Home > Individuale > Commerciante > Prodotti Bio: cosa sono e come aprire un commercio all’ingrosso

Prodotti Bio: cosa sono e come aprire un commercio all’ingrosso

naturalia—bolzano-bolzano

Il D.lgs 114/98 e il regolamento CEE 2092/91 contengono i principali requisiti per il commercio all’ingrosso di prodotti biologici alimentari.

photo credits www.biologico.tv

Cosa sono i prodotti Bio? Secondo la definizione dell’IFOAM (International Federation of Organic Agricolture Movement) “L’agricoltura biologica comprende tutti i sistemi agricoli che promuovono la produzione di alimenti in modo socialmente ed economicamente sano; dal punto di vista ambientale essa riduce drasticamente l’impiego di fertilizzanti, pesticidi e medicinali chimici di sintesi”. Nell’acronimo IFOAM, non viene utilizzato il termine “biologico”, bensì il termine “organico”. Infatti, il termine “biologico” non è corretto, perché questo si utilizza per distinguere un prodotto naturale da uno prodotto artificialmente.
Questa definizione presenta delle criticità. Da una lato c’è da dire che non è esatto dire che l’impiego di fertilizzanti, pesticidi e medicinali chimici viene ridotto drasticamente ed è altresì vero che la produzione biologica ha mediamente rese inferiori del 20-45% rispetto a quella convenzionale e pertanto, per produrre le medesime quantità, sarebbe necessario mettere a coltura il 25-64% di terre in più.
Entrando nello specifico, per il commercio all’ingrosso di prodotti alimentari di tipo biologico bisogna essere in possesso di uno dei requisiti professionali esplicitati nell’art. 5, c. 5, del D.Lgs 114/98, che specifica che l’esercizio di un’attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare è consentito a chi ha frequentato con esito positivo un corso professionale per il commercio relativo al settore merceologico alimentare; a chi ha esercitato in proprio, l’attività di vendita all’ingrosso o al dettaglio di prodotti alimentari; o ha prestato la propria opera presso imprese esercenti l’attività nel settore alimentare, tutto per almeno due anni nell’ultimo quinquennio, comprovata dalla iscrizione all’INPS; e bisogna essere stato iscritto al registro esercenti il commercio (di cui alla legge 11 giugno 1971, n. 426).
Inoltre occorre presentare la pratica presso l’Ufficio Registro Imprese della competente Camera di Commercio che provvede alla verifica dei requisiti morali e professionali; occorre altresì presentare al Comune una Segnalazione Certificata di Inizio Attività – SCIA – completa della necessaria documentazione, valida ai fini igienico-sanitari.
Il decreto legislativo 220/95 e il regolamento CEE 2092/91 (con le successive integrazioni e modifiche) prevedono un sistema di controllo obbligatorio per i punti vendita che commercializzano prodotti biologici alimentari; quest’obbligo sussiste soprattutto per chi pratica commercio all’ingrosso dato che questi prodotti verranno acquistati per poter essere venduti in centri di vendita al dettaglio che necessitano di precise certificazioni, quindi bisogna attenzionare questi tipi di prodotti e verificare se siano effettivamente prodotti biologici e quantomeno naturali.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

You may also like
erboristeria
Come avviare un’erboristeria?
vendita al dettaglio di piante
Avviare un’attività di vendita al dettaglio di piante

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.