Home > Finanziamenti > Nuova microimprenditorialità: nuovo bando dalla CCIAA Chieti

Nuova microimprenditorialità: nuovo bando dalla CCIAA Chieti

oggetto sociale

La Camera di Commercio di Chieti ha deliberato una nuova iniziativa che punta a favorire l’accesso al credito, mediante il sostegno alla crescita e alla competitività del tessuto produttivo locale.

In particolare, l’obiettivo della Camera di Commercio è quello di promuovere e sostenere coloro che intendano avviare una nuova attività imprenditoriale attraverso l’erogazione di una serie di servizi ad alto valore aggiunto finalizzati ad agevolare l’accesso ai finanziamenti bancari. Nel dettaglio, viene costituito un Fondo di Garanzia destinato alle microimprese della provincia di Chieti, che potranno ottenere una garanzia diretta, esplicita, con privilegio di primo grado, nonché irrevocabile ed incondizionata.

Dotazione finanziaria

Il Fondo è attualmente accreditato di una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro. Il 10% della dotazione è riservata al finanziamento delle imprese sociali.

Beneficiari

Possono beneficiare dell’intervento le imprese:

  • iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Chieti da non oltre 36 mesi precedenti la data di presentazione della domanda di ammissione al finanziamento e che risultino attive;
  • aventi sede legale e unità locali ubicate nella provincia di Chieti;
  • in regola con il pagamento del diritto annuale camerale;
  • non aver avuto protesti per assegni bancari/postali e/o cambiali e/o vaglia cambiari negli ultimi 3 anni.

Spese ammissibili a contributo

Sono ammissibili alla garanzia i progetti finalizzati al sostegno delle nuove attività imprenditoriali o all’acquisto di attività preesistenti (rilevazioni di aziende o di rami d’azienda). I finanziamenti dovranno essere destinati esclusivamente alle attività delle sedi/unità locali ubicate nella provincia di Chieti ed iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Chieti.

Saranno ammesse a finanziamento a titolo esemplificativo e non esaustivo – ricorda il bando – le seguenti voci di spesa: a) le spese di investimenti, relative all’acquisto di beni materiali ed immateriali ad utilità pluriennale, quindi capitalizzabili; b) i costi di avviamento e/o di gestione correlati al piano degli investimenti (esclusi i costi del
personale), in misura non superiore al 50% del piano delle spese programmate.

Importo del finanziamento

I finanziamenti, concessi sotto forma di mutui chirografari, potranno avere una durata tra 18 e 60 mesi. Il finanziamento massimo sarà pari a 40 mila euro per le imprese individuali e 50 mila euro per le cooperative e le società.

Maggiori informazioni

Per poterne sapere di più sull’iniziativa e, conseguentemente, presentare domanda di partecipazione, vi consigliamo di consultare il seguente bando (pdf).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
Finanziamento FinPiemonte
Finanziamento FinPiemonte: cos’è e come richiederlo
fondi europei
Ddl Stabilità 2016: I liberi professionisti potranno accedere ai fondi europei per le PMI 
investment
Il report del MiSE sul fondo di garanzia
Startup-Funding
500mila euro per le startup dalla regione Piemonte

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.