Home > Finanziamenti > Nuove imprese a tasso zero: come funziona il nuovo incentivo Invitalia

Nuove imprese a tasso zero: come funziona il nuovo incentivo Invitalia

Notaio

Si chiama “Nuove imprese a tasso zero” una delle ultime iniziative predisposte da Invitalia per poter aiutare i giovani e le donne che desiderano avviare una nuova micro o piccola impresa. Ma come funziona?

Cosa è Nuove imprese a tasso zero

Nuove imprese a tasso zero è un nuovo incentivo rivolto ai giovani e alle donne. Gli incentivi, disciplinati da Invitalia, sono validi in tutta Italia e finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro. Le agevolazioni sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e consistono in un finanziamento agevolato senza interessi (tasso zero) della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali. È necessario, al fine di usufruire dei benefici previsti, che le imprese garantiscano la rimanente copertura (ovvero, almeno il 25%) e realizzino gli investimenti entro 2 anni dalla firma del contratto.

Chi può beneficiare dell’incentivo

Possono beneficiare dell’incentivo le imprese che sono composte, in misura prevalente, da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne. È necessario altresì che le imprese siano costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda: anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

Per quanto attiene le iniziative finanziabili, rientrano nel novero quelle per produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, commercio di beni e servizi e turismo. Sono inoltre ammessi anche i settori della filiera turistico-culturale (intesa come attività per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché per il miglioramento dei servizi di ricettività e accoglienza), e dell’innovazione sociale (intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali o soddisfano nuovi bisogni sociali).

Quando è possibile presentare la domanda di incentivo

È già possibile presentare la domanda di incentivo. I termini per poter utilizzare il plafond di 50 milioni di euro si sono infatti aperti lo scorso 13 gennaio 2016.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
oggetto sociale
Regione Sardegna, arrivano nuovi contributi per giovani imprese agricole
image
Bando per il sostegno alle nuove imprese dalla Camera di Commercio di Rimini
camera-di-commercio-cosenza
Contributi per la nascita di nuove imprese dalla CCIAA Cosenza
euro-718407_1920
Bando per la creazione di nuove imprese (Reggio Emilia)

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.