Home > Società > Startup innovativa > JUSP: chi è la startup vincitrice del IMSA 2015

JUSP: chi è la startup vincitrice del IMSA 2015

JUSP_logo

Oggi vi parliamo di JUSP, la startup sarda che ha recentemente vinto il premio Italian Master Startup Award 2015 di PNICube.

jusp

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato di SOLO, la web-app che consente di ricevere ed effettuare pagamenti senza bisogno di un POS fisico ed evitando i costi ad esso connessi.

Oggi è il turno di JUSP, la startup incubata al PoliHub del Politecnico di Milano fresca vincitrice dell’Italian Master Startup Award (ne abbiamo parlato qui). Fondata nel 2011, in soli due anni e mezzo riceve un finanziamento di 6 milioni di euro, una cifra di assoluto rilievo nel panorama del venture capital italiano, specie se parliamo di startup innovative.

Anche JUSP, come SOLO, offre un servizio di pagamento “on the go”, optando però per un dispositivo fisico.

In sostanza, si tratta di una soluzione che trasforma il vostro smartphone o computer, una volta collegati al device tramite usb o jack delle cuffie, ed installata la app, in un POS vero e proprio in grado di leggere la carta di credito o bancomat ed effettuare i pagamenti.

Tutto ciò che bisogna fare è digitare l’importo (o sceglierlo sull’app da una lista già precompilata), far digitare al cliente il pin della propria carta o fargli apporre una firma direttamente sul touchscreen e inviare la fattura tramite mail o sms, oppure stamparla.

I vantaggi rispetto al POS tradizionali sono molteplici.

Innanzitutto lo si può portare ovunque, ottimo per liberi professionisti e startupper che non posseggono un ufficio proprio o comunque svolgono il proprio lavoro in diversi luoghi.

La semplicità di attivazione del servizio: si riceverà il dispositivo e lo si potrà immediatamente utilizzare. Non ci sarà quindi bisogno di code in banca e noie burocratiche a cui assolvere.

Si potrà scegliere una modalità senza canone mensile, si pagherà soltanto quando lo si usa. Altrimenti, sarà possibile pagare un canone mensile e nient’altro, nemmeno costi di dismissione o attivazione.

La sicurezza, grazie al ricorso di numerosi protocolli di sicurezza.

Inoltre l’app, compatibile con praticamente tutte le piattaforme fisse e mobili, offre numerosissime possibilità: creare un catalogo dei servizi o merce offerti in modo da poterli selezionare in luogo dell’importo; controllare in tempo reale le transazioni; produrre fatture elettroniche personalizzate.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
Pos professionisti
Pos: obbligatorio anche per i professionisti
start-up innovative
Nuovo contest per le startup italiane: al via Start&Pulse
startupwired
Digital Startup Contest, c’è tempo fino al 31 dicembre per candidarsi
startup innovativa quali vantaggi
Startup innovativa: i vantaggi per gli imprenditori e come costituirla online

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.