Irap

Cos'è l'Irap, come funziona e chi deve pagare questa tassa

IRAP: cos’è e cosa significa

L’IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) è un tributo italiano che grava sulle attività che producono reddito in Italia, applicata sulla produzione. Introdotta nel 1998, l’IRAP ha sostituito l’ILOR (Imposta Locale sul Reddito) e ha lo scopo di finanziare le spese sanitarie e sociali delle Regioni.

La base imponibile dell’IRAP è il valore della produzione netta dall’attività esercitata nel territorio della regione. La tassazione varia in base alla tipologia di attività svolta e alla regione in cui si opera, con aliquote che vanno dallo 0,92% al 5,90%.

Esistono alcune esenzioni e agevolazioni previste dalla legge per specifiche categorie di soggetti, come le startup innovative, le imprese agricole e le organizzazioni non profit.

hype business

Chi deve pagare l’IRAP

L’IRAP deve essere versata annualmente tramite il modello F24, entro il termine previsto per il pagamento delle imposte sui redditi. Devono pagare l’IRAP gli esercenti attività commerciali e titolari di redditi d’impresa.

La dichiarazione IRAP deve essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di riferimento, utilizzando il modello “Dichiarazione IRAP” predisposto dall’Agenzia delle Entrate. La tassa si paga entro il 30 giugno o al 30 novembre in caso di rateizzazione.

Negli ultimi anni questa tassa è stata sempre più ridotta, ad un numero limitato di categorie di imprese, e si ipotizza per il futuro una scomparsa definitiva dell’imposta.

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.