Home > News > Legge di Bilancio 2018: il calendario delle scadenze

Legge di Bilancio 2018: il calendario delle scadenze

legge di bilancio 2018

Legge di Bilancio 2018

Sulla Gazzetta Ufficiale n.302 del 29/12/2017, è stata pubblicata la Legge di Bilancio 2018, presentata dal premier Gentiloni nel corso del Consiglio dei Ministri. La Legge del Bilancio di previsione per l’anno 2018 (ex Legge di Stabilità) contempla nuove scadenze fiscali. Vista la mola di appuntamenti, veniamo incontro alle esigenze di voi contribuenti elencando le principali scadenze per l’anno corrente.

Legge di Bilancio 2018: le principali scadenze fiscali

  • 2 gennaio: si versa l’imposta di registro per quanti non hanno optato per la cedolare secca sugli affitti;
  • 10 gennaio: si versano i contributi INPS, da parte dei datori di lavoro domestico, relativi al quarto trimestre 2017;
  • 7 marzo: entro tale data i sostituti d’imposta devono effettuare l’invio telematico della certificazione unica (CU) 2018 all’Agenzia delle Entrate. La certificazione dovrà poi essere consegnata, entro il 31 Marzo 2018, ai lavoratori dipendenti, ai pensionati, e a quanti sono state effettuate le ritenute IRPEF;
  • 10 aprile: si versano i contributi INPS da parte dei datori di lavoro domestico, relativamente al primo trimestre 2018. 
  • 18 giugno: entro questa data si versa la prima rata per l’Imposta Municipale Propria (IMU) e per la Tassa sui Servizi Indivisibili (TASI). L’imposta può essere pagata anche in un’unica soluzione;
  • 2 luglio: si paga la prima rata di acconto per il 2018 (o unica rata se si sceglie il pagamento in un’unica soluzione) dei debiti derivanti dalle dichiarazione dei redditi 2018, anno di imposta 2017 (modelli 730/2018 o Redditi 2018). E’ sempre possibile versare successivamente, entro il 31 luglio, pagando una maggiorazione dello 0,40%;
  • 9 luglio: scade il termine per la presentazione del Modello 730 ordinario, mentre per chi sceglie di optare per il il 730 precompilato la scadenza è fissata al 23 luglio 2018;
  • 10 luglio: si versano i contributi INPS da parte dei datori di lavoro domestico, relativi al secondo trimestre 2018;
  • 31 agosto: scade il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi anno 2018 per i non titolari di partita IVA;
  • 10 ottobre: si versano i contributi INPS da parte dei datori di lavoro domestico per il terzo trimestre del 2018. 
  • 30 novembre: si paga il secondo acconto per il 2018 derivante da dichiarazione dei redditi 2018 (modello 730/2018 o Redditi 2018).
  • 17 dicembre: scade il termine per il versamento a saldo di Imposta Municipale Propria (IMU) e per la Tassa sui Servizi Indivisibili (TASI) per l’anno 2018. 

Legge di Bilancio 2018: le proroghe

Per tutte le informazioni riguardanti possibili proroghe delle suddette scadenze, si consiglia di consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate e più precisamente lo Scadenzario fiscale dell’Agenzia delle Entrate.

Comments

comments

You may also like
Pos professionisti
Pos: obbligatorio anche per i professionisti
fatturazione elettronica
Fatturazione elettronica per autotrasportatori: le novità
sabatini ter
Proroga Sabatini Ter: tutte le novità della Legge di Bilancio 2018
egime semplificato 2018
Regime semplificato per cassa 2018: tutti i dettagli

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.