Modello RD1 editabile pdf: a cosa serve, a chi inviarlo e dove

Scarica gratuitamente il modello RD1 per richiedere all’Agenzia delle Entrate l’estratto di ruolo.

Modello Fac-Simile in .pdf

modello rd1

Scarica il modello

Leggi il documento

Compila e firma

A cosa serve il modello RD1?

Il modello RD1 può essere utilizzato per richiedere all’Agenzia delle Entrate l’estratto di ruolo di atti, la situazione debitoria complessiva, la copia di notifica di atti, la dichiarazione sostitutiva di pagamento di atti, la copia dei bollettini RAV della rateizzazione, il PIN per consultare gli atti depositati dall’Agente della riscossione. 

In pratica, lo si può utilizzare per motivazioni differenti che hanno l’obiettivo di recuperare atti, quali cartelle esattoriali o solleciti di pagamento, che potrebbero non essere stati notificati in modo corretto, oppure la presenza di eventuali carichi nascosti. 

I debiti tributari, previdenziali o di altra natura, potrebbero essere nei confronti di:

  • Stato;
  • pubbliche amministrazioni;
  • enti locali. 

Richiesta estratto di ruolo

L’estratto di ruolo è il documento contenente le informazioni sugli atti che sono stati emessi nei confronti di un contribuente, dal momento in cui il debito è stato iscritto a ruolo, e le eventuali procedure di riscossione avviate successivamente. 

In pratica, l’estratto di ruolo permette di conoscere la propria situazione debitoria ed è costituito dai seguenti elementi:

  • indicazione dell’Agente di riscossione;
  • dati del contribuente;
  • l’ente creditore, ovvero l’ufficio che ha emesso il documento;
  • indicazione tipologia di atto e numero identificativo;
  • data di avvenuta notifica dell’atto;
  • codice riferito al tributo/sanzione e anno di riferimento;
  • importo di quanto iscritto a ruolo e debito residuo. 

Come richiedere estratto di ruolo Agenzia delle Entrate online

La richiesta dell’estratto di ruolo potrà avvenire in due modi: si potrà ottenere il documento cartaceo recandosi presso un qualunque ufficio dell’Agenzia delle Entrate, presentando apposita richiesta. Nella pratica si dovrà compilare il modello RD1, indicando i propri dati e barrando la casella situazione debitoria complessiva.

L’estratto di ruolo potrebbe essere rilasciato subito, oppure:

  1. ci si dovrà ripresentare nel giorno indicato dall’incaricato allo sportello;
  2. si potrà scegliere di ricevere il documento tramite email o PEC

Si potrà anche delegare un’altra persona, la quale dovrà indicare i suoi dati nel modello RD1 e presentare una copia del documento di identità del richiedente. 

Modello RD1 editabile: download pdf

Qui puoi scaricare il modello RD1 gratuitamente in formato pdf


Modello RD1: istruzioni di compilazione

Sezione modello RD1Cosa contiene
Prima sezione: dati anagraficiSi dovrà specificare se la domanda è per un soggetto senza partita IVA, oppure una ditta individuale o il rappresentante legale di un ente o una società
Seconda sezione: richiestaNel caso in cui il modello venga utilizzato per fare richiesta di rateizzazione di un debito, si dovrà indicare il numero del provvedimento da rateizzare e di rate che si vorrebbero pagare
Terza sezione: dichiarazione stato difficoltà economicaSi dovrà indicare l’eventuale situazione di crisi che ha provocato il debito contratto
Quarta sezione: dichiarazione stato liquidazione o ristrutturazione impresaSi dovrà dichiarare se l’azienda è in fase di liquidazione, fallimento e così via
Quinta sezione: attivazione servizio informaticoSi compila soltanto se si vogliono ricevere informazioni tramite email o SMS
Sesta sezione: delegaContiene i dati della persona che viene eventualmente delegata

Dove mandare il modello RD1?

Nel caso in cui si volesse inviare il modello RD1 telematicamente, si potrà accedere al sito dell’Agenzia Entrate-Riscossione:

  • tramite SPID;
  • tramite la piattaforma Fisconline;
  • mediante CIE o CNS. 

Il modello RD1 compilato e firmato, potrà essere inviato essere inviato all’indirizzo PEC per modello RD1, ovvero protocollo@pec.agenziariscossione.gov.it.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.