Home > Società > Startup innovativa > Wenda, la bottiglia di vino diventa smart

Wenda, la bottiglia di vino diventa smart

vino-web

La startup bolognese Wenda porta l’innovazione dell’Internet of Things in un oggetto antico come la bottiglia di vino, permettendone il monitoraggio e aprendo per produttori, ristoratori e consumatori nuove vie per vivere l’esperienza del bere un vino.

wenda

Internet of Things e prodotti agroalimentari di qualità. Si potrebbero spendere fiumi di parole su questi due argomenti, presi singolarmente o insieme, e su come questi rappresentino il futuro all’insegna di una economia che valorizzi i prodotti locali, soprattutto quando si parla di Made In Italy. In realtà i fiumi di parole scorrono già da molto tempo. E non solo parole, ci hanno fatto pure un’esposizione universale su questi temi.

Idrografia verbale a parte, ci sono startup che inventano cose nuove, utili e “disruptive” inserendosi sul settore economico più antico del mondo, che si fonde in ultima analisi con la cultura di un popolo finendo per esserne un pilastro: il settore agroalimentare.

Una di questa è la bolognese Wenda, una startup che ha sviluppato un prodotto che è in realtà, dicono, “non prodotto”. Ovvero, non un oggetto a sé stante, ma una parte integrante della bottiglia tanto quanto lo è, per dire, il collo. Si tratta di una soluzione che fa evolvere la bottiglia e la fa interagire con gli oggetti nello spirito dell’Internet of Things.

Il dispositivo funge da centro di controllo in tempo reale della bottiglia di vino, dal momento in cui esce dallo stabilimento a quello in cui finisce sulla nostra tavola, misurando tre parametri il rispetto dei quali è fondamentale per conservare correttamente il prezioso nettare.

La startup, che è stata presentata al Vinitaly 2015, infatti monitora la temperatura, l’esposizione ai raggi UV e l’inclinazione della bottiglia, registrandone in tempo reale le variazioni nella piattaforma cloud. In questo modo non solo si potrà capire che tipo di alterazioni la bottiglia ha subito, ma anche quando accertandone anche le responsabilità.

Inoltre, renderà impossibile la contraffazione del prodotto, attivando uno speciale sensore quando viene rimosso.

Le informazioni registrate sulla piattaforma cloud potranno essere visualizzate sullo smartphone, tramite una App. Utilizzandola, l’utente potrà inoltre ottenere anche informazioni in forma di contenuti multimediali tramite i quali l’azienda potrà comunicare direttamente con il consumatore rendendo il vino qualcosa di più del semplice prodotto. Spesso si abusa della formula “dietro un vino c’è una storia”. Con Wenda questa immagine diventa reale, e il vino diventa più che una semplice, per quanto pregiata e nobile bevanda: diventa una esperienza totale. Le aziende vinicole, i wine shop e i ristoratori potranno così impostare una nuova e più mirata strategia di comunicazione, raccontando i processi di produzione, la storia dell’azienda e le caratteristiche del prodotto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
start-up innovative
Nuovo contest per le startup italiane: al via Start&Pulse
startupwired
Digital Startup Contest, c’è tempo fino al 31 dicembre per candidarsi
startup innovativa quali vantaggi
Startup innovativa: i vantaggi per gli imprenditori e come costituirla online
startupwired
Bando Impact Growth: 150 mila euro per le startup

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.