Home > News > Legge sulla privacy 2018: quali novità?

Legge sulla privacy 2018: quali novità?

legge_sulla_privacy_2018

Nuova legge sulla privacy 2018

La nuova legge sulla privacy 2018 sarà un nuovo modo di intendere la Privacy. Il Garante ha approvato il nuovo Regolamento UE 2016/679, che entrerà in vigore in tutti i paesi europei a partire dal 25 maggio 2018. Tutte le novità sono state pensate per poter creare più chiarezza in materia e avere una maggiore tutela da parte dei cittadini. La vecchia normativa della Privacy, infatti, aveva delle lacune da dover sistemare il prima possibile.

Vediamo insieme cosa resta uguale e quali saranno le novità 2018 introdotte nella nuova legge sulla privacy.

Legge sulla privacy 2018: cosa resta uguale?

  • Stessi provvedimenti sulla videosorveglianza. In questo caso non cambierà nulla e varranno le regole già approvate dal nostro Garante. In questa categoria rientreranno anche fidelity card e flussi bancari. In questo campo, dunque, non vi saranno novità sostanziali
  • Il nuovo regolamento riguarderà persone fisiche non decedute. Quindi il Garante e il nuovo provvedimento non cambieranno sul trattamento dei dati personali rispetto alle norme vigenti.

Legge sulla privacy 2018: cosa cambia?

  • Cambia il trattamento e l’informativa. La nuova informativa sulla privacy dovrà essere molto più concisa rispetto a quella attuale, ma soprattutto dovrà essere trasparente e intelligibile.
  • Basterà un semplice consenso della persona, o una manifestazione, per far valere l’espressa volontà. Anche un sì telefonico potrà portare al consenso del soggetto per il trattamento dei dati personali.
  • Il nuovo diritto all’Oblio: l’utente potrà richiedere la cancellazione dei propri dati anche su supporti online, ma solo al verificarsi di determinate condizioni. La libertà d’espressione, se a rischio, può portare all’applicazione di tale diritto. Atro caso di applicazione, è l’ipotesi che i dati personali vengano utilizzati per chi ha il diritto di difesa in un processo giudiziario. 

Legge sulla privacy 2018 e il web

Questi nuovi regolamenti sono stati pensati, soprattutto, per poter facilitare le operazioni online. Nell’ottica di una maggiore attenzione al tema della salvaguardia della privacy nel web, sarà garantita maggiore tutela ai minori, richiedendo il consenso dei genitori per l’iscrizione ai social network di utenti minori di 16 anni.

Anche tutte le operazioni online dovranno rispettare questo nuovo regolamento e gli utenti avranno la possibilità di avere una flessibilità maggiore per quanto riguarda il trattamento dei propri dati personali.

Comments

comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.