Home > News > SRLS 2019? Quanto costa aprire una SRL semplificata?

SRLS 2019? Quanto costa aprire una SRL semplificata?

rawpixel-602154-unsplash-min

La Srl semplificata è una veste giuridica che si addice alle attività imprenditoriali emergenti, perché può essere avviata con un capitale minimo di 1 euro e prevede particolari agevolazioni per i giovani.

La società a responsabilità limitata semplice è stata introdotta dal decreto n. 1 del 2012, detto anche decreto sulle Liberalizzazioni, voluta dal governo Monti e che, nel corso degli anni, ha subito alcune modifiche.

Srl semplificata: cos’è e come si apre?

La Srl semplificata è una società di capitali e, come tale, il socio fondatore è responsabile, nei confronti dei debitori, solidalmente ed limitatamente alla quota di capitale conferito. In sostanza, in caso di contenziosi che determinano l’obbligo al risarcimento dei danni, il socio della Srl è tenuto a rispondere solo ed unicamente con il patrimonio sociale di cui è titolare e NON con quello personale (case, auto, conti corrente personali, etc.).

A differenza di una Srl normale, quella semplificata prevede che per la costituzione del capitale sociale siano messi a disposizione solo beni di natura pecuniaria, pertanto non sono ammessi conferimenti in natura, d’opera, di immobili o di altro genere diverso dal denaro.

Per poter costituire una società a responsabilità limitata semplificata è previsto il versamento di un capitale davvero minimo, infatti, una Srls può essere avviata anche con un patrimonio iniziale di un euro.
Il decreto sulle Liberalizzazioni oltre a fissare il limite minimo per l’apertura di una Srls ha stabilito anche il valore massimo, che è di 10 mila euro, superato il quale non è possibile beneficiare di questa veste giuridica.

Srl semplificata: quanto costa aprirne una?

La società a responsabilità limitata semplificata nasce dall’intenzione di rendere accessibile davvero a tutti la possibilità di avviare un’attività imprenditoriale come Srl. Per questo motivo il capitale sociale minimo è di 1 euro, ma oltre a questo vantaggio sono previste altre agevolazioni che riguardano l’esenzione dal versamento degli oneri notarili. In pratica, chi avvia una Srl semplificata, pur dovendo rivolgersi ad un professionista (notaio) per la redazione dell’atto costitutivo della società, non è tenuto a versare l’importo della parcella.

Gli unici costi da sostenere, per avviare una Srls, riguardano il diritto annuale camerale (130 euro), l’imposta di registro (200 euro) e la denuncia di avvio dell’attività imprenditoriale (30 euro). Pertanto, per dare vita ad una società a responsabilità limitata semplificata sono necessari 360 euro da versare solo il primo anno. Ovviamente a questi costi devono essere sommati quelli relativi alla tenuta delle scritture contabili in regime ordinario, che sono comunque obbligatorie, e il versamento dei contributi Inps e del premio assicurativo INAIL per i soci.

Comments

comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.