Home > Finanziamenti > Regione Sardegna, arrivano nuovi contributi per giovani imprese agricole

Regione Sardegna, arrivano nuovi contributi per giovani imprese agricole

oggetto sociale

La Regione Sardegna ha recentemente pubblicato un bando che punta a supportare la nascita di nuove imprese giovanili nel settore dell’agricoltura. Vediamo quali sono i requisiti utili per poter partecipare, in cosa consiste il beneficio, e come poter presentare domanda di accesso alle agevolazioni.

Chi può partecipare al bando

Beneficiari del bando sono i giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda e che presentano un piano di investimenti per il miglioramento strutturale dell’azienda.

In particolare, sono previste le seguenti condizioni di ammissibilità:

  • Età compresa tra 18 anni compiuti e 41 anni non ancora compiuti al momento della presentazione della domanda.
  • Possesso di qualifiche e competenze professionali adeguate.
  • Insediamento per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda.
  • Dimensione economica dell’azienda compresa tra 15.000 e 100.000 euro.
  • Presentazione di un business plan.
  • Cantierabilità del progetto.
  • Disponibilità giuridica dei terreni.

In cosa consiste il beneficio

A seconda delle sotto misure di adozione, il beneficio potrà essere rappresentato da un premio forfettario di 50 mila euro per l’avviamento dell’attività imprenditoriale da parte del giovane agricoltore, o da un contributo in conto capitale per la realizzazione degli interventi di miglioramento aziendale. L’intensità di tale contributo è fissata dal bando nella percentuale del 50% degli investimenti riconosciuti ammissibili per le aziende ricadenti in zone non svantaggiate e nella misura del 70% per quelle ricadenti in zone con svantaggi naturali, delimitate ai sensi della direttiva 75/268/CEE. Per le aziende parzialmente ricadenti in zona svantaggiata si applica il principio della prevalenza con riferimento alla superficie catastale.

Quali sono le spese ammissibili

Le spese ritenute ammissibili sono quelle relative ai seguenti investimenti:

  • costruzione o miglioramento di beni immobili;
  • acquisto di nuovi macchinari e attrezzature fino a copertura del valore di mercato del bene;
  • spese generali direttamente collegate alle spese di cui ai punti precedenti e in percentuale non superiore al 10% degli investimenti ammessi a contributo;
  • investimenti immateriali.

Termini per la partecipazione

Le domande potranno essere presentate entro e non oltre il 16 gennaio 2017.

Per maggiori informazioni

Se desiderate disporre di maggiori informazioni potete consultare la seguente pagina interna al sito internet della Regione Sardegna.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
startupwired
Nuovo bando Sardegna per microincentivi all’innovazione
compilazione modello unico 2017
Contributi per artigiani digitali dalla Regione Sardegna
regione-sardegna
Micro e piccole imprese, nuovi contributi dalla Regione Sardegna
Dichiarazione IVA 2017
Regione Sardegna, incentivi alle piccole imprese culturali

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.