Modello lettera di dimissioni per giusta causa

Cos’è la lettera di dimissioni per giusta causa, quando presentarla, normative. Scarica gratis il facsimile del modello editabile.

Modello Fac-Simile in .pdf

Facsimile lettera di dimissioni per giusta causa

Scarica il modello

Leggi il documento

Compila e firma

Cos’è la lettera di dimissioni per giusta causa

Quando si parla di lettera di dimissioni per giusta causa, si fa riferimento alla possibilità, per un lavoratore dipendente, di presentare le proprie dimissioni senza rispettare il periodo di preavviso, se sussiste una giusta motivazione.

Le dimissioni date senza rispettare il normale periodo di preavviso, descritto nel contratto che regola il rapporto di lavoro, possono essere presentate solamente se è presente una giusta causa, ovvero una motivazione grave.

La giusta causa può essere collegata al manifestarsi di particolari avvenimenti, ovvero secondo delle precise circostanze, che impediscono al lavoratore di continuare a lavorare stabilmente per un datore di lavoro. La lettera di dimissioni per giusta causa può essere presentata sia se si è assunti a tempo determinato, sia a tempo indeterminato.

Tuttavia, devono presentarsi le eventualità che possono essere descritte come giusta causa, verificate e reali, ovvero:

  • se il datore di lavoro non ha rispettato un adempimento contrattuale, in modo grave;
  • se il lavoratore è impedito nello svolgimento dei propri compiti da particolari cause esterne.

Vediamo tra poco nello specifico quali sono le motivazioni che possono garantire al lavoratore dipendente di proseguire con le dimissioni per giusta causa senza versare una indennità per mancato preavviso al datore di lavoro.

Dimissioni per giusta causa: le motivazioni

Le motivazioni per presentare le dimissioni per giusta causa seguono sempre un avvenimento grave, o una condizione per cui il lavoratore si trova impossibilitato a svolgere il proprio lavoro. Nello specifico, il lavoratore dipendente deve motivare, all’interno della lettera di dimissioni per giusta causa, qual è la causa per cui si trova a sospendere il contratto, senza rispettare il preavviso.

Se le motivazioni non sono gravi infatti, il lavoratore è tenuto, per contratto, a comunicare la propria volontà di interrompere il lavoro secondo i termini previsti dal periodo di preavviso. Tale preavviso consente al datore di lavoro di riorganizzarsi per sostituire il lavoratore, o stabilire quali risorse interne mettere in campo.

Le dimissioni per giusta causa possono essere presentate quando il datore di lavoro compie delle gravi mancanze o non rispetta il contratto.

Il primo esempio di questa eventualità è il mancato pagamento dello stipendio, il mancato versamento dei contributi previdenziali obbligatori per legge, ma anche comportamenti ingiuriosi a danno del lavoratore, peggioramento delle condizioni di lavoro, richiesta di svolgimento del lavoro secondo modalità illecite o non previste contrattualmente.

Sono anche inclusi avvenimenti più gravi, come molestie sul luogo di lavoro, mobbing protratto nel tempo, spostamento del lavoratore da una sede ad un’altra senza reali motivi di organizzazione dell’azienda.

Inoltre il Codice Civile prevede che il lavoratore subordinato possa procedere con le dimissioni per giusta causa in caso di trasferimento dell’azienda, per cui può presentarle entro tre mesi, se sono state modificate le condizioni del lavoro.

Come presentare le dimissioni per giusta causa

Per presentare le dimissioni per giusta causa, dove questa è verificata, il lavoratore non deve necessariamente rispettare il periodo di preavviso, anche se presente da contratto. Risulta obbligatorio procedere al portale www.lavoro.gov.it, in via telematica, alla presentazione di tale comunicazione.

Secondo recenti disposizioni infatti tali procedure devono essere svolte anche online. Questo non è valido durante periodi di lavoro in prova, per il lavoro domestico, nel pubblico impiego. Se le comunicazioni non vengono presentate al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, le dimissioni, anche per giusta causa, possono essere considerate inefficaci.

Il lavoratore può procedere in modo autonomo o con l’aiuto di professionisti incaricati, e può presentare una lettera di dimissioni compilata al datore di lavoro. In alcuni casi, anche per dimissione per giusta causa, il lavoratore può avere accesso ad indennità di disoccupazione come la Naspi.

Chi non può presentare le dimissioni online? 

Ci sono alcune categorie di lavoratori che non devono inviare le dimissioni online. Si tratta di:

  • lavoratori del settore pubblico;
  • chi ha svolto lavoro domestico;
  • casi di risoluzione consensuale del rapporti di lavoro in seguito ad accordi di conciliazione in sede stragiudiziale;
  • lavoratori con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • chi è in stage o svolge un tirocinio;
  • chi si trova nel periodo di prova;
  • i lavoratori con la Partita IVA;
  • contratti di lavoro marittimo. 

In tale ipotesi si dovrà utilizzare un modello cartaceo o in pdf, come quello che potrai scaricare su questa pagina web, e inviare la lettera di dimissioni a mano o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, rispettando le condizioni previste dal proprio contratto di lavoro. 

Come compilare una lettera di dimissioni per giusta causa

Abbiamo visto che è obbligatorio ad oggi procedere con la presentazione delle dimissioni per giusta causa online, tramite procedura telematica. Tuttavia è possibile compilare correttamente una lettera di dimissioni per giusta causa indicando tutte le informazioni sull’avvenimento.

In particolare, in una lettera di questo tipo non devono mai mancare le seguenti informazioni:

  • nome cognome e dati salienti del lavoratore;
  • indicazioni dell’impresa e del datore di lavoro di riferimento;
  • l’indicazione della volontà di terminare il rapporto di lavoro senza preavviso per giusta causa;
  • le motivazioni indicate come giusta causa;
  • la data di riferimento del termine del rapporto di lavoro;
  • firma del lavoratore e data.

Per poter presentare questa lettera, è necessario che la giusta causa sia verificabile e comprovata, perché in assenza di tale motivazione il datore di lavoro può richiedere per legge un risarcimento dei danni del mancato preavviso.

Modello lettera di dimissioni per giusta causa: download

Qui puoi scaricare il facsimile della lettera di dimissioni per giusta causa.

Modello lettera dimissioni per giusta causa – Domande frequenti

Dimissioni per giusta causa: quando possono essere presentate?

Il lavoratore può presentare le dimissioni per giusta causa quando si verificano gravi condizioni, come il mancato pagamento dei contributi o dello stipendio, molestie e mobbing. Ecco come funzionano le dimissioni per giusta causa.

Come si presentano le dimissioni per giusta causa?

Possono essere presentate tramite una apposita lettera, senza rispettare il periodo di preavviso. Tuttavia la legge obbliga il lavoratore a procedere in modo telematico.

Per le dimissioni per giusta causa, va rispettato il preavviso?

No, nel caso di dimissioni per giusta causa non deve essere rispettato il preavviso, tuttavia la giusta causa deve essere verificata e comprovabile.

1 commento su “Modello lettera di dimissioni per giusta causa”

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.