Bonifico istantaneo: cos’è, costo e importo massimo

I pagamenti oggi possono essere più veloci grazie al bonifico istantaneo. Continua a leggere la guida per conoscere il funzionamento, i limiti, e i costi proposti dalle diverse banche.

bonifico istantaneo
  • Il bonifico istantaneo è un trasferimento di denaro immediato da un conto corrente ad un altro, che si può fare 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
  • Il servizio è stato introdotto nel 2017 e oggi sono sempre di più le banche che hanno aderito al bonifico istantaneo.
  • Ogni banca che ha aderito al bonifico istantaneo può applicare un diverso limite di importo massimo trasferibile al giorno o ad operazione.

La tecnologia e il progresso ci hanno abituati ad ottenere qualsiasi cosa nel più breve tempo possibile, e questo vale anche per il trasferimento di denaro grazie all’introduzione del bonifico istantaneo.

Questo strumento consente di trasferire denaro da un conto ad un altro in modo immediato, senza dover aspettare almeno un giorno lavorativo.

I bonifici istantanei, tuttavia, ancora oggi non sono disponibili in tutti i conti correnti, perché non tutte le banche hanno deciso di aderirvi. Inoltre, per usufruire di questo utile strumento non bisogna sottovalutare e ignorare i costi e i limiti di importo.

Continua a leggere la guida sul bonifico istantaneo per sapere tutti i dettagli sul suo funzionamento, i costi, i limiti e quali banche offrono le condizioni economiche più convenienti.

Bonifico istantaneo: cos’è e come funziona

Il bonifico istantaneo, anche detto SEPA Instant Credit Transfer, è stato introdotto in Italia nel 2017 e rappresenta una forma di instant payment, vale a dire una tipologia di pagamento che avviene in tempo reale in modo immediato.

L’obiettivo di questo metodo di pagamento è quello di rendere ancora più veloce il trasferimento di denaro da un conto ad un altro, e semplificare, così, il sistema dei pagamenti.

Questo strumento è disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. In qualsiasi momento, quindi, si può effettuare l’accredito sul conto del beneficiario e ricevere la conferma dell’ordine di pagamento in pochi secondi.

Il servizio è stato introdotto dalla EBA Clearing sas, fornitore di infrastrutture di pagamento paneuropee in collaborazione con il partner tecnologico SIA spa, grazie all’implementazione della piattaforma RT1.

Questo sistema è aperto a tutti gli Account Servicing Payment Service Provider dell’area SEPA, ossia l’Area Unica dei Pagamenti in Euro che comprende oggi 36 Paesi.

Tuttavia, l’adesione a questo sistema è facoltativa, tant’è che ad oggi sono circa 2360 le banche e i gestori dei servizi di pagamento che hanno aderito. Il volume di bonifici istantanei è arrivato quasi al 12% in rapporto al volume complessivo dei trasferimenti effettuati nell’area SEPA.

bonifico istantaneo limiti

Come si effettua un bonifico istantaneo

Per poter usufruire di questo servizio di pagamento immediato bisogna prima di tutto aprire un conto corrente presso una banca o un fornitore di servizi di banking che dispongono di questo strumento. Infatti, ad oggi in Europa non tutte le banche e i servizi di pagamento hanno accesso a questa possibilità.

Una volta aperto il conto e averlo caricato con il denaro, per effettuare il bonifico istantaneo è necessario seguire la procedura per effettuare un trasferimento di denaro, come un comune bonifico Sepa, e selezionare “bonifico istantaneo”. La procedura può variare di banca in banca, ma in genere i passaggi da seguire sono pressocché gli stessi.

Il pagamento istantaneo può essere effettuato sia dall’area privata del sito della banca che dall’app di home banking. Il trasferimento di denaro avviene in appena 10 secondi, e al termine della procedura chi ha effettuato il pagamento riceve una notifica del buon esito dell’operazione.

Per effettuare il bonifico Sepa, l’ordinante deve inserire i seguenti dati:

  • dati personali del beneficiario;
  • codice IBAN del beneficiario;
  • importo esatto da trasferire;
  • causale.

Infine, se il bonifico si effettua da app o mobile banking, l’ordinante dovrà confermare l’operazione con un codice personale, una password OTP, con il riconoscimento del volto o con quello dell’impronta digitale.

Prima di effettuare l’operazione è importante verificare che ci sia la disponibilità dell’importo da trasferire sul conto, altrimenti l’operazione verrà bloccata dalla banca.

