Home > News > Startup innovative: costituzione senza notaio dal 20 luglio 2016

Startup innovative: costituzione senza notaio dal 20 luglio 2016

forfettario fattura

Dal 20 luglio 2016 le società a responsabilità limitata startup innovative potranno essere costituite online con firma digitale e senza l’intervento del notaio.

Startup innovative senza notaio

Con il decreto direttoriale 1 luglio 2016 si è dato il via alla costituzione online delle s.r.l. startup innovative senza ricorrere al notaio. Gli atti costitutivi e gli statuti potranno essere redatti e sottoscritti con firma digitale utilizzando la piattaforma startup.registroimprese.it. L’adeguamento delle software house ai nuovi programmi previsti dal decreto è previsto entro il 20 luglio 2016, data da cui sarà possibile la costituzione telematica.
Il D.L. n. 3/2015, convertito in legge n. 33/2015, all’articolo 4 comma 10-bis già aveva previsto l’iscrizione nella sezione speciale delle startup innovative e, in deroga all’art. 2328 e ss. codice civile, stabilisce che l’atto costitutivo e le successive modificazioni di startup innovative possono essere redatti per atto pubblico o in alternativa per atto sottoscritto con le modalità previste dall’articolo 24 del codice dell’amministrazione digitale (CAD), D. Lgs. N. 82/2005. Inoltre, rimetteva a un successivo decreto la predisposizione di un modello uniforme per la costituzione e l’approvazione delle tecniche specifiche di redazione.
Il D.M. 17 febbraio 2016 ha regolato il modello uniforme informatico di atto costitutivo e statuto delle startup innovative in forma di società a responsabilità limitata e con il decreto direttoriale 1 luglio 2016 sono state approvate le specifiche tecniche per la redazione di tale modello standard.
In data 1 luglio 2016 è stata anche emanata anche la Circolare Mise 3691/C indicante le modalità di costituzione delle società a responsabilità limitata startup innovative a norma del comma 10 bis dell’articolo 4 del D.L n. 3/2015.

Costituire online una startup innovativa

Per la costituzione in formato telematico di una s.r.l. startup innovativa si dovrà ricorrere alla registrazione sulla piattaforma startup.registroimprese.it per la redazione dell’atto costituivo e statuto, se disgiunto, con l’inserimento dei dati nel modello standard previsto dal D.M. 17 febbraio 2016.
L’atto costitutivo e lo statuto dovranno essere sottoscritti dai soci con firma digitale elettronica a norma dell’art. 24 del codice dell’amministrazione digitale, CAD. Le firme digitali andranno apposte sul documento elettronico formato ai sensi degli articoli 20 e seguenti del CAD per consentire le necessarie verifiche degli uffici anche a fini antiriciclaggio. Non saranno possibili modalità di sottoscrizione alternative come presentare, anche se corrispondente al modello previsto, un documento creato su supporto analogico, sottoscritto con firma autografa, scansionato e trasmesso all’ufficio del registro delle imprese. In caso di più soci, tutte le firme dovranno essere apposte entro dieci giorni dall’apposizione della prima.
La piattaforma startup.registroimprese.it inoltrerà tutto tramite PEC dedicata al competente ufficio delle entrate.
L’ufficio delle entrate trasmetterà all’indirizzo PEC dedicato la liquidazione finale e gli estremi di registrazione. La piattaforma integrerà automaticamente la pratica trasmettendola all’ufficio del registro delle imprese competente per territorio.
L’ufficio del registro delle imprese, entro 10 giorni, iscriverà provvisoriamente l’azienda accludendo alla pratica la dicitura aggiuntiva ″startup costituita a norma dell’articolo 4 comma 10 bis del decreto legge 24 gennaio 2015, n. 3, iscritta provvisoriamente in sezione ordinaria, in corso di iscrizione in sezione speciale″. L’ufficio procederà alla verifica della conformità dell’atto costitutivo al modello standard, la validità delle firme e ai controlli ordinari di legalità, possibilità e determinabilità dell’oggetto sociale.
Se non risulteranno irregolarità formali, la dicitura di iscrizione provvisoria in sezione ordinaria sarà cancellata. In caso di irregolarità, l’ufficio del Registro delle Imprese sospenderà il procedimento di iscrizione e assegnerà tramite PEC a tutti i sottoscrittori un termine non superiore a 15 giorni per regolarizzare la pratica.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
start-up innovative
Nuovo contest per le startup italiane: al via Start&Pulse
startupwired
Digital Startup Contest, c’è tempo fino al 31 dicembre per candidarsi
startup innovativa quali vantaggi
Startup innovativa: i vantaggi per gli imprenditori e come costituirla online
startupwired
Bando Impact Growth: 150 mila euro per le startup