non è stata prorogata al ricovero ospedaliero….., Che ho fatto malattia, ferie…cosa devo fare? Invalida 100% + legge 104 con connotazione di gravità.
    Ringrazio anticipatamente.
    Cordiali saluti.
    Barbi Patrizia

    Rispondi
  2. Buongiorno, mi chiamo Colonna Filippo da sei mesi a tutt’ora l’azienda dove lavoro io ha aperto la CASSA SOLIDALE è da 1.400€ al mese che prendevo, ne portò a casa 800/900€ anche perché ho una CESSIONE DEL QUINTO da 260€ al mese, lavoro 1 giorno alla settimana, sono stato assunto 40 anni fa come CATEGORIA PROTETTA, invalido civile, la cosa che mi fa rabbia che gli IMPIEGATI È RESPONSABILI da 3.000/4.000€ al mese, non hanno perso 1 CENTESIMO, sono andati sempre a lavorare, cioè l’azienda e aperta tutt’ora, anche io sono in CENTRALINO cioè un ufficio come loro, però mi fanno fare lo stesso la CASSA perdendo PARECCHI SOLDI AL MESE, se la prendono sempre con le persone più FRAGILI è a me non sta bene questa situazione, anche perché ho parecchie spese da affrontare, è una INGIUSTIZIA 😡😡😡😡😡😡😡😡🤔🤔????

    Rispondi

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.