Una volta terminata l’operazione, il ricevente avrà sul conto l’intero importo trasferito, e potrà disporne per effettuare a sua volta dei pagamenti. Infatti, l’importo trasferito è immediatamente disponibile e movimentabile. Una volta effettuato il trasferimento, questo è irrevocabile. Infatti, a differenza del bonifico ordinario, quello istantaneo non può essere revocato salvo rari casi come:

  • invio duplicato;
  • problema tecnico;
  • frode.

In questi casi la banca ordinante può richiamare il bonifico emesso. Tuttavia, vi sono alcuni costi da sostenere e alcuni limiti da rispettare.


Bonifico istantaneo: costo

Molte banche prevedono dei costi per effettuare dei trasferimenti di denaro, e questo vale sia per i bonifici Sepa ordinari che per quelli istantanei.

Il costo del bonifico istantaneo, infatti, varia in base al fornitore del servizio ed è a carico del soggetto che effettua il trasferimento.

Rispetto al bonifico standard, quello istantaneo prevede un costo più elevato che può essere composto da una parte fissa più una parte variabile in funzione dell’importo inviato.

Il costo per emettere un bonifico istantaneo può partire da pochi centesimi ma anche arrivare a cifre importanti e superare i €5. Tuttavia, vi sono alcuni conti correnti che lo includono gratuitamente nel canone.

bonifico istantaneo costi

Bonifico istantaneo: limiti e importi massimi

Il bonifico istantaneo funziona solamente se lo scambio di denaro avviene tra due conti di pagamento dell’area Sepa.

Per quanto riguarda l’importo massimo trasferibile, il limite fino al 2019 era fissato a 15.000 euro. Tuttavia, nel luglio 2019 il Consiglio Europeo dei Pagamenti ha elevato tale soglia a 100.000 euro.

Ciò, però, non significa che qualsiasi banca prevede questo limite. Infatti, i fornitori di servizi di pagamento non sono vincolati a stabilire questo importo come limite massimo.

Di conseguenza, è necessario verificare le condizioni applicate dalla singola banca o dal service payment provider di riferimento.  


Quali banche aderiscono al bonifico istantaneo: le migliori offerte

Vediamo nella tabella seguente una panoramica di quali sono le banche che attualmente aderiscono al servizio di bonifico istantaneo, secondo le regole viste prima, e quali sono le caratteristiche specifiche.

Banca/fornitore di servizi di pagamentoCanoneCosto del bonifico istantaneoImporto massimo trasferibile
N26N26 Standard gratis o a partire da €4,90 al meseGratis per N26 Premium, €0,99 per N26 Standard€10.000 al giorno (€2.000 ad operazione)
Selfy Mediolanum€3,75 al mese azzerabile0,2% dell’importo (minimo €0,80, massimo €3)€15.000 in uscita
Banca SellaDa €1,50 al mese (Conto Start)€2,30 per operazione€100.000
illimity BankConto Smart gratuito, Conto Plus €8,50 al meseGratis pacchetto Plus, €2 pacchetto Smart€15.000 in uscita
HypeGratis o a partire da €2,90 al meseGratis per Premium e Next, €2 per Hype e PlusFino a €30.000
QontoA partire da €9 al meseGratuito€15.000

Bonifico istantaneo – Domande frequenti

Che differenza c’è tra bonifico istantaneo e ordinario?

A differenza del bonifico ordinario, con il bonifico istantaneo il beneficiario riceve il denaro in pochi secondi, circa 10. Invece, il bonifico ordinario prevede tempistiche più lunghe, che possono anche andare oltre le 24 ore. Ecco come funziona.

Quanto è sicuro un bonifico istantaneo?

Il bonifico istantaneo è stato introdotto nel 2017 ed è uno strumento che permette di trasferire  il denaro tra conti correnti in modo immediato in qualsiasi momento, e rappresenta uno strumento bancario estremamente sicuro.

Quanto costa un bonifico istantaneo?

Sono circa 280 i fornitori di servizi di pagamento che aderiscono al servizio di bonifico istantaneo e propongono diversi costi di commissione che vanno da 1,60 euro fino a superare i 5 euro. Leggi nella guida quali conti correnti includono i bonifici istantanei al minor costo.

Autore
Foto dell'autore

Ilenia Albanese

Esperta di finanza personale e lavoro digitale

Copywriter specializzata nel settore della finanza personale, con esperienza pluriennale nella creazione di contenuti per aiutare i consumatori e i risparmiatori a gestire le proprie finanze.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.