Home > News > H-Farm lancia Marco Polo Accelerator: ecco come partecipare

H-Farm lancia Marco Polo Accelerator: ecco come partecipare

h-farm-david-selovin-fotografia-photography-fotografo-padova-1

H-Farm ha predisposto Marco Polo Accelerator, un nuovo programma di accelerazione che permetterà a 5-10 startup innovative di poter arrivare in un mercato complesso come quello cinese, grazie a un investimento di 2 milioni di euro. Partner dell’iniziativa è QWOS, tra i principali brand in Cina che opera come intermediario di investimenti all’estero. QWOS, che oggi opera già con soddisfazione a livello globale e in particolare nel mercato americano, volge ora il suo interesse a quello italiano grazie a questo progetto di accelerazione, una forma di sinergia tra aziende ad oggi prima ed unica esperienza nello scenario nazionale.

Caratteristiche del programma

Stando a quanto sancito sul sito internet dell’iniziativa (che potete raggiungere qui), il programma avrà una durata di 4 mesi e inizierà nei primi mesi del 2017. Potranno inviare il proprio progetto startup italiane innovative già iscritte nell’apposito Registro della Camera di Commercio, mentre un occhio di riguardo verrà riservato a quei team che, con la loro idea, puntano ad esportare l’eccellenza Made in Italy in Cina.

Ad ogni startup verrà erogato un sostegno di 200 mila euro tra liquidità e servizi, garantito da un numero massimo di 4 investitori individuati da QWOS. La società cinese metterà a disposizione il proprio network di finanziatori e imprenditori, aiuterà le startup ad affrontare il complesso iter burocratico e, grazie alla partnership con Tsinghua University, metterà a disposizione due studenti MBA che affiancheranno gli startupper al fine di facilitare l’ingresso e il radicamento del loro business nel mercato cinese. Al termine del percorso, il Demo Day a si terrà a Pechino.

“L’esperienza maturata da H-FARM nell’ambito dell’accelerazione delle start up, unita alla consolidata conoscenza di QWOS del mercato cinese e del suo tessuto imprenditoriale, creano l’alchimia giusta per la raccolta di investitori” dichiara Timothy O’Connell, direttore dei programmi di accelerazione di H-Farm. “Sono convinto che questo programma rappresenti una grande opportunità per le startup italiane, daremo loro tutti gli strumenti necessari a farle crescere e diventare competitive in un mercato complesso e in forte crescita come quello cinese”.
“Siamo convinti che grazie a questa cooperazione, sempre più imprenditori e investitori cinesi potranno conoscere l’ecosistema italiano e quindi investire in startup italiane”, dichiara Vivian Ding, presidente di QWOS. “Al contempo, le startup italiane avranno l’occasione di allargare i propri orizzonti al di fuori dei confini nazionali e di espandersi, con più sicurezza, nel mercato cinese”.

Per maggiori informazioni potete consultare la seguente pagina sul sito H-Farm.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
start-up innovative
Nuovo contest per le startup italiane: al via Start&Pulse
startupwired
Digital Startup Contest, c’è tempo fino al 31 dicembre per candidarsi
startup innovativa quali vantaggi
Startup innovativa: i vantaggi per gli imprenditori e come costituirla online
startupwired
Bando Impact Growth: 150 mila euro per le startup

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.