Modello RLI 2022

Nuovo modello RLI 2022: cos’è, come funziona e pdf da scaricare.

Modello Fac-Simile in .pdf

Modello RLI 2022

Scarica il modello

Leggi il documento

Compila e firma

Cos’è è il modello RLI

Il modello RLI è un documento che deve essere compilato dai soggetti che intendano registrare un contratto di locazione presso l’Agenzia delle Entrate, siano essi contratti di locazione abitativa o strumentale di immobili. Sono inclusi contratti di affitto di immobili e fondi rustici, e devono essere regolarmente registrati dai proprietari.

Il modello, che ha sostituito il precedente modello 69, è valido per qualsiasi tipologia di operazione relativa al contratto di locazione, come per esempio:

  • registrazione;
  • variazione;
  • disdetta;
  • proroga. 

Nel documento deve essere presente una clausola che indica che il conduttore ha ricevuto la copia corretta del contratto, oltre alla copia dell’APE, la Prestazione Energetica dell’Edificio.


Quando si deve usare il modello RLI

Oltre che per la canonica registrazione di un contratto di locazione (per immobile a uso abitativo, commerciale e così via), il modello RLI può essere utilizzato per la scelta dell’opzione con cedolare secca, per modificare l’importo mensile del canone tramite rinegoziazione del contratto, per comunicare un subentro. 

Si deve usare anche per comunicare:

  • i dati catastali degli immobili e le eventuali variazioni degli stessi;
  • la risoluzione anticipata del contratto;
  • la proroga o la cessione a un soggetto terzo;
  • modifiche sulla durata dell’accordo, oppure per richiedere determinate esenzioni fiscali. 

Esempio e istruzioni di compilazione modello RLI

Il modello RLI è composto da 5 quadri che vengono indicati con lettere maiuscole, dalla A alla E. Ecco un esempio di come compilare tutte le parti:

  • Il Quadro A è quello relativo alle informazioni generali sul contratto, quali il codice, la durata, l’importo del canone di affitto;
  • il Quadro B si riferisce ai dati del locatore, comprensivi di codice fiscale e Comune di nascita, nella sezione I, mentre la sezione II prevede l’inserimento dei dati del conduttore;
  • il Quadro C contiene i dati relativi all’immobile, ovvero la tipologia e il codice catastale del Comune in cui si trova, composto da 3 cifre;
  • il Quadro D prevede l’inserimento del regime di tassazione, per il quale si potrà scegliere anche la cedolare secca per le locazioni ad uso abitativo;
  • il Quadro E fa riferimento alle locazioni per le quali è stato previsto un canone diverso per una o più annualità. 

Per quanto riguarda le tipologie di contratto di locazione, è possibile in questo modo comunicare: contratto di locazione per un immobile ad uso abitativo, contratto a canone libero, a canone concordato, di tipo transitorio, di natura transitoria per studenti universitari, o di durata breve, non superiore a 30 giorni. 


Come inviare il modello RLI all’Agenzia delle Entrate

La presentazione del modello RLI può avvenire in diverse modalità:

  • in formato cartaceo, ovvero presentandosi presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate sparso sul territorio nazionale;
  • telematicamente, tramite l’utilizzo del software gratuito modello-RLI web, disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Nel primo caso, si dovrà avere con sé anche il modello F24 Elide già pagato con l’imposta di registro, oppure con l’IBAN dal quale il contribuente pagherà l’imposta dovuta allo sportello. Questo modello non è necessario qualora si optasse per la cedolare secca. 

Mancata presentazione Modello RLI

La presentazione del modello RLI deve avvenire entro 30 giorni dalla stipula dell’accordo, altrimenti viene applicata una sanzione amministrativa pecuniaria, che va dal 120% al 240% dell’imposta di registro da sostenere. 

Si ha comunque diritto a una riduzione della sanzione prevista se si sceglie di avvalersi del ravvedimento operoso. La regolarizzazione prevede il pagamento dell’imposta di registro, tramite l’utilizzo del modello F24 Elide, al quale si dovranno aggiungere gli interessi legali. In seguito al pagamento, si dovrà procedere con la registrazione del contratto, tramite:

  • la compilazione del modello RLI;
  • il pagamento della marche da bollo pari a 16 euro ogni 100 righe, oppure ogni 4 facciate del contratto. 

Modello RLI 2022: download pdf

Qui puoi scaricare il facsimile del modello RLI 2022 in versione pdf

Modello RLI editabile – Domande frequenti

Cos’è il modello RLI?

Il modello RLI è un documento che deve essere compilato dai soggetti che intendano registrare un contratto di locazione presso l’Agenzia delle Entrate. Ecco come funziona.

A cosa serve il modello RLI?

Serve per registrare nuovi contratti di locazione, oppure per comunicare una proroga, una modifica o una disdetta a questo tipo di contratto.

La mancata presentazione del modello RLI comporta una sanzione?

Sì, se non viene comunicato entro 30 giorni, può essere corrisposta una sanzione, che va dal 120% al 240% dell’imposta di registro da sostenere. Ecco come funziona il modello Rli.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.